Febbraio 4, 2023

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’Italia ritarda ancora l’estradizione dei sospetti – EURACTIV.com

Un tribunale italiano ha aggiornato per la seconda volta l’udienza di estradizione di una donna in Belgio martedì (3 gennaio). È sospettato di coinvolgimento nello scandalo di corruzione del Qatar che ha scosso il Parlamento europeo.

Il mese scorso una corte d’appello nella città settentrionale di Brescia ha sospeso la decisione di estradare Silvia Panceri dopo che i suoi avvocati avevano dichiarato che la sua richiesta doveva essere respinta a causa del sovraffollamento delle carceri belghe.

I giudici hanno chiesto al Belgio informazioni sul sistema carcerario belga, ma all’udienza di martedì hanno affermato di non avere ancora le informazioni di cui avevano bisogno e hanno aggiornato l’udienza al 16 gennaio.

Panzeri è la figlia dell’ex deputato europeo Pierre Antonio Panzeri, che i pm di Bruxelles considerano uno dei protagonisti del presunto scandalo di corruzione. Ha negato qualsiasi addebito.

Lo stesso tribunale, seppur in sede diversa, aveva già autorizzato il trasferimento a Bruxelles di Maria Dolores Collioni, moglie di Pier Antonio e madre di Silvia.

Tuttavia, Colleoni è ancora in Italia perché i suoi legali hanno presentato ricorso contro l’estradizione alla Corte d’appello italiana, che dovrebbe essere decisa nei prossimi giorni.

Colleoni e Silvia Panzeri sono agli arresti domiciliari nel nord Italia dal 10 dicembre, a seguito di un mandato di arresto europeo emesso dai giudici belgi con l’accusa di “partecipazione a un’organizzazione criminale, riciclaggio di denaro e corruzione”. Hanno negato qualsiasi coinvolgimento in questo.

I pubblici ministeri belgi sospettano l’eurodeputata greca Eva Kaili e altri di aver ricevuto tangenti dal Qatar, che ospita la Coppa del Mondo, per influenzare la politica dell’UE.

Il Qatar afferma di non essere coinvolto nello scandalo dell’UE. Kayleigh ha negato qualsiasi addebito.

READ  Ungeimpft: 2254 ore in sospensione italiana

Martedì l’avvocato di Silvia Panzeri ha chiesto la revoca degli arresti domiciliari, dicendo che lei è un avvocato e che i suoi clienti sarebbero vulnerabili sotto un mandato di cattura.

Banseri è sospettato di aver ricevuto denaro dal Qatar e dal Marocco per influenzare il personale del Parlamento europeo e sua moglie e sua figlia sono a conoscenza delle sue attività. Questo è secondo stralci del mandato d’arresto messo a disposizione di Reuters.

Il Marocco non ha risposto alle richieste di commento.