Dicembre 9, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il presidente Xi assicura a Putin il suo sostegno sulla “questione Ucraina”.

  1. Pagina iniziale
  2. Politica

creatura:

a: Sven Hoberg

Il 4 febbraio Vladimir Putin (a sinistra) e Xi Jinping si sono incontrati di persona a Pechino. © Alexei Druzhinin / ITAR-TASS / Imago

La Cina è ancora dalla parte della Russia: per la prima volta da fine febbraio Vladimir Putin e Xi Jinping hanno parlato della guerra in Ucraina.

Monaco/Pechino – Per la seconda volta dall’inizio della guerra in Ucraina dalla Cina Al telefono il capo di stato e leader del partito Xi Jinping e il presidente russo Vladimir Putin. Durante i colloqui di mercoledì (15 giugno), Xi ha promesso il suo sostegno alla Russia, ha affermato il ministero degli Esteri cinese. “La Cina è disposta a continuare a sostenere la parte russa su questioni di interesse fondamentale e preoccupazioni principali come la sovranità e la sicurezza, e ad intensificare la cooperazione strategica tra i due paesi”, ha affermato Xi. Pechino è anche “pronta a collaborare con la parte russa per rafforzare la cooperazione pratica bilaterale”.

In una dichiarazione rilasciata dal ministero degli Esteri cinese, Il conflitto in Ucraina Viene chiamata la “questione ucraina”. Ha affermato che la Cina “ha sempre giudicato la questione dell’Ucraina ei suoi meriti indipendentemente dalla storia e ha promosso attivamente la pace e la stabilità globali nel sistema economico globale”. Xi Jinping. “Tutte le parti dovrebbero adoperarsi per trovare una soluzione adeguata e responsabile alla crisi ucraina. La Cina è pronta a continuare a svolgere il proprio ruolo appropriato”.

La Cina nella guerra in Ucraina: ora risponde anche il presidente russo Putin

Secondo il ministero degli Esteri cinese, Putin si è impegnato a “intensificare la cooperazione multilaterale con la Cina e compiere sforzi costruttivi per promuovere un mondo multipolare e costruire un ordine internazionale più giusto e razionale”. A Mosca, l’ufficio presidenziale russo ha affermato, secondo l’Agence France-Presse, che Cina e Russia vogliono rafforzare la loro cooperazione nei settori dell’energia, della finanza, dell’industria e dei trasporti, tra le altre cose. Putin e Xi hanno anche discusso “lo sviluppo delle relazioni militari”. La cooperazione tra le due parti dovrebbe essere rafforzata “alla luce della situazione economica mondiale complicata dalle sanzioni illegali imposte dall’Occidente”.

READ  Notizie dall'Ucraina: ++Kiev scettico sull'accordo sui cereali ++

Recentemente, Xi Jinping e Vladimir Putin Si chiamarono il 25 febbraio, il giorno dopo che la Russia aveva invaso l’Ucraina. All’epoca Xi ha sottolineato la “sovranità di tutti i paesi” ma non ha condannato l’invasione. Xi ha anche affermato che la Cina sostiene la Russia nella “risoluzione della questione attraverso negoziati con l’Ucraina”. In precedenza, Xi e Putin si sono incontrati di persona alla cerimonia di apertura delle Olimpiadi invernali di Pechino e si sono scambiati opinioni Ha parlato in una dichiarazione congiunta contro l’espansione verso est della NATO.

La Cina nella guerra in Ucraina: tra il sostegno della Russia e la presunta neutralità

Anche se la Cina ha sempre affermato di essere neutrale nel conflitto dall’inizio della guerra aggressiva, il governo di Pechino ha più volte cercato di essere vicino alla Russia e ha sottolineato la sua “forte” amicizia con il Cremlino. Di recente è stato nominato il ministro degli Esteri cinese Wang Yi Il suo omologo russo Sergei Lavrov è un “vecchio amico”.. Pechino rifiuta le sanzioni occidentali contro la Russia, ma, secondo gli osservatori, non aiuta ad aggirarle. In un vertice virtuale UE-Cina all’inizio di aprile, Xi Jinping ha accusato l’Occidente di aver intensificato la guerra in Ucraina. “La causa principale della crisi ucraina sono le tensioni sulla sicurezza regionale in Europa che si sono accumulate nel corso degli anni”, Ha detto qualcosa in quel momento.

Allo stesso tempo, la Cina ha recentemente avviato i negoziati Sempre più sull’acquisto di petrolio russo. Secondo un rapporto di Bloomberg News, Pechino sta acquistando petrolio greggio russo con uno sconto del 35% rispetto all’attuale prezzo del mercato mondiale. “Quello che vediamo è che la Cina farà buon uso di questa situazione di debolezza in Russia”, ha affermato il commissario europeo per il Commercio Valdis Dombrovskis. (u)

READ  Incidente in barca per rifugiati: ancora morti in incidenti al largo della Grecia