Dicembre 2, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Traffico di droga: arrestato il capo arbitro italiano! | gioco

Perché sei tonnellate di erba! |

Arrestato capo arbitro in Italia!

Questa doppia vita è finita bruscamente…

Rosario D’Onofrio è in realtà il procuratore capo dell’Associazione Italiana Arbitri e denuncia le negligenza degli arbitri. Deve essere interrogato ora!

Perché: un capo arbitro italiano è stato arrestato dalla polizia antidroga insieme ad altri 42 uomini per uno spettacolare reato di traffico di droga.

Accusa: D’Onofrio avrebbe importato sei tonnellate di marijuana e hashish nella regione italiana della Lombardia tra il 2019 e il 2021!

Nel 2020, un ex militare ha trovato 35 chilogrammi di hashish durante una perquisizione di un’auto. D’Onofrio è stato accostato con indosso un soprabito militare.

Motivo per l’abbigliamento: Durante l’epidemia di Corona, solo gli agenti di polizia, i paramedici e il personale dell’esercito potevano rimanere fuori la notte. L’arbitro si è travestito da ufficiale militare per poter continuare a fornire la droga. L’arbitro è stato rilasciato su cauzione. Ha tenuto nascosto l’incidente fino a quando non è stato arrestato.

I fan sono rimasti sbalorditi dopo l’imbarazzante 2:4 Devastante giudizio BVB DAL VIVO IN STUDIO!

Fonte: IMMAGINE

12/11/2022

Secondo il quotidiano italiano “La Repubblica”, D’Onofrio sarebbe stato un corriere per un cartello della droga italo-spagnolo-albanese per un totale di cinque mesi.

Secondo il giudice incaricato, l’ex ufficiale dell’esercito sarebbe stato “il responsabile dell’organizzazione della parte logistica dell’importazione di droga (…)” per “trovare luoghi dove i pallet con la droga potrebbero essere al sicuro”. scaricato.” Il capo dell’arbitrato aveva anche il compito di coprire il riciclaggio di denaro.

Lo stesso D’Onofrio è stato sollevato da ogni incarico in seguito al suo arresto da Alfredo Trentalange, presidente dell’Associazione Italiana Arbitri, AIA.

L’Associazione degli arbitri sta ora indagando anche su un caso per danno d’immagine dovuto alla “doppia vita” del capo difensore dell’arbitro. Tuttavia, non è ancora chiaro quanti anni D’Onofrio stia guardando in carcere. I media italiani sospettano che il processo si trascinerà per anni.

Comunque: la doppia vita del capo arbitro dovrebbe essere finita adesso.

READ  Vacanze in Italia: non è consentito fare questi gesti nel paese