Dicembre 6, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il calciatore Mari non è in pericolo mortale dopo l’attacco con il coltello

Milano – Il calciatore professionista Pablo Mari, che è stato ferito in un attacco di coltello in un centro commerciale di Milano, non è in pericolo di morte, secondo la sua squadra madre, l’Arsenal FC.

I giganti londinesi, che hanno prestato il difensore all’AC Monza, squadra della Premier League italiana, hanno twittato: “Siamo stati in contatto con l’agente di Pablo che ci ha detto che è in ospedale ma non gravemente ferito”.

Il 29enne spagnolo, come altre cinque persone, è stato aggredito e ferito in precedenza in un centro commerciale alle porte di Milano. Il lavoratore del supermercato è rimasto gravemente ferito ed è morto. Il sospetto, che inizialmente la polizia non aveva ritenuto intento terroristico, è stato arrestato dai Carabinieri. Secondo quanto riferito, si tratta di un italiano di 46 anni.

“I nostri pensieri sono con Pablo Mari e le altre vittime dell’orribile incidente di oggi in Italia”, ha twittato l’Arsenal. L’amministratore delegato dell’AC Monza Adriano Gagliani ha postato un commento al difensore: “Combatti più che puoi, sei un guerriero e recupererai presto”.

Mary è sotto contratto con l’Arsenal fino al 2020, ma lo scorso gennaio è stata ceduta in prestito all’Udinese Calcio in Italia. È tornato brevemente in Inghilterra in estate prima di tornare in prestito in Serie A, questa volta al Monza.

READ  Costa adriatica italiana: nove morti per alluvione