Dicembre 9, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’Ucraina attacca la “propaganda di guerra” della Dogina

Dopo che la Russia lo fa anche adesso stato unito Il Ucraina Responsabile dell’assassinio della figlia di Alexander Dugin, un sostenitore del Cremlino. Come Il New York Times Le agenzie di intelligence statunitensi hanno riferito mercoledì che sezioni del governo ucraino hanno approvato l’esplosione dell’autobomba vicino a Mosca. Daria Dugina, nota sostenitrice della guerra, è stata uccisa ad agosto.

Secondo il rapporto, gli Stati Uniti non sono stati coinvolti nell’attacco, né fornendo informazioni né fornendo altra assistenza. Funzionari statunitensi hanno detto al New York Times di non essere a conoscenza dell’operazione e si sono opposti all’omicidio. Ha aggiunto che i funzionari statunitensi hanno incolpato i funzionari ucraini per il tentativo di omicidio.

Secondo il governo degli Stati Uniti, l’Ucraina ha gran parte della colpa. Il paese, che la Russia ha fortemente attaccato, ha negato qualsiasi coinvolgimento nell’assassinio subito dopo l’attacco. Alti funzionari hanno ripetutamente negato questa smentita quando gli è stato chiesto il loro parere dagli Stati Uniti.

Spie Usa: la Russia non ha in programma una ritorsione specifica

Secondo le informazioni ricevute dai servizi di intelligence statunitensi, la Russia, che ha accusato l’Ucraina fin dall’inizio, non lo farà Misure di ritorsione specifiche Cattura cattura cattura. Il quotidiano ha affermato che gli Stati Uniti sono preoccupati che tali attacchi, sebbene altamente simbolici, avranno scarso impatto diretto sui combattimenti in Ucraina. Si presume che i russi non avessero intenzione di uccidere in modo specifico alti funzionari ucraini.

Funzionari delle autorità statunitensi accusano l’Ucraina di mancanza di trasparenza. Sono particolarmente frustrati dal fatto che l’Ucraina stia effettuando operazioni segrete sul suolo russo.

READ  Letzte Chance für eine Deeskalation?

Dopo l’attacco, l’intelligence russa FSB Ucraino, nato nel 1979 Il nome dell’autore, che ha seguito la figlia a fine luglio Russia Entrai. Dopo il delitto, entrambi sono partiti per l’Estonia, la vicina Unione Europea e la NATO. Diffusione mediatica internazionale Poi un videoPubblicato dall’FSB dovrebbe mostrare l’assassino. Si dice che le fotografie mostrino la donna che entra in Russia ed entra nell’edificio in cui viveva la defunta Daria Dugina.

Figlia di un conoscente assassinato Alexander Dugin, teorico nazionalista di destra È considerato uno dei convinti sostenitori della guerra aggressiva della Russia contro l’Ucraina, che va avanti da sei mesi. Dogina è morta quando la sua auto è esplosa in un condominio in un sobborgo di Mosca. I rappresentanti dei media statali russi hanno immediatamente accusato l’Ucraina dell’assassinio senza fornire alcuna prova. Secondo le loro argomentazioni, il tentativo di omicidio era, infatti, rivolto a Dugin, che era affiliato allo stesso Cremlino.