Dicembre 9, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

‘Stress Test per la nostra società’ – L’aumento del numero di rifugiati spinge le città al limite

Germania immigrazione

‘Stress Test per la nostra società’ – L’aumento del numero di rifugiati spinge le città al limite

I comuni chiedono il sostegno del governo federale nella cura dei rifugiati

Secondo l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico, solo a metà settembre un milione di persone era fuggito dall’Ucraina per recarsi in Germania. Gli stati federali chiedono un’azione coordinata. Ma cosa può fare il vertice sui profughi con il ministro dell’Interno Visser?

Puoi ascoltare il podcast WELT qui

Per visualizzare i contenuti incorporati, è necessario il tuo consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché tale consenso è richiesto dai fornitori di contenuti incorporati in quanto fornitori di terze parti [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore a levetta su “On”, accetti questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali ad altri paesi, inclusi gli Stati Uniti d’America, in conformità con la Sezione 49(1)(a) del GDPR. Puoi trovare maggiori informazioni a riguardo. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento tramite il toggle e tramite Privacy in fondo alla pagina.

I numeri assoluti sono alti come nel 2015/16: oltre 1,1 milioni di persone hanno già cercato rifugio in Germania quest’anno. I comuni lanciano l’allarme prima del vertice sui profughi con il ministro dell’Interno Visser.

ioA Dresda si prepara la fiera come rifugio di emergenza per i profughi, Lipsia progetta tendopoli e Berlino si vede al limite. In vista di un vertice sui rifugiati con il ministro federale dell’Interno Nancy Visser (SPD) questo martedì, città e comunità lanciano l’allarme. “La situazione è molto grave in questo momento”, afferma il vicepresidente della Federazione tedesca delle città, Burkhard Jung. Alcuni confrontano la situazione con gli anni dei rifugiati 2015 e 2016. I numeri sono simili. Tuttavia, molto è diverso a causa della guerra in Ucraina.

Da dove vengono i rifugiati?

Perché la stragrande maggioranza delle persone fuggite in Germania quest’anno proviene dall’Ucraina. Secondo le informazioni ufficiali, il cosiddetto registro centrale degli stranieri ha registrato esattamente 1002.668 persone che sono entrate in Germania dall’Ucraina in relazione all’attacco russo del 24 febbraio. Circa un terzo di loro sono bambini e giovani adulti di età inferiore ai 18 anni. Più del 70 per cento degli adulti sono donne. Inoltre, secondo i dati dell’Ufficio federale della migrazione e dei rifugiati, alla fine di settembre 134.908 persone avevano presentato domanda di asilo in Germania per la prima volta. Si tratta di circa un terzo in più rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Leggi anche

Finora quest’anno, 1,1 milioni di persone hanno cercato protezione in Germania. Nel 2015 qui sono state registrate 441.899 domande di asilo iniziali e nel 2016 sono state 722.370. Tuttavia, i numeri non sono necessariamente facilmente confrontabili e non ci dicono tutto. Quindi non è chiaro quante persone dall’Ucraina abbiano lasciato la Repubblica Federale. I ricercatori sulla migrazione osservano che a volte più ucraini dell’Unione europea sono tornati in patria rispetto al contrario. Ciò che distingue anche i rifugiati ucraini è che hanno ricevuto immediatamente permessi di soggiorno e di lavoro qui, non hanno dovuto andare in alloggi collettivi e non hanno dovuto sottoporsi alla procedura di asilo.

Cosa significano i numeri per la Germania

“È chiaro che stiamo affrontando un importante stress test per la nostra società”, afferma l’esperto di rifugiati Markus Engler del Centro tedesco per la ricerca sull’integrazione e la migrazione. Si ritiene che potrebbero aumentare ulteriormente in inverno se la guerra in Ucraina dovesse intensificarsi o se più case venissero distrutte lì.

Il risultato: il soggiorno si è trasformato in un viaggio umanitario, ha affermato il ministro dell’Interno Visser. Secondo la senatrice per l’integrazione di Berlino Katja Kipping (a sinistra), ad esempio, ci sono attualmente solo 200 posti liberi nella capitale. Negli ultimi mesi sono stati creati circa 6.000 nuovi posti, con un numero totale di 27.700 che è più alto che mai. “La situazione è molto difficile”, dice Kipping. Questo è ora il caso in molti comuni, anche in Occidente.

