Dicembre 3, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Star di “Gangsta’s Paradise”: è morto il rapper americano Coolio

Stato: 29/09/2022 04:57

Il rapper americano Coolio, divenuto famoso in tutto il mondo per la canzone “Gangsta’s Paradise”, è morto all’età di 59 anni. La causa della morte era inizialmente sconosciuta.

Il rapper americano Coolio, è morto a Los Angeles all’età di 59 anni, ha annunciato la sua manager Susan Heber. Inizialmente nessuna informazione è stata fornita sulla causa della morte. L’amico e manager di lunga data di Collio, Jerez Posey, ha confermato la sua morte. Secondo TMZ.com, Posey ha detto che il musicista è svenuto a casa di un amico. La causa della morte era inizialmente sconosciuta.

La morte improvvisa del rapper ha scatenato il panico nella comunità musicale. “Mio fratello ha un viaggio pacifico”, ha scritto su Instagram il batterista e rapper Koestloff. Questa è una “triste notizia”, ​​ha pubblicato il rapper Ice Cube su Twitter. Ha assistito personalmente all’ascesa di Coolio ai vertici del settore.

star del rap anni ’90

Coolio era considerata una delle più grandi star dell’hip-hop degli anni ’90. Il rapper, il cui vero nome è Artis Leon Ivy Jr., è nato a Monsin, in Pennsylvania, e successivamente si è trasferito a Compton, in California, dove ha frequentato il community college. Ha lavorato come pompiere volontario e guardia di sicurezza aeroportuale prima di dedicarsi al rap alla fine degli anni ’80.

Grammy per “Il paradiso di Gangsta”

La sua carriera è decollata nel 1994 con l’uscita del suo album di debutto, It Takes a Thief. Il singolo di debutto dell’album, “A Wonderful Journey”, ha raggiunto la posizione numero tre della Billboard Hot 100. Un anno dopo, è stato seguito dal leggendario film “Gangsta’s Paradise”, basato sul singolo di Stevie Wonder del 1976 “Pastime Paradise”.

READ  Star di 'Love Storm': Tania Lanos pubblica una foto in topless | intrattenimento

La canzone di successo di Coolio è un rap classico, che dovrebbe essere conosciuto anche da coloro che non hanno familiarità con l’hip-hop dalla musica del film “Dangerous Minds – Wild Ideas” con Michelle Pfeiffer. Nel 1996 ha vinto un Grammy Award per la canzone.

Sospeso per aggressione

Il rapper ha più volte avuto problemi con la legge per possesso illegale di droga e armi. Fu processato anche in Germania nel 1998. All’epoca fu condannato a sei mesi di carcere e una multa per essere complice in furto e aggressione.