Settembre 30, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Haqqani ucciso in attacco: bomba nella protesi della gamba uccide un importante religioso talebano

Haqqani è stato ucciso nell’attacco
Un importante religioso è stato ucciso con una protesi alla gamba in un’esplosione

In Afghanistan, l’influente religioso Rahimullah Hakani del movimento intransigente islamista talebano è stato ucciso in un attacco suicida. Secondo i talebani, che parlano di “un vile attacco da parte dei nemici”, un uomo avrebbe nascosto degli esplosivi nella protesi della gamba.

Un importante esponente religioso del movimento talebano islamico radicale, lo sceicco Rahimullah Hakani, è stato ucciso in un attacco suicida nella capitale afgana, Kabul. Abdul Rahman, capo dell’intelligence nella regione di Kabul, ha confermato l’uccisione del religioso, che non va confuso con il leader talebano Anas Haqqani.

“Siamo profondamente rattristati dall’uccisione del rispettato religioso (Rahimullah Hakani) in un attacco codardo da parte dei nemici”, ha detto Bilal Karimi. Il portavoce del governo talebano. Non è stato subito chiaro chi ci fosse dietro l’attacco.

La Reuters ha appreso dai circoli talebani che l’attacco è avvenuto in un istituto religioso. Un uomo amputato ha nascosto degli esplosivi nella sua protesi e poi l’ha fatta esplodere. I talebani hanno detto che stavano indagando sull’assassinio. “Stiamo verificando questi […] È stato lui a portarli in questo luogo importante per entrare nell’ufficio personale dello sceicco Rahimullah Hakani. “Questa è una grande perdita per l’emirato islamico dell’Afghanistan”, ha detto un alto funzionario talebano presso il ministero dell’Interno, riferendosi al nome dei talebani per la sua amministrazione.

Hakani era un importante religioso talebano sopravvissuto a precedenti attacchi. Tra questi attacchi c’era una grande esplosione nella città di Peshawar, nel nord del Pakistan, nel 2020, rivendicata dallo Stato islamico, che ha ucciso almeno sette persone.

Un anno fa, dopo il rapido ritiro delle forze internazionali, i talebani hanno ripreso il controllo dell’Afghanistan. Da allora, gli attacchi si sono ripetuti con molte vittime. Lo ha più volte ammesso la milizia islamica radicale dell’Isis. Gli esperti temono da tempo che la rivalità tra i talebani e altri gruppi estremisti possa portare a più violenze.

READ  Nastro di notizie Corona: Polonia e Svizzera aree ad alto rischio | NDR.de - Notizie