Leggi anche

8 ottobre 2022, Berlino: Christine Brinker (AfD, seconda da sinistra), Capo di Stato dell'AfD Berlino, Tino Shrupala, Presidente federale dell'AfD, e Beatrix von Storch, vice portavoce dell'AfD, prendono parte alla manifestazione.  Il partito AfD con lo slogan

Protesta contro i prezzi dell’energia

Si affronta la sfida umanitaria, afferma il vicepresidente del consiglio comunale Jung in una dichiarazione a disposizione del German Liberation Network e dell’agenzia di stampa dpa. “Tuttavia, non vediamo l’ora che arrivi l’inverno”. Jung è anche sindaco di Lipsia. Vi verranno presto costruite due tendopoli per circa 440 persone. “Ma il Natale è finito”, dice il portavoce della città Matthias Hasberg. Poi non si parlerà più di tende, ma di palestre e sale espositive.

Più persone arrivano attraverso la rotta balcanica

Le autorità sono nei loro pensieri ormai da alcune settimane e, oltre ai profughi ucraini, altre persone stanno arrivando da altre aree di crisi attraverso la cosiddetta rotta balcanica. La Sassonia è un punto caldo. Le persone arrivano qui dai confini con la Repubblica Ceca e la Polonia. Il numero di immigrati in entrata registrati all’ispezione della polizia federale di Dresda è passato da 500 a luglio a 1.200 ad agosto a circa 2.400 a settembre. In caso di ingresso non autorizzato vengono arrestate in particolare persone provenienti dalla Siria, ma anche iracheni e afgani, tra cui molti giovani tra i 15 e i 25 anni. Il Brandeburgo ha segnalato un aumento significativo del contrabbando illegale.

Leggi anche

prova "I nazisti non sono in municipio"

Dall’inizio di gennaio alla fine di agosto 2022, la Baviera ha identificato 1.650 casi di ingresso non autorizzato all’interno di una zona di 30 chilometri al confine con la Repubblica Ceca e l’Austria e ha annunciato un aumento dei controlli nella zona di confine. Secondo le autorità, da maggio l’Austria ha accolto circa 68.000 migranti irregolari, per lo più provenienti da Afghanistan, India, Siria, Tunisia e Pakistan, e la tendenza è in aumento. Le indicazioni in Serbia e Ungheria indicano anche che la rotta balcanica è attualmente utilizzata in modo più intensivo rispetto a un anno fa.

Nella pandemia, molti sono rimasti bloccati

Tuttavia, i ricercatori sull’immigrazione mettono in prospettiva i numeri crescenti. Molte meno persone sono arrivate attraverso la rotta balcanica rispetto al 2015 o al 2016: solo dal 10 al 15 percento circa del numero di allora, afferma Frank Deauville dell’Università di Osnabrück. C’è anche un “effetto di recupero” dietro di esso. Molte persone che sono rimaste bloccate nei paesi di arrivo come la Grecia a causa della pandemia di Corona verranno ora e sperano in condizioni migliori nei paesi dell’UE settentrionale.

Leggi anche

Il ministro dell’Interno è sotto pressione

Tuttavia, il numero di arrivi irregolari rilevati nell’UE non è particolarmente elevato. “Non c’è un’onda emergente”, afferma Düvell. “Il fatto che lo spettro della rotta balcanica del 2015 venga riprovato, lo trovo davvero irresponsabile”. Il suo collega berlinese Engler è di un’opinione simile: “Finora non ho visto nuove grandi migrazioni dall’estero verso l’Unione europea”.

Bund dovrebbe aiutare di più

Tuttavia, entrambi i ricercatori concordano sul fatto che il numero totale di persone che saranno ospitate e assistite in Germania è eccezionalmente alto. “Capisco che questa è una bella sfida”, afferma Düvell. I Comuni chiedono aiuto. “Il governo federale non potrà evitare di aumentare i suoi fondi per finanziare alloggi per i rifugiati dall’Ucraina”, afferma il vice sindaco del consiglio comunale Young.

Le finanze dovrebbero ancora essere negoziate. Il ministro dell’Interno Visser si è già impegnato: tra l’altro, il politico dell’SPD vuole mettere a disposizione più immobili federali come alloggi.

READ  Ucraina +++ Soldati russi partecipano ad esercitazioni in Bielorussia++