Dicembre 2, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il centro storico di Etlingen colpisce per La Dolce Vita

I padroni di casa cucinano italiano

I visitatori del centro storico di Etlingen si sentivano come se fossero in Italia. Non è il tempo.

Gioia di vivere mediterranea: al “Ghostbar” di Tobias Knittel (secondo da destra) il menu di finger food italiano include vino dell’Alto Adige e gli ospiti sono entusiasti.

Foto: Juergen Hotz

“La dolce vita” – Godersi la dolce vita de “la dolce vita” – come in Italia, molti nottambuli amano farlo il venerdì sera “dove l’Edlinger Aldstadt è nostalgico”, dice l’opuscolo di marketing della città.

Ma intorno ai 15 gradi Celsius, nei bar si svolge la promessa “serata estiva toscana”. Durante il “giro” (tour) attraverso ristoranti, brasserie e bar, i padroni di casa dicono “all’unisono”: “È stato un enorme successo. Siamo stati invasi e abbiamo dovuto allontanare alcuni ospiti.

Chiudi gli occhi durante tutto il “Balladio” e crederai che “Laura nan c’e” è la hit che “Neck” sta suonando nella finestra. Ma David Schumacher ha ampliato il suo repertorio includendo brani italiani per la serata.

Il proprietario Roxy Kampmann gira e non ha tempo per parlare. “Saltimbocca non Romana” salta facilmente in bocca agli ospiti. Per Ulrik Mai di Spesart e due amici, Italia significa “joie de vivre e buon cibo”. Successivamente, vanno in un bar.

Pizza e lasagne

Piero Tumminello di “Casa del Gusto” propone speciali “torte” (pizze) con bresola o pere. Alena Trauschel, che ha scelto le classiche lasagne, è generosa a tavola, mentre il suo compagno Roland Fink mangia i rigatoni al forno.

Per Dreschel, Italia significa “ricordi d’infanzia del Lago di Garda” e apprezza la “grande cultura del caffè”.

Accanto, al “Ghostbar”, Tobias Knittel accompagna i suoi ospiti in un “viaggio attraverso l’Alto Adige” con un menù finger food. “Siamo sempre in movimento”, dicono Ursula Neubert e Christina Cecil, ridendo in una vivace conversazione con i loro mariti.

Poiché spesso visitano Milano Marittima come meta di vacanze per il Mare Adriatico o l’Alto Adige, la notte italiana è un motivo per degustare vini e cibi speciali.

Ballando al bar

“Siamo entusiasti della partnership e dell’imminente apertura di Piazza Menfi a Etlingen”, afferma Onofrio Sanzone di Menfi, vicepresidente della locale associazione italiana. Lui ei suoi tre compagni erano italiani. In “Batellino” Enzo Picone traduce in canzoni la sua attitudine napoletana, e gli ospiti, tanti volti noti di Etlinger, ballano entusiasti nel piccolo spazio antistante il bar.

«Per esempio pasta al tartufo piemontese e un menù più contenuto del solito», spiega Nicole Baroncino della strategia della serata. Guardando indietro, il proprietario di lunga data Benigno Baroni dice: “Mi sono sentito a casa qui dal primo giorno”. È fantastico che la città organizzi qualcosa del genere.

Vino dalla Toscana

Secondo i proprietari Michael Hinzmann e Margarete Schendzielorz, vini selezionati della Toscana e della Puglia con antipasti o panini lombardi attirano molti ospiti all’enoteca “Dicker Onkel”, che ha aperto solo a metà luglio.

“C’è una romantica storia d’amore dietro Fat Mama, che raccontiamo su richiesta dei nostri ospiti”, affermano i due con un sorriso.

READ  Italia: due morti nel lancio con il paracadute