Ottobre 3, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Stagione dei dividendi 2022: dividendi dalle società DAX: le azioni DAX potrebbero essere utili per i fan dei dividendi | newsletter

• Quasi tutte le società DAX pagano dividendi
• I riacquisti di azioni mostrano la situazione economica delle società DAX
• La direzione del vento è contrassegnata

La stagione dei resoconti è finita e i dividendi hanno avuto luogo dopo le assemblee generali annuali. Si stima che 6 società di DAX, MDAX, TecDax e SDAX abbiano pagato dividendi inferiori rispetto all’anno precedente, 43 società hanno mantenuto i dividendi al livello dell’anno precedente e 108 società hanno aumentato i dividendi rispetto all’anno precedente, a volte in modo significativo. Si stima che quasi tutte le 40 società DAX pagheranno dividendi nel 2022, 24 delle quali sono in incrementi.

Si stima che circa 46 miliardi di euro di distribuzioni da parte delle società DAX battano tutti i record, rispetto all’anno precedente con un aumento del 40%. Nel 2022, molti investitori si concentreranno sulla ripresa dalla pandemia e dalla crisi provocate dalla guerra in Ucraina. Tuttavia, le conseguenze della guerra ucraina sulle società DAX non si riflettono ancora nei bilanci del 2021. Gli analisti di Ernst & Young vedono le esportazioni e la partecipazione in Asia come i principali fattori trainanti del successo delle società DAX. Oltre ai successi aziendali, come una maggiore efficienza o misure di riduzione dei costi, anche la dimensione dell’indice DAX è un fattore determinante. Da settembre 2021 altre 10 società sono state incluse nel principale indice tedesco.

Siemens ha dato il via alla stagione dei dividendi 2022 con la sua assemblea generale annuale a febbraio (l’anno fiscale di Siemens termina a settembre). 3,2 miliardi di euro saranno pagati agli investitori, un nuovo record per l’azienda, poiché Siemens Healthineers pagherà una cifra ai suoi azionisti frutta 1,69%.

I primi cinque rendimenti dei dividendi

Le società DAX con il rendimento da dividendo più elevato dovrebbero essere: Mercedes-Benz (7,88%), BMW (7,34%), Covestro (7,45%), BASF (6,52%) e Allianz (4,95%).

Secondo uno studio del 2021 della società di revisione e consulenza Ernst & Young, le case automobilistiche sono state in grado di registrare margini di profitto significativamente più elevati nonostante la crisi dei chip. Le case automobilistiche tedesche Mercedes-Benz e BMW erano dietro a Tesla (12,1%) con il 12% ciascuna. Mercedes-Benz (ex Daimler) dovrebbe pagare un dividendo di € 5,00 per azione, con un aumento di oltre il 270 percento rispetto all’anno precedente. Per BMW, gli analisti prevedono un obiettivo di prezzo medio di 112,55 euro, che corrisponde a un aumento previsto di circa 36 euro rispetto all’attuale livello XETRA. Il dividendo da pagare nel 2022 è stimato in ben 5,80 euro, rispetto a 1,90 euro nel 2021. Anche la casa automobilistica di Wolfsburg paga dividendi elevati (4,80 per cento a 7,56 euro).

“Pagheremo il nostro dividendo più alto di sempre”, ha detto a Euro am Sunday il Chief Financial Officer di Covestro Thomas Toepfer in merito alla distribuzione per il record del 2021. L’azienda, nata dall’ex divisione chimica del Gruppo Bayer ed è stata incorporata in DAX da marzo 2018, è in fase di preparazione, utilizzeremo sempre più l’idrogeno per produrre prodotti primari per schiume rigide e flessibili. Mentre la maggior parte degli analisti si aspetta che Covestro raggiunga tassi di crescita moderati nei prossimi due anni, Toepfer vede un potenziale di crescita significativo per l’azienda, in particolare quando l’industria automobilistica sperimenta un nuovo boom.

READ  Rating ottimista: Bitcoin Bull: ecco perché Crypto Veteran potrebbe superare la soglia di $ 100,00 entro metà anno | newsletter

Secondo le stime, BASF pagherà un dividendo di 3,40 euro nel 2022, con un aumento di 10 centesimi rispetto all’anno precedente. Il gruppo con sede a Ludwigshafen ha chiuso il quarto trimestre del 2021 con un calo delle vendite del 19,57%. Di recente, Martin Brudermüller, capo di BASF, ha messo in guardia dalla stampa sul divieto dell’UE all’importazione di gas russo e sulle terribili conseguenze per l’economia tedesca, e temeva tagli significativi alla produzione, anche nello stabilimento principale di Ludwigshafen.

