Il mercato del lavoro è vuoto: la casa automobilistica russa AvtoVAZ cerca lavoratori forzati

Date:

Share post:

Edoardo Borroni
Edoardo Borroni
"Fanatico di alcol esasperantemente umile. Praticante di birra impenitente. Analista."

Svuotamento del mercato del lavoro
La casa automobilistica russa AvtoVAZ chiede informazioni sui lavoratori forzati

Centinaia di migliaia di uomini furono arruolati nel servizio militare a Mosca o lasciarono il paese. C’è praticamente la piena occupazione. Ora la casa automobilistica AvtoVAZ vuole assumere prigionieri in modo da poter aumentare la produzione di automobili.

Secondo le informazioni statali, la più grande casa automobilistica russa, AvtoVAZ, vuole colmare le lacune nella sua forza lavoro con i prigionieri. L’amministrazione della prigione del distretto industriale di Samara ha affermato che il produttore di Lada ha chiesto loro di assegnare i prigionieri condannati ai lavori forzati a causa della situazione estremamente tesa sul mercato del lavoro. Se ne è discusso in un incontro tra i rappresentanti delle due parti.

La dichiarazione afferma che AvtoVAZ vuole aumentare la sua produzione del 28% da settembre e del 40% da gennaio del prossimo anno. Non sono stati forniti ulteriori dettagli sugli obiettivi di produzione. La società, con sede nella città di Togliatti nella regione di Samara, che prende il nome da un comunista italiano, ha rifiutato di commentare.

L’industria automobilistica russa si sta gradualmente riprendendo dalla recessione storica dello scorso anno. Dopo che la Russia ha attaccato l’Ucraina, la produzione automobilistica russa è scesa a 450.000 l’anno scorso, in parte a causa delle sanzioni economiche occidentali. Questo è stato il livello più basso dalla fine dell’Unione Sovietica. Molti produttori occidentali si sono ritirati dal paese, inclusa la Renault, che detiene la maggioranza delle azioni di AvtoVAZ. Tra le altre cose, anche AvtoVAZ sta vivendo una carenza di componenti del veicolo.

Il mercato del lavoro russo è praticamente pieno. Il tasso di disoccupazione è sceso al minimo storico del 3,3% ad aprile. A seguito della guerra in Ucraina, centinaia di migliaia di uomini furono arruolati nell’esercito e molti altri fuggirono all’estero.

Related articles

Gli albergatori altoatesini si preoccupano per i loro affari in Italia

Pagina inizialeil mondostava in piedi: 14 luglio 2024, 5:37Da: Mark StobbersPremeredivisoL'imminente ristrutturazione del ponte Luke sull'autostrada del Brennero...

Presso la società di ingegneria meccanica Illig andranno persi 200 posti di lavoro

Home pageun lavorostava in piedi: 14 luglio 2024 alle 15:17da: Mark Stoffers, Marcel ReichInsisteDivideL’ondata di bancarotte della Germania...

Una nuova ricerca confuta anni di ipotesi

Home pageLo sappiamostava in piedi: 14 luglio 2024, 14:34da: Tanja BannerInsisteDivideIl clima di Marte potrebbe essere stato diverso...