Ottobre 2, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La festa del nuoto italiano continua: il nuoto

Gregorio Paltrinieri e Lorenzo Galossi hanno presentato i momenti salienti. © APA / afp / ALBERTO PIZZOLI

Sabato hanno festeggiato il loro campione Gregorio Paltrinieri con applausi assordanti e altre medaglie. Gli Europei di nuoto di Roma si sono rivelati una grande festa.

Sette volte oro, quattro volte argento, tre volte bronzo: i nuotatori italiani sono al settimo cielo agli Europei Sabato le grandi star attorno a Gregorio Baltrinieri hanno creato un’atmosfera nella bellissima piscina all’aperto di Roma che ricorda. Il calcio – e l’atmosfera del festival folcloristico ricordavano. Il record mondiale del bambino prodigio rumeno riscalda ancora di più il clima.

Nessun atleta è così popolare in Italia in questo momento come il 27enne Gregorio Paltrinieri. L’uomo di Corby ha raggiunto uno status leggendario grazie al titolo mondiale sui 1500 metri a Budapest due mesi fa. Sabato le masse al Foro Italico si aspettavano naturalmente l’oro dall’uomo che ha volato oltre gli 800 metri. E ha consegnato: Baltrinieri ha fatto segnare 7:40.86 davanti al tedesco Lucas Martens e al connazionale Lorenzo Gallozzi.

Record mondiale di nuoto: David Popovici © ANSA / ALBERTO PIZZOLI

Nella sessione serale, i rumeni David Popovici e Paltrinieri hanno fornito il grande clou internazionale. Il diciassettenne ha vinto la finale dei 100 stile libero dopo aver segnato 46,86 secondi, battendo di cinque centesimi il record mondiale di Cesar Cielo di Cesar Cielo di 13 anni. Cielo aveva stabilito il suo record anche al Foro Italico. Il pubblico entusiasta ha celebrato Popovici con forti canti. “David, David”, cantavano i fan. Lorenzo Mirezzi ha vinto la medaglia di bronzo con il tempo di 47,63 secondi.

READ  Italia: Corte Costituzionale a Roma boccia referendum sull'eutanasia - Politica

Platone con oro

Ma la pioggia di medaglie per l’Italia non è finita qui: nei 100 rana, Benedetta Pilato, che aveva solo 17 anni ed è diventata campionessa del mondo su questa distanza, ha conquistato l’oro in 1:05.97 minuti davanti alla connazionale Lisa Angiolini. La lituana Ruta Meiluti è arrivata terza. L’obiettivo delle dieci medaglie d’oro annunciate prima degli Europei è più che mai raggiungibile per l’Italia, nazione di nuoto.

Raccomandazioni