Gennaio 23, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

‘Top Giants Contest’: Jauch espelle i vincitori del WWM

“Top of the Giants Contest”
Jauch lancia i vincitori del WWM

Di Nina Jerzy

“Il top dei giganti della competizione” è più duro della WWM, afferma Balina Roginsky. Günther Jauch fa un breve lavoro con l’ex vincitore Jan Stroh tra Goethe e Wanderhure, ma fallisce il portiere della nazionale e “Maximiser”.

Balina Roginsky non ha saputo resistere a un po’ di rancore. ‘Chi vuol essere milionario?’ Apparentemente è stato un po’ più facile di “Die Quizgiganten”. Buona fortuna per il futuro”, ha detto l’ospite del nuovo spettacolo di tutoraggio RTL, addio al campione WWM Jan Stroh. L’avvocato è diventato milionario con Günther Jauch nel 2019. Ma nel “Team Giants Tournament” di lunedì sera, il 38enne ha fallito nel Gauch e Johannes P. Kerner e Guido Kantz. Anche Jauch ha seguito l’esempio. Ma al tiro in porta, il mediatore dell’ex “studio sportivo attuale” si è indebolito.

Stroh è andato con entusiasmo alla competizione contro i maestri del quiz, che insieme hanno gareggiato contro i campioni dell’offerta. “E’ un grande onore essere qui adesso”, ha detto l’uomo di Amburgo. Ma presto rimase indietro. In sette domande da molti argomenti, Struh e gli altri tre candidati della serata hanno dovuto competere contro il trio. I moderatori potevano discutere tra di loro quale delle quattro risposte fornite fosse corretta, mentre l’avversario, protetto dalla voce in cuffia, doveva tirare fuori da sé la conclusione sperata corretta. Alla domanda su quale cibo sarebbe stato recentemente approvato dall’Unione Europea nel 2021, Struh non ha sbagliato le locuste migratorie. “Era già stato lì”, suggerì l’avvocato. “No”, corresse Kantz. “‘Die Wanderhure’ – C’era. Sabato 1. Una produzione che vale la pena guardare.”

Jauch batte il campione WWM

Già con la domanda numero sei era chiaro: il campione WWM aveva mancato l’ingresso al “Top of the Giants Tournament”. Roginsky voleva conoscere le parole finali del primo verso del poema “Erlkönig” di Johann Wolfgang von Goethe. Per Gogh era chiaro: “Lo prenderà in sicurezza, lo terrà al caldo”. Tuttavia, Stroh ha effettuato l’accesso con la scelta sbagliata. “Non ero sicuro di dove finisse esattamente il primo verso”, cercò di giustificarsi. “Bene: ecco”, Gauch indicò seccamente la sua risposta corretta.

Almeno finanziariamente, Stroh non doveva preoccuparsi molto. Il profitto è stato paragonato al programma “Chi vuole essere milionario?” entro i limiti. Il jackpot è iniziato con 50.000€. Nelle pause un po’ sportive tra le tornate di candidati, gli intermediari hanno potuto aumentare l’importo fino a 15.000 euro ciascuno. Hanno gareggiato contro il giocatore di freccette tedesco Max Hope, soprannominato “Maximizer” o hanno dovuto battere il portiere della nazionale Almuth Schulte ai rigori. “Non sono il primo a sparare”, ha detto immediatamente Gauch e il peggio è arrivato con un solo colpo in cinque tentativi.

Gauch perde nella Gara dei Giganti

Se lo aspettava anche il pubblico in studio. Prima degli eventi sportivi, ho votato il modus operandi dei mediatori. Se il pubblico ha ragione sul vincitore, ci sono altri 15.000 euro per il primo premio. L’ultima volta che è stata la sua preferita, c’erano solo 500€ in più. Questo esempio mostra anche che alcuni aspetti della nuova offerta erano inutilmente complessi. Anche professionisti come Jauch, Kerner e Cantz a volte subiscono un tracollo.

In entrambi i casi, il “Top Giants Contest” è rimasto ben al di sotto del livello di “Who Wants to Be a Millionaire?” Nonostante le elevate richieste nel titolo. Alla fine del primo episodio c’erano solo 85.500 euro nel jackpot. I campioni del torneo Dorothy Zensen (52) e Thomas Keane (60) hanno giocato fianco a fianco nella finale dopo aver battuto RTL Direkt. A differenza di Stroh e Annette Biller (55) di Bayreuth, sono riusciti a battere il trio di Intermedi nei turni preliminari.

In particolare, Kinne, che aveva già rappresentato la Germania negli Stati Uniti “Jeopardy” nel 1996, ha fatto vincere ai candidati una vittoria perfetta di un massimo di 20 domande nel round finale di Tempo Buzzer. Il traduttore di Nauheim in Assia ha appreso, tra l’altro, che “Wellenbrecher” era stata scelta come parola dell’anno per il 2021 e che il punto esclamativo sulle tastiere dei PC tedeschi era maggiore di “1”. Tra gli errori, lui e il suo compagno di squadra erano entusiasti della vittoria. Solo alla fine Roginsky ha chiarito, almeno al pubblico di casa, che i candidati dovevano condividere i guadagni. A questo proposito, la partenza di Stroh ha avuto il suo lato positivo. Per fortuna, l’ex campione di Jauch non sembra davvero aver bisogno dei soldi. “C’è ancora qualcosa”, ha detto l’avvocato delle sue vincite alla WWM.

Lunedì prossimo, il “Team Giants Contest” continua con un’altra edizione di tre ore. Jauch poi ritorna con “Chi vuole essere milionario?” Ritorna allo slot originale.

READ  Filtro Bjorn "Bauer sucht Frau": è un amore moderno!