Gennaio 23, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Corona a Duisburg: un medico inizia la maratona delle vaccinazioni natalizie di 81 ore | regionale

Questo dottore e il suo team sacrificano i giorni di Natale per combattere Corona.

Il neurologo Ahmed Mojtaba Mosqam, 40 anni, ha iniziato una maratona di vaccinazioni venerdì mattina in un hotel della stazione ferroviaria principale di Duisburg. La vaccinazione dovrebbe essere fatta giorno e notte fino al 27 dicembre alle 18:00.

A tal fine, ha impiegato circa 15 dipendenti e ha ordinato diverse migliaia di dosi del vaccino da vari produttori, secondo Mostakhar, un medico di origine afghana. Questo include anche un vaccino per i bambini. La vaccinazione dovrebbe essere effettuata in tre turni. Le persone vaccinate possono venire senza registrazione!

La mattina della vigilia di Natale si è formata una coda di circa 30 persone che volevano farsi vaccinare.

Christian Gee, 61 anni, ha raccolto la foto alla Maratona di Duisburg per la vaccinazione di Natale

Foto: David Young/D

Molte famiglie si incontrano a Natale. Se le persone non vaccinate vengono persuase a pungere, puoi arrivare direttamente al punto nel tuo centro di vaccinazione, senza registrazione, dice Straight. Non poteva prevedere quante persone sarebbero venute.

Il suo impegno nel periodo natalizio è riconosciuto anche economicamente: dal 24 al 26 dicembre compreso, l’Ordine dei Medici dell’Assicurazione Sanitaria Legale assegnerà 36 euro invece dei soliti 28 euro a vaccinazione.

▶ ︎ IMPORTANTE: Per chi volesse essere vaccinato, l’iniezione, come di consueto, è gratuita.

Mushtaq ha detto che è in procinto di aumentare il numero di vaccinazioni. Il dottore aveva già iniziato le vaccinazioni nella hall dell’hotel a novembre. In alcuni casi, il suo team ha somministrato quasi 500 vaccini a settimana.

All’inizio di dicembre, straight ha raccontato a Westdeutsche Allgemeine del suo lavoro temporaneo: “Ora, in tempi di crisi, devi trovare soluzioni non convenzionali per portare avanti il ​​boom delle vaccinazioni”.

“Mi sento molto a mio agio in Germania”, continua il neurologo. Lui e la sua famiglia si sono trasferiti perché sono fuggiti dalla guerra. Anche i suoi quattro fratelli divennero medici. “Voglio restituire qualcosa”, ha detto Straight.

READ  Virus dell'influenza da A a C: ci sono questi diversi virus dell'influenza