Settembre 30, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Nave di salvataggio con centinaia di migranti attraccata in Italia

Le agenzie umanitarie hanno soccorso centinaia di persone in pericolo nel Mediterraneo. Una nave di soccorso è attualmente in porto in Puglia.

Taranto. La nave di soccorso in mare “Ocean Viking” è stata autorizzata a sbarcare 459 migranti nella città meridionale italiana di Taranto (Tarant). Dopo più di una settimana di attesa, le autorità hanno dato il permesso all’organizzazione SOS Mediterranée. Il porto pugliese è stato raggiunto domenica mattina. Secondo i soccorritori, le persone sono state portate a bordo in dieci operazioni di soccorso nel Mediterraneo centrale.

Nel frattempo, la nave Geo Parents di MSF, con 267 migranti a bordo, continua ad attendere l’assegnazione del porto. L’organismo internazionale ha affermato che quattro richieste per Malta e sei per l’Italia sono state ignorate.

L’organizzazione tedesca Resqship ha affermato di aver ricevuto una chiamata di emergenza durante il fine settimana da una barca di legno a due piani con circa 300 persone, secondo quanto riferito senza acqua né cibo, poiché erano in viaggio da giorni. Lo yacht a motore dei soccorritori di Amburgo “Nadir” ha assistito nelle prime cure delle persone, che sono state successivamente prelevate dalla guardia costiera italiana.

L’equipaggio di “Nadir” aveva precedentemente incontrato un’altra barca di legno e aveva prestato il primo soccorso. Secondo un tweet, 76 occupanti, tra cui un bambino e diversi minori, sono stati consegnati a bordo del “Sea Eye 4” dall’organizzazione privata Sea Eye di Ratisbona. I medici a bordo hanno riferito tra i sopravvissuti mal di mare, disidratazione e ferite infette.

Molti si avventurano ad attraversare la rotta del Mediterraneo centrale dal Nord Africa alla ricerca di una vita migliore nell’UE o per sfuggire a conflitti armati e persecuzioni. Spesso viaggiano su barche sovraffollate: gli incidenti accadono ancora e ancora.

READ  Dopo l'incidente della funivia in Italia: Amico arrestato a Cipro

Più di 1.000 persone sono morte o sono scomparse nel Mediterraneo centrale solo quest’anno, secondo i dati delle Nazioni Unite. A partire da venerdì, il ministero dell’Interno italiano ha contato 59.000 migranti in barca quest’anno, rispetto ai quasi 40.000 nello stesso periodo del 2021. Gli esperti attribuiscono l’aumento dei numeri al peggioramento della situazione nel paese di guerra civile Libia. I partiti di destra italiani, che dovrebbero vincere le elezioni tra tre settimane, vogliono fermare il transito dall’Africa.

Tweet SOS Mediterraneo

Tweet Medici Senza Frontiere

Tweet Richiesta

Tweet SeaEye

Paga il Ministero degli Interni ai migranti della barca da sbarco

Rapporto Onu sui migranti morti nel Mediterraneo

© dpa-infocom, dpa:220904-99-626824/2