Sonneborn commenta le conseguenze dopo lo scandalo

Date:

Share post:

Ersilia Toscani
Ersilia Toscani
"Tipico pioniere della birra. Appassionato del web adatto agli hipster. Fanatico dell'alcol certificato. Amante di Internet. Amante degli zombi incredibilmente umile."

Il “TV Garden” è stato interrotto domenica dai membri del Die Party.Foto: immagini imago / STAR-MEDIA

Esclusivo

Vera Sibnich

Domenica c’è stato uno scandalo nel “ZDF Television Park”. Il partito satirico è riuscito a infiltrare 200 membri nella trasmissione. Hanno interrotto più volte il corso dello spettacolo, incluso il salto in una piscina.

Il moderatore Andrea Kewell ha mostrato poca comprensione delle azioni degli autori satirici. Ha spiegato nella presentazione: “Sono qui solo per essere sempre una seccatura, e lo trovo molto triste e molto sbagliato.” Kewell ha aggiunto che questo comportamento non è appropriato per la televisione o in “TV Garden”, “perché questo spettacolo è per tutti”.

In questo video di ZDF TV Garden potete saperne di più sul disturbo e sull’apparente reazione di Andrea Kewell:

Il leader del partito Martin Sonneborn ha ora commentato la campagna per Watson e ha spiegato le conseguenze che si aspetta.

“ZDF TV Garden”: Sonneborn spiega l’atto di sabotaggio

Secondo Sonneborn non è un caso che il partito abbia scelto “TV Park” per la sua risposta satirica. Il giorno prima del “TV Garden” si è svolto a Magonza il congresso federale del partito. “Volevano offrire ai membri un ‘programma di supporto all’avanguardia’”, ha scherzato Sonneborn.

La visita al programma è stata un vantaggio anche perché il congresso del partito “ha eletto la lista elettorale europea” con la stessa Sonneborn e Sibyl Berg “quasi senza voti contrari”.

Applicazione Watson per il tuo smartphone

Ti piace leggere Watson? Scarica subito la nostra app di notizie sul tuo smartphone, ovviamente gratis! È proprio qui All’applicazione Apple E qui per L’app è nel Play Store. Puoi leggere cosa ti aspetta nella nostra app qui. E se vuoi di più, diventa un follower adesso Instagram Oppure seguici su tic toc

Alla domanda sulle possibili conseguenze della ZDF, la reazione del politico è stata chiara:

“No, mi aspetto più di un biglietto di ringraziamento, dopotutto abbiamo riportato di nuovo la satira di Kewell sui media.”

Sonneborn dice che in precedenza avevano scommesso se l’invasione del Nagorno-Karabakh da parte dell’Azerbaigian avrebbe attirato più attenzione, “o sul fatto che il partito stesse facendo pipì nella piscina del TV Park”.

Sonneborn reagisce alle critiche di Kiel

La reazione di Andrea Kewell alle azioni satiriche del partito non è stata affatto positiva. “Oggi qui ci sono telespettatori con la cravatta rossa. Appartengono ad un’associazione chiamata ‘The Party'”, ha spiegato durante la trasmissione, prima di dire che volevano sconvolgere il ‘TV Garden’. Martin Sonneborn dice:

“Analisi molto attenta. Nessuna obiezione. Non ha nemmeno messo davanti la parola ‘criminali’. Ma neanche noi siamo la CDU.”

Lo stesso Sonneborn ha poi condiviso su X (ex Twitter) le foto dei membri del partito scortati fuori dal sito dalle forze di sicurezza.

“Il nostro amico di partito Jochen di Bruxelles non è stato così fortunato”, ha esagerato Sonneborn, “voleva iniziare una vera polonaise, e la prima persona che gli ha messo le mani sulla spalla mentre cantava è stata una guardia di sicurezza in borghese.”

Si ritiene che le forze di sicurezza abbiano agito correttamente “nell’ambito delle loro capacità”. Ma si rivolge al canale ZDF con una richiesta del tutto poco seria: “Potrebbero essere riconosciuti più chiaramente nel prossimo ‘Fernsehengarten’ ad Amburgo?”

Probabilmente vedremo come reagirà la stessa ZDF all’incidente nella prossima edizione dello spettacolo. La richiesta di Watson all’emittente inizialmente è rimasta senza risposta.

Related articles