Ottobre 2, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Richieste indagini imparziali: Trump intraprende un’azione legale contro il raid dell’FBI

Necessaria indagine imparziale
Trump intraprende un’azione legale contro il raid dell’FBI

L’ex presidente degli Stati Uniti Trump ha usato la sua perquisizione in casa in Florida per criticare duramente l’FBI. Ora condivide anche il suo avvocato. Devono raggiungere un’indagine imparziale sui documenti confiscati in tribunale. Rivendicano i diritti presidenziali come giustificazione.

Dopo che la polizia federale degli Stati Uniti (FBI) ha perquisito la sua proprietà, l’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump vuole intentare una causa per nominare un revisore dei conti neutrale. Deve vedere i documenti che sono stati messi al sicuro durante il processo a Mar-a-Lago, in Florida. Allo stesso tempo, le indagini degli investigatori statali dovrebbero essere sospese per allora, secondo una causa intentata lunedì dagli avvocati di Trump in Florida.

Gli avvocati difensori di Trump sostengono che i documenti sequestrati potrebbero essere protetti sotto il privilegio esecutivo del presidente degli Stati Uniti: “Questo ha attirato l’attenzione del pubblico americano. Mere tutele ‘appropriate’ sono inammissibili se, nella questione in esame, non sono nelle mani del presidente diritti costituzionali.” Trump, ma anche per mantenere l’applicazione dei privilegi”. Il privilegio esecutivo è una prerogativa del presidente di mantenere riservate determinate informazioni.

Pertanto, “nominare un rappresentante speciale seguendo un approccio equo” sarebbe una decisione appropriata per la Corte. Gli avvocati difensori di Trump hanno anche sottolineato che le forze dell’ordine non dovrebbero essere utilizzate per “scopi politici” e che la ricerca di Mar-a-Lago è stata “senza precedenti e non necessaria”.

I documenti sono stati pubblicati

Durante una perquisizione della proprietà di Trump due settimane fa, l’FBI ha trovato e confiscato documenti top secret del suo regno. Trump ha affermato di aver rilasciato i documenti come presidente. Gli attuali presidenti hanno poteri di declassificazione di vasta portata. Ma per il rilascio dei documenti esiste una procedura formale che prevede diversi passaggi molto formali. Trump ha anche affermato che ci sono istruzioni per il colloquio permanente in atto per tutti i documenti portati a casa.

La ricerca ha suscitato scalpore negli Stati Uniti e accuse da parte dei sostenitori di Trump nel Dipartimento di Giustizia di aver attaccato Trump per motivi politici. Molti americani si aspettano che Trump annunci presto la sua replica per le elezioni presidenziali del 2024.

Un giudice dello stato americano della Florida ha avviato nei prossimi giorni il rilascio parziale dei documenti, sulla base dei quali è stato approvato il mandato di perquisizione. Tuttavia, revisioni su larga scala possono rendere il documento altamente illeggibile.

READ  Lapidazione di studenti: il gruppo Lynch uccide una donna cristiana nigeriana