Agosto 17, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

RKI ha registrato quasi 18.000 pazienti e 34 decessi nell’attuale stagione influenzale 2022 – Panorama

Secondo RKI, la stagione influenzale del 2022 in Germania ha causato 34 vittime e finora sono stati registrati circa 18.000 pazienti influenzali.

In Germania, relativamente poche persone hanno contratto l’influenza durante l’attuale stagione influenzale. Come si evince dai dati attuali per Istituto Robert Koch Mostra che da ottobre 2021 a inizio luglio 2022 sono stati registrati 17.953 casi di influenza a livello nazionale. Anche se questo è molto più di quanto non fosse nello stesso periodo dell’anno scorso, è perché pandemia di corona Sono state applicate restrizioni all’uscita e rigide regole igieniche, ma molto meno che negli anni precedenti la pandemia.

Per fare un confronto: nella stagione influenzale 2019/2020, più di 188mila persone in Germania sono state ufficialmente contagiate dall’influenza; Secondo i dati ufficiali, nel 2018/2019 c’erano circa 182mila persone.

Secondo l’RKI, 34 persone sono morte a causa dell’influenza nell’attuale stagione influenzale, che è anche significativamente inferiore rispetto agli anni precedenti la pandemia di Corona. Circa 3.200 persone si sono ammalate così tanto di influenza che hanno dovuto essere ricoverate in ospedale.

34 morti per influenza in questa stagione

enorme pandemia di influenzaQualcosa che i singoli esperti temevano, e quindi non si è concretizzato. Solo “dalla settimana 17 alla settimana 20 del 2022, sono stati soddisfatti i criteri virologici per una pandemia influenzale, con l’attività influenzale rimasta bassa”, afferma. RELAZIONE SETTIMANALE ATTUALE RKI. La diciassettesima settimana di calendario è iniziata il 25 aprile 2022. Nel caso dell’influenza, si presume generalmente che ci sarà un gran numero di casi non rilevati e non denunciati.

Il portavoce della politica sanitaria del gruppo parlamentare FDP, Andrew Ullman, ha recentemente chiesto i preparativi per un’ondata influenzale particolarmente grave in autunno. “Dobbiamo prepararci per l’inverno e questo include non solo una buona campagna di vaccinazione contro il Covid-19, ma anche una vaccinazione volontaria contro l’influenza”, ha affermato. “Una pandemia influenzale che raggiunge una dimensione simile a quella avvenuta nel 2017/2018 è abbastanza realistica”.

READ  Stop alle visite in clinica: ecco come reagisce la clinica di Heidenheim al livello di allerta corona

Leggi anche

“L’onda arriva insolitamente tardi”

Alti tassi di influenza nei bambini: il medico consiglia la vaccinazione

Secondo il Robert Koch Institute (RKI), il peggior focolaio di influenza degli ultimi decenni è stato un focolaio in quel momento. Si stima che siano morte circa 25.000 persone. Negli ultimi due anni, le ondate di influenza hanno fallito completamente. Ora ci sono un alto numero di influenza nell’emisfero australe. L’esperto di infezioni ha detto che si aspetta questo anche nell’emisfero settentrionale in inverno. “E quell’ondata colpisce la popolazione che non è stata immunizzata contro l’influenza per almeno due anni. Sebbene alcuni siano stati vaccinati, il tasso di immunizzazione è molto basso”.

Questi sono i sintomi dell’influenza (influenza)

L’influenza è una grave malattia respiratoria causata da virus influenzali. Secondo la German Lung Foundation, può essere fatale in determinate condizioni, soprattutto se il paziente è anziano o ha già malattie preesistenti.

Segni tipici dell’influenza:

  • Febbre alta improvvisa di almeno 38,5 gradi, che poi dura diversi giorni (spesso)
  • sentirsi molto male
  • brividi (spesso)
  • Problemi gastrointestinali come diarrea, nausea e vomito (non comune)
  • forte mal di testa (spesso)
  • Tosse secca intermittente (spesso)
  • Naso chiuso e starnuti sono rari con l’influenza.

Ciclo e durata dell’influenza

Secondo l’RKI, un’insorgenza improvvisa di malattia con febbre, dolori muscolari e/o mal di testa è tipica dell’influenza. Poco dopo si verifica spesso una tosse secca e intermittente.

Tuttavia, non tutte le persone infette si ammalano così spesso come farebbero normalmente. Secondo gli esperti, circa un terzo delle persone infette sviluppa i suddetti sintomi, un terzo mostra sintomi più lievi come il comune raffreddore e un terzo non mostra affatto sintomi. Gli anziani in particolare non sviluppano la febbre quando hanno l’influenza.

READ  Esperto di corona: è arrivata la fase endemica | NDR.de - Notizie

Secondo la Lung Foundation, potrebbero essere necessarie due settimane o più prima che tu sia di nuovo in salute. E anche allora, spesso non ti senti completamente produttivo (“influenza ritardata”).

Trattamento: in base ai sintomi.

C’è una vaccinazione antinfluenzale ma deve essere rinnovata ogni anno prima della stagione influenzale.