Giugno 29, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

È anche possibile prevedere riunioni presidenziali: la Russia è pronta per i negoziati con l’Ucraina

Si possono anche immaginare incontri presidenziali
La Russia è pronta per i negoziati con l’Ucraina

La guerra in Ucraina è durata circa 90 giorni e le trattative tra le parti in conflitto sono state sospese. Ma Medinsky, consigliere di Putin, sottolinea che la Russia è pronta per ulteriori colloqui. Anche un incontro tra i vertici dei due Paesi è fuori questione.

Secondo un consigliere del capo del Cremlino, Vladimir Putin, la Russia è pronta a riprendere i colloqui con Kiev. Vladimir Medinsky è stato citato da Interfax per aver detto alla televisione di stato bielorussa di aver visto l’Ucraina sotto pressione. Medinsky, che in precedenza aveva guidato i negoziati da parte russa, non ha escluso un incontro tra Putin e il presidente ucraino Volodymyr Zelensky. Ma ciò richiede “preparativi seri”, come documenti che i presidenti possono poi firmare. All’inizio non c’è stata alcuna reazione alle dichiarazioni della parte ucraina.

Martedì l’Ucraina ha sospeso i negoziati per porre fine alla guerra. Il negoziatore di Kiev Mikhailo Podolyak ha affermato che i colloqui dovrebbero riprendere solo se ci saranno proposte concrete. Quindi Kiev rifiuta una soluzione salva-faccia al presidente del Cremlino Vladimir Putin. Inoltre, un cessate il fuoco può essere discusso solo dopo il completo ritiro delle forze russe. “La guerra non finisce se rinunciamo a qualcosa”, ha detto Podolak. È accettabile solo la completa liberazione di tutti i territori occupati.

Tuttavia, sabato il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha sottolineato in un’intervista televisiva che la guerra può essere definitivamente risolta solo attraverso la diplomazia. Ha chiesto la firma di un documento sulle garanzie di sicurezza per l’Ucraina “dagli amici e partner dell’Ucraina senza la Russia”. Allo stesso tempo, dovrebbero esserci negoziati bilaterali con la Russia.

Da quando le forze russe hanno invaso l’Ucraina il 24 febbraio, i negoziatori ucraini e russi hanno discusso regolarmente la risoluzione dei conflitti di persona o online. Secondo le agenzie di stampa russe, l’ultimo incontro dei capi negoziatori dei due Paesi si è svolto un mese fa. Entrambe le parti si incolpano a vicenda per lo stallo.

READ  Patrono della cultura turca: Kavala dovrebbe andare in prigione a vita