Dicembre 1, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Perdite dolorose

Gli investitori avranno brutti ricordi della scorsa settimana. Come concordato, molte banche centrali hanno alzato i tassi di interesse; Il risultato sono state dolorose perdite di prezzo per azioni e obbligazioni. L’ottimismo estivo sui mercati finanziari è svanito da tempo e gli analisti stanno rivedendo le loro previsioni al ribasso quasi ogni giorno. Indicatori importanti come il PMI europeo indicano una recessione economica. Le aspettative di inflazione hanno l’impatto maggiore sull’attuale stato d’animo pessimista. Diverse banche centrali hanno combinato gli aumenti dei tassi di interesse questa settimana con annunci di mosse più aggressive.

Tuttavia, i timori di una recessione economica sono aumentati per un altro motivo. Con la parziale mobilitazione delle forze armate, il presidente russo Vladimir Putin ha chiarito che probabilmente non intende ritirarsi dall’Ucraina nel prossimo futuro. A sua volta, ciò significa che le sanzioni occidentali e le ritorsioni russe continueranno. Per gli operatori del mercato, sarà importante che l’Europa riesca a evitare i blackout ea compensare la perdita di gas russo senza un forte razionamento.

momento della lettura

Tichy’s Insight – Ecco come ti arriva la rivista stampata

La banca d’affari statunitense Goldman Sachs diffonde ottimismo: i prezzi del gas sono scesi notevolmente nelle ultime settimane e cadranno ulteriormente se le misure di austerità si rivelano efficaci e si sfruttano fonti alternative. Un altro pericolo resta la Cina. La politica di tolleranza zero del governo nei confronti del virus Covid continua a pesare sull’economia locale e sulle catene di approvvigionamento globali. A ciò si aggiunge il turbolento mercato immobiliare, che porta anche a un rallentamento della crescita economica. Questi non sono segnali incoraggianti per gli investitori.

READ  Resistenza degli azionisti: Vonovia e azioni ADLER in contrasto: il capo di Vonovia prevede di ritirarsi dal gruppo ADLER | newsletter

Tuttavia, questi provengono dalla Gran Bretagna. Quando venerdì il nuovo Cancelliere dello Scacchiere britannico, Kwasi Quarting, ha presentato un pacchetto di misure di politica economica, ci si è ricordati dei tempi di Margaret Thatcher: “Abbiamo discusso a lungo sulla redistribuzione, e ora è il momento di concentrarci completamente sulla crescita”. Vuole spingere l’economia fuori dalla stasi in cui si trova il paese da agosto attraverso le riforme dal lato dell’offerta (BoE). E così il primo ministro Liz Truss sta mantenendo ciò che aveva promesso in estate durante la disputa interna del partito sul successore di Boris Johnson: tasse più basse e meno regolamentazione.

Tuttavia, i timori di una recessione hanno spinto i mercati azionari statunitensi alla fine della settimana. Il principale Dow Jones Industrial Average è sceso al livello più basso dalla fine del 2020. Con 29.590 punti, ha perso il quattro percento su base settimanale. L’indice S&P 500 ha perso l’1,7% a 3.693 punti e il Nasdaq 100 ha perso l’1,6% a 11.311 punti.

Tra i singoli valori, i titoli di Boeing sono scesi del 5,4%. Il gruppo aeronautico deve pagare una multa di $ 200 milioni in una controversia con la US Securities and Exchange Commission dopo due incidenti del 737 Max. La Securities and Exchange Commission aveva accusato il gruppo e l’allora presidente della Boeing, Dennis Muilenburg, di aver fuorviato gli investitori sulla sicurezza del 737 Max. Le perdite maggiori sono state nell’indice Dow della compagnia petrolifera Chevron, i cui titoli hanno perso il 6,5%. L’intera industria petrolifera era preoccupata per una recessione e i prezzi del petrolio sono diminuiti drasticamente. Nel mercato più ampio, ConocoPhillips è stato più negativo, scendendo dell’8,6%.

TE Forum Energy il 10 ottobre 2022

Forum di esperti di Dresda: come salvarci dalla transizione energetica?

READ  Ricetta "Pere, fagioli e pesce affumicato" | NDR.de - Guida
-->

I produttori di beni di consumo Procter & Gamble e Johnson & Johnson hanno fatto meglio. Mentre le azioni di Procter & Gamble sono scese solo leggermente dello 0,5%, Johnson & Johnson, insieme alla catena di bricolage Home Depot, sono stati gli unici vincitori del Dow. Tra i titoli tecnologici, anche i vincitori sono stati rari. Le azioni Tesla sono state particolarmente sotto pressione con uno sconto del 4,6%. Altri giganti del settore come Apple, Alphabet o Amazon hanno fatto un po’ meglio con perdite comprese tra l’1,4 e il 3%.

I timori di recessione hanno anche causato un aumento dei prezzi nel mercato azionario tedesco venerdì. Il principale indice DAX ha salutato il fine settimana con un calo del 2% a 12.284 punti, dopo essere sceso in precedenza a quasi 12.181 punti, il livello più basso da novembre 2020. MDAX, l’indice dei titoli a media capitalizzazione, è sceso durante le contrattazioni al minimo livello Da maggio 2020, è in calo del 3,1% a 22.542 punti alla fine della giornata.

Sul fronte corporate, gli investitori continuano a risentire degli effetti negativi dell’economia. Il produttore di batterie Varta ha sospeso i suoi obiettivi per il terzo trimestre e l’anno nel suo insieme a causa di ulteriori aumenti dei prezzi dell’energia. Le azioni quotate su MDAX sono crollate del 34%. Il fornitore di servizi finanziari Hypoport, che ha anche riconosciuto i suoi obiettivi annuali, ha causato un forte calo dei prezzi. I giornali hanno chiuso di circa il 46%. La contrazione dei mutui sembra accelerare con l’aumento dei tassi di interesse. D’altra parte, la fabbrica di carrelli elevatori Jungheinrich ha sorpreso gli investitori con aspettative crescenti. La società ha annunciato che nel terzo trimestre è proseguito un forte sviluppo del business. Il titolo ha chiuso la giornata dopo un aumento del prezzo inizialmente evidente con un aumento del 3,5% nella parte superiore di MDax.

READ  BlackRock acquista: quota NEL ASA, Plug Power Share & Co: perché la svolta nella tecnologia dell'idrogeno potrebbe avvenire presto | newsletter

A seguito di una raccomandazione di acquisto di JPMorgan, le azioni del produttore di aromi e fragranze Symrise hanno guidato l’indice Dax con un aumento del 2,3%. Al contrario, i produttori e fornitori di auto economicamente sensibili sono stati tra i maggiori perdenti, in linea con la tendenza in Europa. La più colpita è stata la Continental, con una carenza di oltre il 9% all’ultimo posto nel DAX.

Annunci