Settembre 28, 2023

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Prima missione in 50 anni: la Russia invia Luna-25 sulla Luna

Prima missione in 50 anni: la Russia invia Luna-25 sulla Luna

Prima missione in 50 anni
La Russia invia “Luna 25” sulla luna

La Russia vuole tornare sulla luna: un ritorno sulla luna è stato pianificato per più di dieci anni – e ora è il momento. Il razzo con “Luna-25” è decollato con successo dal nuovo cosmodromo di Vostochny. La sonda spaziale sta cercando acqua nel polo sud lunare.

Per la prima volta in quasi 50 anni, la Russia ha lanciato un volo sulla luna con la navicella spaziale Luna-25. Il dispositivo spaziale per esplorare la Luna è atterrare lì al Polo Sud e cercare l’acqua, tra le altre cose. Il razzo vettore Soyuz-2.1b con il lander a bordo è decollato come previsto dal nuovo cosmodromo di Vostochny nella regione dell’Amur alle 9:10 ora locale (1:10 CEST), come mostrato in una trasmissione in diretta dall’agenzia spaziale russa Roscosmos. Hanno detto che tutto è nella norma. Pertanto, il tempo di viaggio verso il satellite terrestre è di quattro giorni e mezzo. A causa di problemi tecnici, questa prima missione dal 1976 è stata rinviata.

In effetti, la sonda avrebbe dovuto essere in viaggio da molto tempo. La prima data di lancio pianificata per la sonda lunare era il 2012 e l’ultima data prevista era maggio 2022. “Luna-25” fa parte del programma lunare russo. Ciò prevede la costruzione di una stazione spaziale sul corpo celeste entro il 2040. La Russia sta quindi costruendo il suo programma sovietico “Luna”, in cui le sonde spaziali hanno portato le rocce lunari sulla Terra.

Luna-25 dovrebbe ora aiutare a sviluppare la tecnologia di atterraggio morbido. A questo scopo, ha detto, la sonda deve raccogliere e analizzare campioni di suolo dalla luna. Le indagini pianificate includono anche lo studio degli strati superficiali nella regione del polo sud lunare.

Nell’estremo oriente della regione di Khabarovsk, le autorità hanno annunciato l’evacuazione del villaggio di Shakhtinsky prima del previsto lancio perché il primo stadio di un razzo Soyuz potrebbe colpire lì. Roscosmos ha lavorato originariamente con l’Agenzia spaziale europea (ESA) sul programma lunare della Russia. Tuttavia, dopo l’invasione russa dell’Ucraina più di 17 mesi fa, l’Agenzia spaziale europea ha concluso la sua cooperazione con Mosca.