L’attacco dei droni alla Crimea rappresenta una battuta d’arresto per la Russia

Date:

Share post:

Edoardo Borroni
Edoardo Borroni
"Fanatico di alcol esasperantemente umile. Praticante di birra impenitente. Analista."
  1. Home page
  2. Politica

Zelenskyj avverte di un “conflitto congelato” Le forze ucraine stanno facendo importanti progressi. Enormi perdite per la Russia. Ticker di notizie sulla guerra in Ucraina.

  • tregua nessun problema: Volodymyr Zelenskij Avvertimento di “conflitto congelato”
  • Progredendo Dall’altra parte del fiume: L’Ucraina annuncia il suo successo nella battaglia di Dnipro contro la Russia
  • In Attacchi SU AvdiivkaApparentemente pesanti perdite per la Russia
  • Le informazioni qui elaborate provengono da media e agenzie di stampa internazionali, ma anche dalle parti in guerra Russia, Ucraina e dai loro alleati. In particolare, le informazioni sulle perdite subite dagli eserciti partecipanti alla guerra in Ucraina non possono essere verificate in modo indipendente.

Aggiornato dal 16 novembre, 6:20: Secondo le sue stesse dichiarazioni, nella notte la Russia ha respinto diversi attacchi di droni ucraini sul suo territorio. Il ministero della Difesa russo ha affermato che le difese aeree russe hanno abbattuto un totale di cinque missili droni sulla regione di Bryansk, nella Russia occidentale e al largo della penisola di Crimea affacciata sul Mar Nero. Ciò non può essere verificato in modo indipendente.

La Crimea divenne un bersaglio degli attacchi ucraini durante la guerra d’Ucraina. © -/AFP/DPA

Zelenskyj avverte che la guerra in Ucraina è diventata un “conflitto congelato”.

Aggiornamento del 15 novembre, 22:40: Nel suo discorso video serale, il presidente ucraino Zelenskyj ha fatto appello alla volontà dei suoi cittadini di lottare contro l’invasione russa. Mercoledì a Kiev ha detto che gli ucraini non possono chiudere un occhio davanti alla guerra. “La Russia è ancora capace di fare del male”, ha detto. “Dobbiamo lottare. Dobbiamo rendere la nostra difesa una priorità assoluta. Dobbiamo rendere il nostro Paese più forte ogni giorno.

Mercoledì ha anche messo in guardia i giornalisti africani da un “conflitto congelato”: “Se questo è uno stallo e un conflitto congelato, allora dobbiamo dire francamente che i nostri figli, o i nostri nipoti, dovranno combattere in guerra. Abbiamo già perso “Molte persone. Vogliamo vivere così perché sappiamo che alleveremo figli che inevitabilmente andranno in guerra? Zelenskyj presume che con un cessate il fuoco a breve termine, la Russia potrebbe riorganizzarsi e attaccare di nuovo – non solo l’Ucraina, ma anche gli Stati baltici, la Georgia e la Moldavia.

L’Ucraina annuncia il suo successo nella battaglia di Dnipro contro la Russia

Aggiornamento del 15 novembre, 19:31: Il comando militare ucraino ha commentato brevemente l’avanzata delle truppe attraverso il fiume Dnipro. Un portavoce dell’esercito ucraino ha detto che le forze ucraine stanno cercando di allontanare le forze russe dalla sponda meridionale del fiume. Hanno camminato in piccoli gruppi in un’area lunga 20 chilometri sulla riva del fiume, situata tra un ponte ferroviario e il villaggio di Krynki.

Circa un’azienda e mezza è distribuita sulla banca precedentemente occupata dalla Russia. In televisione, la portavoce del comando militare ucraino nel sud, Natalia Hominiuk, ha chiesto comprensione per le notizie sparse: “Per ora chiediamo il silenzio informativo (…) in modo da poter riferire più tardi i grandi successi”.

Pesanti perdite nella guerra in Ucraina – La Russia potrebbe reclutare di più in Siberia

Aggiornamento del 15 novembre, 18:57: A causa delle continue e pesanti perdite, la leadership dell’esercito russo prevede di reclutare in futuro più uomini dalle regioni della Siberia. Secondo i rapporti, ogni settimana 500 uomini della regione della Yakutia verranno inviati al fronte in Ucraina.

Aggiornato dal 15 novembre, 17:23: Secondo la guardia di frontiera ucraina, i soldati di stanza al confine hanno distrutto nove veicoli russi nella regione di Kharkiv. Si dice che abbiano usato i droni per distruggere, tra le altre cose, due veicoli corazzati da combattimento, un veicolo corazzato e sei autovetture. Si dice che siano stati colpiti anche tre siti russi nascosti.

