Dicembre 9, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Previsioni shock: Deutsche Bank si aspetta che l’economia crolli

La Germania è minacciata da una profonda recessione.  Il ministro dell'Economia Robert Habeck (i Verdi) deve gestire una grave crisi economica.

La Germania è minacciata da una profonda recessione. Il ministro dell’Economia Robert Habeck (i Verdi) deve gestire una grave crisi economica.
Sean Gallup / Getty Images

Le prospettive cupe per l’economia tedesca si stanno ribaltando.

E mentre le istituzioni economiche stanno ancora ipotizzando una lieve recessione, le banche si aspettano un profondo rallentamento.

Anche gli economisti di Deutsche Bank ora prevedono una recessione dal tre al quattro per cento per il 2023. Allo stesso tempo, l’inflazione accelererà nuovamente al quattro per cento.

Le prospettive cupe per l’economia tedesca si stanno ribaltando. Tutti i tag sono attivi Recessione. Nel loro rapporto di caduta congiunto, gli Institutes of Economics prevedono un calo dello 0,3% della produzione economica per il prossimo anno. L’OCSE prevede fino allo 0,7% per la Germania – e quindi il peggior valore di tutti i paesi del G-20. DZ Bank prevede perdite prossime al “2%”. Gli economisti della Deutsche Bank Research stanno facendo un ulteriore passo avanti: l’economia tedesca crollerà dal tre al quattro per cento il prossimo anno. Allo stesso tempo accelerato inflazione al nove per cento. Il titolo della loro analisi: “Uscire al freddo”.

Aspettatevi un vero shock, perché DB Research giustifica la sua valutazione dei vari shock a cui sono esposti quasi tutti gli attori economici in Germania. I lavoratori subiscono uno “shock del reddito reale” poiché l’inflazione spazza via i loro aumenti salariali. La guerra della Russia e la situazione incerta dell’approvvigionamento danno ai consumatori uno “shock di fiducia”. Di conseguenza, i consumi privati ​​crolleranno.

Lo “shock energetico” ha peggiorato la posizione competitiva di molte aziende tedesche, soprattutto del settore. I profitti crolleranno e, di conseguenza, gli investimenti crolleranno. I primi tre pacchetti di aiuti e un eventuale quarto pacchetto non hanno potuto impedire la contrazione del PIL. La task force, guidata dal capo economista di DB Stephen Schneider, ha scritto.

READ  Ford Ranger 2022: informazioni, foto e dati sul pickup

Leggi anche

Sono anche preoccupati per i prezzi. L’inflazione rimarrà alta per molto tempo e salirà di nuovo al 9% nel 2023, dopo circa l’8% quest’anno. Il congelamento delle forniture di gas russe ha intensificato lo “shock dei prezzi dell’energia”. Di conseguenza, il tasso medio annuo di inflazione sarà superiore a quello del 1948, anno dell’unione monetaria, un anno prima dell’istituzione della Repubblica federale.

Consumatori, industria e politica: tutti sotto shock

Nel mercato del lavoro è imminente un complesso ciclo di contrattazioni collettive. La crescita dell’occupazione rallenterà. Nel 2022 e nel 2023, Deutsche Bank prevede aumenti salariali dal 3 al 4,5%. È probabile che i salari e gli stipendi effettivi aumentino un po’ di più. Tuttavia, ciò significa che gli aumenti salariali rimarranno indietro rispetto all’inflazione, il che significa che il reddito reale diminuirà di nuovo in modo significativo.

Gli economisti mettono in dubbio le possibilità del Paese di rispettare il freno all’indebitamento. Tuttavia, si aspettano che la Germania continui a cercare di mantenere il suo onere del debito relativamente basso.

Anche le loro prospettive sono fosche Commercio estero tedesco. Shock dei prezzi delle materie prime“Ha portato a un significativo deterioramento del rapporto di cambio (termini di scambio) tra le merci di esportazione tedesche e le merci importate. Ciò ha messo il commercio estero tedesco sotto “una pressione straordinaria”. L’industria manifatturiera ridurrà la sua produzione del 2,5% quest’anno e poi di cinque per cento nel 2023 Gli economisti scrivono che questo “shock attuale” potrebbe essere l’inizio della deindustrializzazione accelerata della Germania.

Non esiste un piano per affrontare una crisi del genere, ma con il suo approccio parziale, il governo sta attualmente causando frustrazione tra imprese e famiglie, nonché tensioni nella coalizione di SPD, Verdi e FDP.

Leggi anche

Leggi anche