Aumenta i profitti e riacquista azioni di società DAX

I riacquisti di azioni sono attualmente un argomento importante per le società DAX: le società del principale indice tedesco hanno impegnato oltre 25 miliardi di euro per riacquistare azioni. Grazie all’aumento dei dividendi nel 2021, molti si stanno godendo la fase finanziaria cruciale. Oltre il 30% delle aziende DAX ha lanciato un programma di abbinamento.
BASF ha già riacquistato 2,9 milioni di euro di azioni nel febbraio 2022 perché la società ritiene che le azioni siano sottovalutate. Entro la fine del prossimo anno verranno investiti fino a 3 miliardi di euro in riacquisti di azioni per stabilizzare il titolo. Allianz ha anche lanciato un programma di riacquisto di azioni. Gli investitori possono aspettarsi una distribuzione di € 10,80 dalla compagnia assicurativa nel 2022 (€ 9,60 l’anno precedente). Al titolo è stato assegnato un obiettivo di prezzo medio di € 259,50, che è di circa € 45 in più rispetto a quello attualmente negoziato tramite XETRA.

Oltre alla casa automobilistica BMW, che vuole ottenere l’approvazione per un riacquisto di azioni proprie per la prima volta in 17 anni alla sua assemblea generale annuale, Adidas sta anche cercando di attuare un programma offensivo del valore di quattro miliardi di euro. Il guadagno previsto dalla quota di adidas è di 3,20 euro nel 2022, 20 centesimi in più rispetto al 2021.
Nel 2022, Deutsche Bank pagherà nuovamente per la prima volta un dividendo totale di 700 milioni di euro (0,20 euro per azione). Secondo Süddeutsche Zeitung, questo è il primo passo per pagare un totale di cinque miliardi di euro agli azionisti nei prossimi anni. A gennaio, il consiglio di amministrazione aveva già annunciato un ampio programma di riacquisto di azioni da 300 milioni di euro.

READ  Crossover per scooter: Kymco DT X360125i - vale la pena dare un'occhiata ai possessori di A2

Il riassicuratore di Monaco mostra anche una combinazione di utili elevati (4,53 per cento, 11,00 euro per azione), crescita moderata, buoni rendimenti e riacquisti di azioni. Il riassicuratore prevede anche una crescita moderata a lungo termine.

Linde fa un passo avanti: lo specialista del gas industriale lancia un programma di riacquisto di circa 10 miliardi di euro. Il prezzo obiettivo medio per il titolo è di € 314,17, circa il 6% in più rispetto al prezzo corrente (al 5 aprile 2022). Il ritorno di profitto Dovrebbe essere dell’1,45 per cento (4,68 euro) nel 2022.

Nessun o solo piccoli aumenti di profitti

In Henkel (1,85 €) e Bayer (2,0 €), il pagamento dei dividendi rimane al livello dell’anno precedente. Henkel è stata recentemente sotto pressione a causa della sua continua interferenza in Russia, nonostante la guerra in Ucraina. Un dividendo di 1,83 euro per azione ordinaria e 1,85 euro per azione privilegiata è stato approvato all’assemblea generale annuale e nessun dividendo è stato pagato da Airbus e Continental nel 2021. Nel 2022, Airbus sarà molto indietro rispetto al rendimento medio dei dividendi nel settore dell’aviazione all’1,35 per cento (1,50 euro per azione). Il produttore di pneumatici Continental ha registrato un utile per l’ultimo anno fiscale, mentre l’anno precedente registrava ancora un risultato netto negativo; Si prevede un dividendo del 3,33 per cento (2,20 euro per azione).

Sono previsti aumenti minori dei dividendi rispetto all’anno precedente per i seguenti titoli: RWE (2,29% a 0,90 euro, in crescita del 5,9%), Symrise (0,94% a 1,02 euro, in aumento del 5,2%), Fresenius (2,77)% a 0,92 euro, in crescita del 4,5 per cento), Fresenius Medical Care (2,22 per cento a 1,35 euro, con un aumento dello 0,75 per cento) e Deutsche Telekom (3,71 per cento a 0,64 euro, con un aumento del 6,7 per cento).