Situazione attuale nella guerra in Ucraina: la Russia riconosce la sconfitta sul fiume Dnipro

Aggiornato dal 15 novembre, 13:34La Russia ha ammesso che l’Ucraina si è fatta avanti riguardo alla banca Dnipro che controlla. Vladimir Saldo, governatore della regione di Kherson nominato da Mosca, ha detto oggi su Telegram che circa “una e mezza” aziende ucraine erano “in piccoli gruppi” sulla sponda orientale del fiume.

Saldo ha aggiunto, secondo quanto riportato dal quotidiano: “Abbiamo schierato forze aggiuntive”. Agenzia di stampa francese Ha aggiunto. L’agenzia di stampa non è stata in grado di verificare in modo indipendente né le notizie né il numero delle truppe ucraine presenti. Nuovi commenti di Saldo. Il Cremlino finora si è rifiutato di commentare tali notizie.

L’ampio fiume Dnipro ha servito come linea del fronte nell’Ucraina meridionale per un anno. L’Ucraina controlla la Cisgiordania, mentre la Russia controlla la sponda opposta.

Gli esperti americani si aspettano nuovi tentativi offensivi da parte della Russia nella guerra in Ucraina

Aggiornato dal 15 novembre, 12:11: La situazione sul fronte nell’Ucraina orientale e meridionale è considerata una situazione di stallo. Dal punto di vista degli esperti americani in Oriente, la Russia attualmente vuole riprendere l’iniziativa in Oriente attraverso diversi attacchi paralleli. Le città di Kubyansk nella regione di Kharkiv e Avdiivka e Bakhmut nella regione di Donetsk sono teatro di un conflitto particolarmente intenso.

L’Istituto statunitense per lo studio della guerra (ISW) ha dichiarato ieri che il successo di questi tentativi è dubbio a causa della continua pressione del contrattacco ucraino. Anche l’Ucraina ha ammesso che la situazione sul fronte è difficile e complessa. Tuttavia, l’ISW ha considerato un successo il fatto che le forze ucraine siano riuscite a stabilirsi sulla riva sinistra del fiume Dnipro a Kherson, posizioni precedentemente detenute dalle forze russe.

La Russia sembra aver subito pesanti perdite negli attacchi ad Avdiivka

Aggiornato il 15 novembre alle 11:03: Volodymyr Zelenskyj vede enormi perdite per la Russia Attacchi ad Avdiivka. “Più unità russe verranno distrutte vicino ad Avdiivka, peggiore sarà la situazione complessiva per il nemico nel corso della guerra”, ha detto il presidente ucraino nel suo ultimo discorso video. Anche il ministro di Londra cita cifre enormi per le perdite della Russia.

L’Ucraina pubblica nuovi dati sulle perdite della Russia

Aggiornato dal 15 novembre alle 10:17: Lo stato maggiore ucraino ha pubblicato i dati attuali sulle perdite della Russia. Di conseguenza, si dice che più di 800 soldati russi siano stati uccisi o feriti nella guerra in Ucraina solo nelle ultime 24 ore. Dall’inizio della guerra, si dice che la Russia abbia perso più di 10.000 carri armati in combattimento. Questa informazione non può essere verificata in modo indipendente: il Cremlino non pubblica dati sulle sue perdite.

Una rapida panoramica delle perdite della Russia nella guerra in Ucraina:

  • Soldati: 314.290 (+820 il giorno precedente)
  • cisterna: 5377 (+15)
  • Veicoli blindati: 10.104 (+18)
  • Sistemi di artiglieria: 7647 (+58)
  • Sistemi di difesa aerea: 582 (+2)
  • Lanciarazzi multipli: 884 (+2)
  • Autocisterne e altri veicoli: 10.020 (+47)
  • Razzi: 1562 (+1)
  • Aerei: 323 (+1)
  • elicottero: 324
  • Droni: 5675 (+26)
  • Navi e barche: 22
  • Fonte: Stato maggiore ucraino al 15 novembre 2023. Le informazioni sulle perdite della Russia provengono dall’esercito ucraino. Non può essere verificato in modo indipendente. La stessa Russia non fornisce alcuna informazione sulle perdite subite nella guerra in Ucraina.

