Dicembre 3, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Capire la vita: nove consigli per il mio io più giovane

Mio nonno diceva: “La saggezza viene con l’età”. E quando guardo indietro alla mia vita fino a quel momento, in realtà noto cose che avrei voluto capire prima. Vorrei condividerne alcuni con voi.

La vita si svolge qui e ora.

Cosa abbiamo davvero tra le mani? Alla fine, solo questo momento. Ora possiamo prendere una nuova direzione, prendere decisioni che cambiano la vita o semplicemente andare avanti come prima. Tutto questo sta accadendo ora.

Invece di rimanere bloccati nel passato e aggrapparci a ciò che ci ha reso quello che siamo oggi, o perderci in scenari futuri, è utile attirare l’attenzione sul qui e ora. Altrimenti, rischiamo di perdere la vita mentre succede.

Significato di amore e felicità

l’amore è un dono

In effetti, la frase è così chiara che non ha bisogno di spiegazioni. Perché l’amore non si conquista. E mentre molte persone tendono a farlo, non dovremmo nemmeno provare a conquistare l’affetto di qualcun altro, sia esso romantico, amichevole o familiare. Tutti meritano amore perché sono quello che sono.

Se il nostro coetaneo non se ne rende conto, probabilmente non fa parte delle nostre vite. Nessuno ha bisogno di fare uno sforzo, fingere o conformarsi per ottenere amore. Ognuno di noi è unico – e da qualche parte ci sono persone che apprezzano esattamente quell’unicità.

La felicità è dentro di noi.

Certo, questo sembra un po’ come un calendario logoro. Ma è semplicemente la verità. Cerchiamo la felicità in altre cose o persone così spesso che a volte dimentichiamo di guardarci dentro. Possiamo essere felici solo se siamo in pace con noi stessi e affrontiamo il mondo con un atteggiamento positivo.

Se non siamo soddisfatti, di solito non è dovuto a circostanze esterne. E se ciò accade, siamo anche quelli che possono cambiare qualcosa al riguardo. Siamo gli unici responsabili delle nostre vite – e quindi anche della nostra felicità. Da un lato, questo è realistico, ma ci dà anche una grande libertà di modellare le nostre vite secondo le nostre idee.

La perfezione è un’utopia.

Il perfezionismo è la qualità con cui nasciamo spesso nella nostra società orientata alle prestazioni. Impariamo presto che i buoni voti ci aiutano a ottenere di più e che è meglio essere impeccabili nei nostri hobby per arrivare ovunque nella vita. Ma cosa otteniamo effettivamente se continuiamo a lottare per la perfezione senza essere effettivamente in grado di raggiungerla? È sempre più preciso, più grande e migliore.

Quindi la perfezione è l’ideale che finiamo per metterci sotto stress. Ciò che è più importante nella vita: l’originalità. Quando impariamo a essere fedeli a noi stessi e a coloro che ci circondano, inclusi difetti e tratti impopolari, diamo a noi stessi lo spazio per essere noi stessi e vivere una vita coerente con i nostri valori. E questa è l’unica cosa che dobbiamo davvero padroneggiare.

tema della morte tabù

La vita significa cambiamento.

A proposito di essere noi stessi: la nostra personalità non è uno stato statico. Cambiamo costantemente per tutta la vita. Questo è anche. Nessuno vuole vivere tutta la vita nello spirito di un sedicenne, giusto? Eppure spesso resistiamo al cambiamento nella speranza di aggrapparci a qualcosa. Lascia che sia solo sapere chi siamo fino al midollo.

Naturalmente, ci sono qualità di base che ci caratterizzano per tutta la vita. Ma fondamentalmente, è quasi curativo comprendere la vita come un processo in cui il cambiamento è solo una parte di essa. Perché non solo cambiamo e abbiamo ruoli diversi in diversi ambiti della vita, cambiano anche le condizioni di vita. Essere coinvolti e vedere il cambiamento come qualcosa di positivo: questa è l’arte. Coloro che lo padroneggiano ottengono soddisfazione nella vita.

Soprattutto ci rammarichiamo per quello che non facciamo.

Ora ci sono molti libri in cui le persone morenti chiedono i rimpianti delle loro vite. La maggior parte delle volte, le cose che non hanno fatto per paura o vergogna giocano un ruolo importante. Questo non è sorprendente. Molto probabilmente, abbiamo tutti questa vita per sfogarci in questo mondo.

Quindi dovremmo anche usare questo tempo per acquisire quante più esperienze possibili e consentire a nuove persone di entrare nelle nostre vite e fare le cose che sogniamo. Vale la pena lasciare che il coraggio superi la paura. Sarebbe un peccato guardare indietro, nel pisolino della nostra vita, essenzialmente a tutti i sogni che non abbiamo realizzato invece di cercare di riempire il nostro tempo con la vita, no?

La morte fa parte della vita.

Già che ci siamo: la morte è un argomento di cui tendiamo a non occuparci molto. Questo è esattamente ciò che può mostrarci quanto sia prezioso il nostro tempo. E una volta che lo capirai veramente, tratterai automaticamente la tua vita in modo diverso. Potremmo quindi smettere di perdere tempo volontariamente e provare invece a usarlo attivamente.

Perché, per quanto tragico possa essere, non vi è alcuna garanzia che vivremo una vita lunga e sana. Esattamente lo stesso vale per le persone che ci stanno particolarmente a cuore. Tutto non è permanente. È molto importante lavorare verso i tuoi obiettivi, apprezzare il momento e far sapere alle persone quando qualcosa brucia nella tua anima.

Tra sogno e realtà

Conviene sognare in grande.

Chiunque vaga per il mondo con grandi ideali ama essere descritto come un sognatore. Non c’è niente di sbagliato nel fissare grandi obiettivi e dipingere la vita dei tuoi sogni con colori vivaci. L’importante è saper distinguere tra sogno e realtà. Non tutti i sogni possono essere realizzati, ma con così tanti, vale almeno la pena provare.

Tuttavia, molte persone tendono a respingere rapidamente grandi idee e progetti con molte controargomentazioni. Non scopriremo mai se un sogno non ha il potere di diventare realtà se non lo sperimentiamo. Invece di chiederci sempre perché qualcosa non funziona, dovremmo spesso chiederci: “Come potrebbe funzionare?”

Il rapporto più importante che abbiamo è con noi stessi.

La scienza ora concorda sul fatto che abbiamo bisogno delle relazioni umane per essere veramente felici. Quindi abbiamo bisogno di almeno una persona di riferimento nella nostra vita di cui possiamo fidarci. Ma il rapporto più importante che abbiamo ancora è con noi stessi.

Quando stabiliamo una sana immagine di sé e accettazione di sé, automaticamente trattiamo noi stessi con maggiore rispetto. Stabiliamo dei limiti, sosteniamo i nostri bisogni e ci connettiamo solo con le persone che sono dalla nostra parte. Quindi vale la pena lavorare per amare davvero te stesso. Solo allora abbiamo una vera costante nella vita, perché: indipendentemente da ciò che il mondo ha in serbo per noi, possiamo sempre contare su noi stessi.

READ  Numeri corona oggi, martedì: più di 600 nuovi contagi nello stato di Brema