Agosto 17, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Melnik è stato licenziato dal presidente Zelensky

licenziato dal presidente

Melnik non è più l’ambasciatore dell’Ucraina a Berlino


immagine: Immagini di imago / Christian Spiker

L’ambasciatore ucraino in Germania, Andrei Melnik, è stato destituito. In passato aveva ripetutamente criticato la posizione tedesca nella guerra in Ucraina e commemorato la guerra tedesca. Lui stesso è stato più volte criticato.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha espulso l’ambasciatore del suo Paese in Germania, Andrey Melnik. E’ quanto emerge da un decreto pubblicato sabato dall’ufficio del Presidente a Kiev.

Secondo l’ufficio presidenziale, oltre a Melnik, gli ambasciatori ucraini in Norvegia, Repubblica Ceca, Ungheria e India sono stati licenziati. Selenskyj ha parlato di un processo naturale. “Questa questione di rotazione è una parte comune della pratica diplomatica”, ha detto sabato in un videomessaggio, senza nominare nessuno dei cinque ambasciatori.

Inizialmente non era chiaro se Melnik sarebbe stato nominato ambasciatore in un altro incarico di alto rango a Kiev o altrove dopo il suo licenziamento.

Melnik è ambasciatore in Germania da gennaio 2015: un mandato eccezionalmente lungo per un diplomatico in una posizione. I commentatori a Kiev hanno anche affermato sabato che questo era circa il doppio del solito tempo di pubblicazione.

Critiche ai commenti su un leader nazionalista ucraino

Melnik è noto in Germania per le sue aspre critiche alla politica del governo federale in Ucraina. Di recente è stato messo sotto pressione con dichiarazioni controverse sul leader nazionalista e antisemita ucraino Stepan Bandera, accusato di collaborare con i nazionalsocialisti.

Melnyk ha negato in uno Intervista al giornalista Tilo Jong [youtube.com]che Bandera era un assassino di massa di ebrei e polacchi. Il nazionalista è stato deliberatamente demonizzato dall’Unione Sovietica. L’ambasciata israeliana ha poi accusato Melnik di “distorcere i fatti storici, minimizzare l’Olocausto e insultare coloro che hanno ucciso Bandera e il suo popolo”.

Melnick poi non ha detto nulla al riguardo per giorni, ma poi ha risposto alle accuse con un tweet martedì. Ha anche rivolto le sue parole esplicitamente ai “cari cittadini ebrei”. Melnick ha fatto accuse ridicole, che ha respinto con forza. “Chi mi conosce lo sa: ho sempre condannato l’Olocausto nei termini più forti possibili”. I crimini dell’Olocausto nazista sono una tragedia comune tra Ucraina e Israele.

Melnyk chiamato per commemorare le varie guerre in Germania

Trasmissione: Inforadio, 9 luglio 2022, 17:40

READ  In che modo la Cina vuole affermarsi come un regime senza alternative?