Dicembre 3, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Artemis 1: la capsula lunare della NASA “Orion” è stata finalmente lanciata nello spazio

Scienze “Artemide 1”

Dopo molti ritardi, è iniziato un volo di prova per la missione lunare della NASA

Artemis I viene lanciato dopo diversi tentativi falliti

A partire da Cape Canaveral

Credito: AFP/Red Hopper

Puoi ascoltare il podcast di WELT qui

Per visualizzare i contenuti incorporati, è necessario il tuo consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché i fornitori di contenuti incorporati come fornitori di terze parti richiedono tale consenso [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore a levetta su ON, acconsenti a questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati Dati personali in altri paesi, inclusi gli Stati Uniti d’America, in conformità con l’articolo 49 (1) (a) GDPR. Puoi trovare maggiori informazioni su questo. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento tramite lo switch e la Privacy Policy in fondo alla pagina.

Orbiterà intorno alla Luna per tre settimane e presto riporterà le persone sulla Luna: la capsula lunare della NASA “Orion” è stata finalmente lanciata nello spazio. Finora ci sono stati problemi. A bordo anche: Zohar e Helga.

nDopo mesi di ritardi, la missione lunare della NASA “Artemis 1” è partita mercoledì per il suo primo lancio di prova. Con il razzo “Space Launch System” è stata lanciata dalla base spaziale di Cape Canaveral, nello stato americano della Florida, la capsula senza pilota “Orion”, come si vede nelle immagini in diretta dell’agenzia spaziale statunitense Nasa.

Orion rimarrà in orbita attorno alla Luna per circa tre settimane prima che la capsula ritorni sulla Terra l’11 dicembre.

Il razzo lunare di nuova generazione della NASA, il razzo Space Launch System (SLS) con la capsula dell'equipaggio Orion, si solleva dal Launch Complex 39-B, visto da Sebastian

alla luna!

Fonte: Reuters

La missione finora non è stata una fortuna: dopo i ritardi e l’esplosione dei costi di sviluppo e costruzione, il primo lancio di prova ha dovuto essere rinviato più volte, tra l’altro a causa di due tempeste consecutive e vari problemi tecnici.

Leggi anche

Rappresentazione artistica di un'astronave

Impedisci il rilascio di Artemis

Con il programma “Artemis”, dal nome della dea greca della luna, gli astronauti americani atterreranno nuovamente sulla luna nei prossimi anni, per la prima volta una donna e una persona non bianca.

Leggi anche

Storia del marchio ricerca marina

Annunci

La missione porterà inizialmente quattro astronauti in orbita lunare con Orion, dove due di loro si trasferiranno su un lander per l’avvicinamento finale alla Luna. Attualmente è programmato per iniziare nel 2025 al più presto.

L’ultima volta che un essere umano ha camminato sulla luna è stato nel 1972

Inoltre, verranno costruiti degli avamposti sulla e in orbita della Luna, anche come base per una successiva missione su Marte. L’Agenzia spaziale europea (ESA) e le agenzie spaziali di diversi altri paesi sono coinvolte nel progetto, che attualmente ha un costo di circa 30 miliardi di dollari.

La NASA ha collocato l’ultimo essere umano sulla Luna nel 1972 nella missione Apollo 17. Nel complesso, gli Stati Uniti sono stati l’unico paese fino ad oggi in cui dodici astronauti sono sbarcati sulla Luna con le missioni Apollo tra il 1969 e il 1972.

Non ci sono persone a bordo della missione di prova “Artemis 1”, ma due bambole – o “fantasmi di astronauti”, come le chiama il Centro aerospaziale tedesco (DLR): Zohar e Helga. È un progetto con la partecipazione tedesca e israeliana. Si sta testando se il giubbotto protettivo sviluppato in Israele può proteggere efficacemente il corpo femminile in particolare dalle pericolose radiazioni spaziali.

“Grazie a una sofisticata strategia di risparmio energetico, i due fantasmi sono sopravvissuti abbastanza bene al tempo di attesa prima del decollo”, ha affermato DLR. “Helga e Zohar sono pronti per il viaggio.”

Puoi ascoltare il podcast di WELT qui

Per visualizzare i contenuti incorporati, è necessario il tuo consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché i fornitori di contenuti incorporati come fornitori di terze parti richiedono tale consenso [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore a levetta su ON, acconsenti a questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati Dati personali in altri paesi, inclusi gli Stati Uniti d’America, in conformità con l’articolo 49 (1) (a) GDPR. Puoi trovare maggiori informazioni su questo. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento tramite lo switch e la Privacy Policy in fondo alla pagina.

“Aha! Dieci minuti di conoscenza quotidiana” è il podcast della conoscenza di WELT. Ogni martedì e giovedì rispondiamo alle domande quotidiane nel campo della scienza. Iscriviti al podcast su SpotifyE il Podcast AppleE il DezerE il Musica Amazon o direttamente tramite un feed RSS.

READ  Revisione della farmacia, sistema immunitario, come rafforzare le difese, Gütsel Online