Un professionista di Darmstadt condivide un post anti-israeliano – “Non ho letto il testo” | Gli sport

Date:

Share post:

Edoardo Borroni
Edoardo Borroni
"Fanatico di alcol esasperantemente umile. Praticante di birra impenitente. Analista."

Il prossimo shock professionale con un post sul brutale attacco terroristico contro Israele, anche se apparentemente inavvertitamente.

C’è anche preoccupazione per l’eccitazione che circonda i controversi post sui social media dei giocatori della Bundesliga Darmstadt Il centrocampista Klaus Giasola (33 anni) ha fatto scalpore con un post anti-israeliano.

Dubbi sollevati in tv Perché Nagelsmann si è improvvisamente cambiato d’abito?

Fonte: foto

La tedesco-albanese ha condiviso su Instagram il post della nutrizionista Mirna Sabbagh (@mirnasabbagh) di Dubai. In un’immagine creata artisticamente, diversi bambini sono modellati come angeli che emergono dalle macerie fumanti di Gaza. Giasola ha postato anche tre colombe della pace.

Ma il problema più grande è il testo anti-israeliano che accompagna la pubblicazione congiunta. Non c’è una sola parola sul brutale attacco terroristico di Hamas, in cui sono state uccise più di 1.300 persone e quasi 200 sono state rapite. Viene invece umiliato il governo israeliano, che difende il suo popolo dal terrorismo. Israele non avrebbe effettuato attacchi aerei su obiettivi terroristici nella Striscia di Gaza se Hamas non avesse attaccato dal nulla lo Stato ebraico.

Gjasula ha condiviso questa foto e ha aggiunto tre colombe della pace

Gjasula ha condiviso questa foto e ha aggiunto tre colombe della pace

Foto: Instagram/klaus_gjasula8

Ma: sembra che Giasola non abbia letto affatto il testo!

“Ho condiviso una foto di bambini che volano con ali d’angelo e ho aggiunto tre emoji di colomba della pace a questo disegno – ha detto il centrocampista alla BILD – Questo disegno simboleggia esattamente i pensieri che sto avendo attualmente: sono triste per i tanti bambini innocenti che non possono aiutare le tensioni politiche in corso in Medio Oriente da molti decenni. Non ho mai letto il testo dietro di esso, il che mi fa davvero dispiacere in retrospettiva.

E altro ancora: “Non sono certamente anti-israeliano e non voglio schierarmi nel conflitto. Chi mi segue su Instagram da un po’ sa quanto tengo al benessere dei bambini di tutto il mondo. Questo cuore è spezzato dall’attuale situazione in Medio Oriente. Questo è tutto ciò che volevo esprimere con la foto che ho condiviso.

Il testo che accompagna la foto diceva, tra l’altro, dei bambini palestinesi: “Voi siete super uomini, siete angeli. (…) Ci ricordi che non possiamo vivere sicuri in un mondo con mostri come il governo israeliano”.

Nel testo ineffabile il governo di Israele è descritto, tra le altre cose, come

Il testo anti-israeliano, tra le altre cose, descrive il governo israeliano come un “mostro”.

Foto: Instagram/klaus_gjasula8

E altro ancora: “Non saremo al sicuro finché i paesi più potenti del mondo non metteranno fine alle attività disumane di Israele”.

E ancora qualche altro paragrafo: “La Palestina è testimone di una pulizia etnica. Israele commette crimini di guerra ogni giorno. Uccidono civili, il 50% dei quali bambini. Il mondo osserva in silenzio e non fa nulla. Mentre i media dipingono Israele come la vittima”.

Annuncio chiaro! L’esperto televisivo mette all’opera la Baviera

Annuncio chiaro!  L'esperto mette all'opera la Baviera

Fonte: foto

Un testo molto discutibile e unilaterale, anche se involontariamente, è rimasto visibile per quasi 24 ore sul profilo Instagram del professionista della Bundesliga.

Related articles

Napoli: due morti e 13 feriti dopo il crollo di un balcone a Scampia

Un tragico incidente ha scosso il quartiere di Scampia a Napoli: è crollata la galleria di collegamento, provocando...

Shiloh Jolie, la figlia di Angelina Jolie, vuole eliminare il nome di suo padre Brad Pitt

Cosa accadrà dopo: Shiloh Jolie-Pitt vuole abbandonare il cognome di suo padre Brad Pitt e il mondo intero...

Rughe con l’avanzare dell’età e come accelerano il processo

Prima o poi a tutti verranno le rughe. Molti cercano di combatterlo con uno stile di vita...