Il fornitore di servizi di dialisi Fresenius Medical Care ha compiuto un passo decisivo nella sua strategia di crescita e negli obiettivi finanziari per il 2025 in Nord America, stabilendo una nuova attività di trattamento del rene basata sul valore. Il Gruppo Fresenius Healthcare sta crescendo anche nel mercato nordamericano con l’acquisizione di una società di terapie infusionali per la sua divisione farmaceutica Kabi.

DAX alpinisti e alpinisti

Mentre Beiersdorf e Siemens Energy sono stati declassati a MDAX dalla borsa tedesca, Daimler Truck e Hannover Re (distribuzione di € 5,75, con 3,77 per cento nel mezzo) sono stati recentemente aggiornati all’indice principale.

Daimler Tuck si è separata dalla casa madre Mercedes-Benz alla fine del 2021 e si è quotata in borsa, salendo prima all’indice di secondo livello a febbraio, prima di includere il produttore di camion nell’indice principale a marzo. Il rendimento del dividendo è relativamente alto al 4,78 percento (€ 1,20).

READ  Musk, Bezos, Zuckerberg: i miliardari della tecnologia perdono più di 50 miliardi di dollari - Economia

Dopo aver cambiato l’indicatore, sia gli scalatori che gli scalatori sono in media peggiori dell’indicatore anticipatore, motivo per cui l’esperto del settore Sven Lehmann non è stato in grado di fornire una raccomandazione di acquisto per i nuovi arrivati ​​sul DAX. “Da una prospettiva storica, non vale la pena acquistare promotori o spacciatori”. Secondo Deutsche Börse, la prossima revisione periodica delle società DAX è prevista per il 3 giugno 2022.

buoni profitti

Investitori di Vonovia (3,84% a 1,66€), Deutsche Post (4,24% a 1,80€), E.ON (4,71% a 0,99€, in crescita del 4,3%) e HeidelbergCement (4,61% a 2,40€).

Deutsche Post è riuscita ad aumentare il proprio utile operativo a quasi 8 miliardi di euro nel 2021, superando notevolmente le proprie aspettative. Il fornitore di servizi postali ha anche annunciato un programma di riacquisto di azioni del valore di miliardi. I dividendi piccoli e medi sono distribuiti dallo 0,3 al 2,9 percento in Porsche (2,90 percento a 2,56 euro), Merck (0,97 percento a 1,85 euro), MTU Aero Engines (1,01 percento a 2,10 euro), Puma (0,94 percento a 0,72 euro). ), Deutsche Boerse (1,94 percento a 3,20 €), SAP (2,46 percento a 2,45 €), Printage (0,2 percento a 1,45 €), Infineon (0,98 percento a 0,30 €) e Sartorius (0,37 percento a 1,46 €).

Il 2021 si è rivelato un anno record per Brenntag, poiché il distributore di prodotti chimici ha aumentato le vendite di oltre il 23%. All’inizio dello scorso anno è stata annunciata una completa inversione di tendenza dell’azienda con il “Progetto Brenntag”. D’altra parte, SAP è ancora sotto pressione dopo che il CFO Mucic di lunga data ha lasciato Mucic e la crescente concorrenza degli Stati Uniti. Con perdite di prezzo a due cifre dall’inizio dell’anno, la quota della suite di software con sede a Walldorf è uno dei valori DAX più deboli.

Delivery Hero, Hello Fresh, Quiagen e Zalando non hanno in programma alcun dividendo per l’anno fiscale 2021.

redazione finanzen.net

Questo testo è solo a scopo informativo e non costituisce una raccomandazione di investimento. finanzen.net GmbH esclude qualsiasi pretesa di regresso.

Prodotti a leva selezionati su adidasCon i knockout, gli investitori speculativi possono partecipare in modo sproporzionato ai movimenti dei prezzi. Tutto quello che devi fare è scegliere la leva desiderata e ti mostreremo i prodotti giusti su adidas

La leva dovrebbe essere compresa tra 2 e 20

Non ci sono dati

Altre notizie su adidas

Fonti immagini: FrankHH/Shutterstock.com, DANIEL ROLAND/AFP/Getty Images