Quotidiano russo: “Non ci possono essere dubbi su un attentato”

Aggiornato dal 15 novembre, 9:26Il Ministro della Difesa Boris Pistorius (SPD) ha recentemente avvertito: L’UE sta chiaramente fallendo nel raggiungere il suo obiettivo di munizioni per Kiev nella guerra in Ucraina. Il quotidiano russo prende in considerazione la questione Nezavisimaya Gazeta “Kiev sta suonando il campanello d’allarme per la carenza di munizioni”, commenta oggi. La leadership ucraina sembra essere profondamente preoccupata per “la mancanza di munizioni da combattimento”, continua – la conclusione dell’editoriale è: “Su una nuova soluzione relativa alle munizioni”. “Al momento non è possibile parlare delle forze armate ucraine”.

Guerra in Ucraina: violenti attacchi russi vicino ad Avdiivka e Marinka

Aggiornato dal 15 novembre alle 6:15Secondo la valutazione di Kiev, la Russia sta cercando di imporre il successo militare intensificando gli attacchi vicino alla città di Donetsk, nell’Ucraina orientale. Martedì sera (14 novembre), lo stato maggiore ucraino ha segnalato un gran numero di attacchi russi vicino ad Avdiivka e Marinka. Il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyj ha visto un collegamento con le imminenti elezioni presidenziali russe del 2024. Il leader del Cremlino Vladimir Putin vuole sicuramente poter mostrare il successo in anticipo, ha detto a Kiev.

La testa di ponte ucraina sul fiume Dnipro viene ampliata

Il primo rapporto: Kiev – Il capo dell’ufficio presidenziale ucraino, Andriy Yermak, ha confermato l’esistenza di una testa di ponte sulla sponda meridionale del fiume Dnipro occupata dai russi nella regione di Kherson. “Nonostante tutte le probabilità, le forze armate ucraine hanno raggiunto un punto d’appoggio sulla riva sinistra del fiume Dnipro”, ha detto Yermak in un discorso a Washington. L’obiettivo qui è anche quello di avvicinarsi alla penisola di Crimea, annessa alla Russia. “Abbiamo coperto il 70% del percorso. Il nostro contrattacco continua.”

Secondo le analisi degli osservatori occidentali, negli ultimi giorni gli ucraini hanno ampliato la testa di ponte vicino a Kryinki e vi hanno portato anche la tecnologia dei carri armati leggeri. I blogger militari russi lamentano che lì le forze russe sono finite sotto il fuoco e che l’iniziativa spetta agli ucraini.

Guerra in Ucraina: decine di attacchi russi vicino a Donetsk

Martedì si sono svolti 57 combattimenti lungo tutto il fronte, ha scritto lo stato maggiore ucraino nel suo rapporto sulla situazione martedì sera, 14 novembre. L’Ucraina ha respinto 18 attacchi solo nelle città di Marinka e Novomikhylivka, a ovest di Donetsk. Ha aggiunto che altri 15 attacchi sono stati respinti vicino alla città di Avdiivka, a nord di Donetsk.

Donetsk, con una popolazione di quasi 1 milione di abitanti, è il centro della regione carbonifera e siderurgica del Donbass, nell’Ucraina orientale, ed è nelle mani delle forze controllate dalla Russia dal 2014. Da allora il fronte si è avvicinato alla città. L’esercito ucraino mantiene lì posizioni fortemente fortificate. Ecco perché la linea del fronte è rimasta pressoché invariata anche dopo l’inizio dell’invasione russa su vasta scala nel 2022.

Nelle ultime settimane l’esercito russo ha intensificato i suoi attacchi nella regione di Donetsk. Anche se le perdite tra soldati e veicoli sono elevate, il numero degli aggressori mette sotto pressione i difensori ucraini. (con materiale dell’agenzia)

Related articles

Gli albergatori altoatesini si preoccupano per i loro affari in Italia

Pagina inizialeil mondostava in piedi: 14 luglio 2024, 5:37Da: Mark StobbersPremeredivisoL'imminente ristrutturazione del ponte Luke sull'autostrada del Brennero...

Presso la società di ingegneria meccanica Illig andranno persi 200 posti di lavoro

Home pageun lavorostava in piedi: 14 luglio 2024 alle 15:17da: Mark Stoffers, Marcel ReichInsisteDivideL’ondata di bancarotte della Germania...

Una nuova ricerca confuta anni di ipotesi

Home pageLo sappiamostava in piedi: 14 luglio 2024, 14:34da: Tanja BannerInsisteDivideIl clima di Marte potrebbe essere stato diverso...