Maggio 16, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Consegne di armi in Ucraina: l’Estonia fa pressione sulla Germania

Germania Spedizioni di armi

L’Estonia chiede alla Germania il permesso di fornire obici della Germania orientale all’Ucraina

Soldati estoni a un'esercitazione NATO nell'aprile 2017. Il paese baltico vuole sostenere l'Ucraina

Soldati estoni a un’esercitazione NATO nell’aprile 2017. Il paese baltico vuole sostenere l’Ucraina

Cosa: PA / Servizio fotografico

L’Estonia vuole sostenere l’Ucraina con missili anticarro e obici. Poiché gli obici provengono dalle scorte della DDR, anche la Germania deve accettare la consegna. Una richiesta in questo senso mette più sotto pressione il governo federale.

DottIl governo federale ha ricevuto una richiesta dall’Estonia di accettare la consegna di obici in Ucraina. Un portavoce del ministero federale della Difesa ha detto giovedì sera a Berlino che la richiesta era all’esame e che era “sotto il voto dei dipartimenti”. Il processo deve essere coordinato anche con la Finlandia.

L’Estonia aveva precedentemente affermato che avrebbe inviato “dozzine” di missili anticarro Javelin e circa obici da 122 mm in Ucraina. L’obice proviene dalla Repubblica Democratica Tedesca, in seguito appartiene alla Repubblica Federale ed è stato inizialmente venduto alla Finlandia negli anni ’90. Quindi Finlandia e Germania devono accettare di consegnare armi all’Ucraina.

Come molti paesi socialisti, la DDR aveva un obice D-30 da 122 mm sviluppato dall'Unione Sovietica, mostrato qui in una registrazione di una sessione di addestramento per l'esercito russo

Come molti paesi socialisti, la DDR aveva un obice D-30 da 122 mm sviluppato dall’Unione Sovietica, mostrato qui in una registrazione di una sessione di addestramento per l’esercito russo

Fonte: pa / dpa / TASS / Gavriil Grigorov

Il governo federale ha ripetutamente rifiutato di fornire armi all’Ucraina nell’attuale conflitto con la Russia. Il portavoce del governo Stephen Hebestreet ha chiarito che la posizione “non erano state fornite armi letali”. Questo rifiuto vale anche per le armi difensive se possono essere usate “letali”, cioè letali.

D’altra parte, gli Stati Uniti forniscono aiuti militari e quindi soddisfano le richieste del governo di Kiev. Giovedì ha annunciato che Washington aveva consentito agli stati baltici di fornire all’Ucraina armi di fabbricazione statunitense.

Leggi anche

Insistere su una soluzione diplomatica al conflitto ucraino: il segretario di Stato Annallina Barbock e il suo omologo statunitense Anthony Blinken a Berlino

“Gli alleati europei hanno tutto ciò di cui hanno bisogno per fornire ulteriore assistenza di sicurezza all’Ucraina nei prossimi giorni e settimane”, ha detto un funzionario del Dipartimento di Stato americano a Berlino. L’AFP ha appreso da un’altra fonte a conoscenza dell’incidente che il permesso è stato concesso su richiesta urgente di Estonia, Lettonia e Lituania.

READ  Barbock insiste sulla diplomazia in Ucraina | Europa attuale | DW