Dicembre 9, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La Federal Reserve è al centro dell’attenzione: l’oro non è all’altezza della sua reputazione di “porto sicuro” – perché | newsletter

• Molte crisi turbano gli investitori
• L’oro non può beneficiare della crisi patrimoniale
politica monetaria La Fed influenza il prezzo dell’oro

Pubblicità

Fai trading di petrolio, oro e tutte le materie prime con leva (fino a 30) (a partire da 100€)

Approfitta delle fluttuazioni del prezzo del petrolio, dell’oro e di altre materie prime con una leva interessante e spread ridotti! Con soli 100 euro puoi iniziare a fare trading e utilizzare la leva ad esempio beneficiare dell’impatto del capitale 3000 euro.

Plus500: Si prega di notare Suggerimenti5 per questo annuncio.

Le tensioni geopolitiche – e soprattutto la guerra in Ucraina – e la volatilità dei mercati offrono effettivamente buone condizioni per l’aumento dei prezzi dell’oro. Dopotutto, gli investitori considerano l’oro un “porto sicuro” in tempi difficili. Ancora più sorprendente è che il prezzo di un’oncia troy è sceso di circa l’8,8% dall’inizio dell’anno (al 26 ottobre 2022).

Allora da dove viene la reputazione di rifugio sicuro?

Storicamente, c’è stata spesso una relazione inversa tra azioni e oro. Ad esempio, il prezzo dell’oro ha beneficiato dello scoppio della crisi finanziaria. Questo perché l’oro ha molto a che fare con la fiducia e le emozioni. Lo scoppio della crisi finanziaria ha danneggiato in larga misura la fiducia nelle banche centrali per garantire la stabilità dei prezzi.

Le banche centrali controllano la quantità di denaro in circolazione e i paesi garantiscono il valore del denaro. Al contrario, l’oro non può essere raddoppiato all’infinito, un importante argomento di acquisto in tempi turbolenti. Alla fine, il prezzo dell’oro dipende dalla domanda e dall’offerta. Se ci sono molti investitori compra oroPoiché non possono più fidarsi di altre forme di investimento, il valore deve inevitabilmente aumentare. La psicologia gioca un ruolo cruciale nel prezzo dell’oro.

READ  Nessun investitore trovato: un grande rivenditore tedesco finalmente prima della fine dopo il fallimento

Rendimento obbligazionario in primo piano

Tuttavia, la differenza cruciale tra la situazione attuale e la crisi finanziaria del 2008 è che la Federal Reserve statunitense sta attualmente stringendo le redini della politica monetaria in modo aggressivo a causa dell’inflazione dilagante. Il tasso di interesse principale è stato aumentato in diversi grandi passi tra il 3,00 e il 3,25 percento. Ciò ha un impatto significativo sul mercato obbligazionario statunitense, come ad esempio frutta I Treasury statunitensi a 5 e 10 anni sono saliti ai livelli più alti degli ultimi 15 anni.

Sullo sfondo di un costo opportunità più elevato, l’oro perde la sua attrattiva rispetto ai titoli di stato, che sono anche relativamente sicuri rispetto alle azioni. I costi di opportunità sono colloquialmente intesi come la perdita di profitti se l’opportunità non viene sfruttata. In questo caso, investire in oro senza interessi invece che in titoli del Tesoro USA significa che gli investitori si stanno perdendo rendimenti sempre più interessanti.

Caroline Payne, esperta di materie prime di Capital Economics, ha dichiarato: “Il fattore principale è stato l’aumento di circa 20 punti base dei rendimenti dei Treasury statunitensi a 10 anni dopo che i segnali di una maggiore resilienza dell’inflazione del previsto indicavano che la Fed sarebbe rimasta rigida. ” La debole performance dell’oro quest’anno.

dollaro USA forte

Il dollaro attualmente forte contribuisce anche al fatto che l’oro non è molto popolare al momento. L’indice del dollaro USA, che misura la forza della valuta statunitense rispetto a un paniere di altre sei valute, è aumentato di circa il 14% dall’inizio dell’anno (a partire dal 26 ottobre 2022). Poiché l’oro è generalmente scambiato in dollari, un dollaro forte rende il prezioso metallo giallo più costoso e quindi meno attraente per gli acquirenti al di fuori dell’area valutaria del dollaro.

READ  Tassi di chiamata: mercati statunitensi senza una direzione chiara

brutto aspetto

Attualmente, la stragrande maggioranza degli operatori di mercato presume che le autorità monetarie statunitensi decideranno nuovamente di aumentare il tasso di interesse di 75 punti base nella prossima riunione di novembre. Ma la prossima volta, alcuni sperano che la Fed inizi ad aumentare i tassi di interesse su scala ridotta.

Alla luce di ciò, John Higgins vede un ulteriore intervallo ribassista per il prezzo dell’oro a breve termine. “Lo aspettiamo [das Gold; Anmerkung der Redaktion] Terminerà l’anno attorno al livello attuale e rimbalzerà leggermente l’anno prossimo quando la Fed cambierà rotta e i rendimenti reali cadranno. MarketWatch cita un capo economista di mercato della società di consulenza per la ricerca Capital Economics che afferma che le nostre stime per la fine del 2022 e del 2023 sono di $ 1.650 e $ 1.700 l’oncia.

redazione finanzen.net

Altre notizie sul prezzo dell’oro

Fonti delle immagini: I. Pilon / Shutterstock.com, Thinkstock