Gennaio 23, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Giorgio Agampen prende posizione contro le azioni del Corona: Filosofo vede l’Italia sulla via della dittatura – Cultura

Di fronte all’aumento dei numeri dei governi, il governo italiano ha inasprito le misure per controllare l’epidemia. Nel frattempo, le vaccinazioni sono obbligatorie per tutti coloro che hanno più di 50 anni. Lunedì il presidente del Consiglio ha fatto nuovamente appello alla popolazione del suo Paese: “Non dobbiamo dimenticare che la maggior parte dei problemi che abbiamo oggi sono legati a chi non è stato vaccinato. .”

I negazionisti sono una minoranza – l’80 per cento della popolazione è stata vaccinata almeno una volta – ma i testardi potrebbero fare qualcosa con alcune parti dello stesso governo di Tracy: la questione del diritto a sedersi al tavolo del gabinetto è almeno divisa e vagamente .

Lo scorso autunno, un importante attivista anti-vaccino ha avuto persino l’onore di parlare alla seconda camera del parlamento. Il 79enne filosofo di fama mondiale Giorgio Agapen ha sparso la voce in Senato sulla fine dell’indipendenza a causa di quelle che vedeva come attività eccessive del coronavirus e dei pericoli della vaccinazione.

In pratica, Agapen ha combattuto il corona dall’epidemia, scrivendo per la prima volta un articolo sul quotidiano di sinistra “In the Manifesto” su “sospette epidemie” ed “emergenze provocatorie, irrazionali e del tutto infondate”.

Il fatto che abbia persino vinto una piattaforma parlamentare in ottobre è diventato un’esagerazione per i suoi colleghi. “Agampen non è l’unico” in appello Più di 100 filosofi italiani ne hanno contato i più famosi: “sorprendente” che il contributo della filosofia al dibattito pubblico sui vaccini del governo e sul vaccino obbligatorio sia stato “solo per pensatori come Giorgio Agampen”.

Parla di “nemico” e di “nuove tattiche”.

Agapen prende le distanze dalle notizie secondo cui i vaccini non sono stati provati, e dal confrontare l’azione di Corona con quella di dittature come l’Unione Sovietica: “Siamo in stato di emergenza sanitaria e non abbiamo contatti con altri Stati eccezionali. La lotta al terrorismo ” stati: ” La situazione richiede le sempre presenti misure di “Colera – 1973 – Pensa alle vaccinazioni di massa a Napoli”.

READ  Village travel al posto di Glasgow: Premio Bolsanaro in Italia

Le proteste contro la sua tesi non hanno rallentato Agapen; Ha aggiunto qualche settimana fa. Insieme ad altri uomini dell’ambiente accademico, “Dupt” è stato co-fondato dal professore di diritto torinese Ugo Matte, Massimo Cassieri, ex sindaco di Venezia e professore di filosofia come Agampen, e Agampen, l’ex capo della televisione pubblica Roy 2 Carlo Frisero. Commissione “Prevenzione”

Mentre i dubbi sul virus e sulle attività erano evidenti, l’area del “blocco” è stata solo segnalata al crudo evento istituzionale: ora non è il momento del Congresso, ha detto Agampen durante l’incontro, È stato trasmesso in streaming su Youtube. “Cosa sarebbe successo se l’opposizione a Hitler fosse stata organizzata al Congresso?

Di fronte a un governo che non rispetta la legge, mi sembra privo di senso; Non più legale. “E il” nemico “di fronte a te non è vivo intellettualmente e spiritualmente”, non devi cercare di convincerlo. “Dobbiamo trovare nuove strategie”.

In una chiacchierata parallela i fan del Maestro gli avevano già proposto di candidarsi alla presidenza o invitarlo a bloccare i mezzi pubblici locali – senza certificato di vaccinazione, ovviamente – Agampen si è appoggiato all’accusa che avrebbe potuto avere. Ecco l’appello alla violenza: per prendere decisioni, non importa. Credeva di poter “pensare di più”.

Poco dopo, il collega Ugo Mattei ha giustificato la vaccinazione come esperienza sociale: non ne aveva paura, ma da bianco privilegiato, secondo il 61enne, «non può diventare nero e diventare donna, ma io può essere escluso”.

Il sospetto di vaccino e i tassi di mortalità sono collegati in Italia

Naturalmente, i colleghi di Agapen hanno scritto in ottobre che “la filosofia deve assumere una posizione importante sulle scienze naturali”. “Tuttavia, questa critica dovrebbe essere riconosciuta riproducendo adeguatamente la conoscenza scientifica”.

Inoltre c’è l’Italia Lo ha reso noto l’Istat qualche giorno fa. Ha pubblicato i dati sulla popolazione per il 2021. L’anno scorso Govt-19 ha ucciso 59.000 italiani.

READ  சிறந்த 3 migliori eventi del 2022 in Italia

Tuttavia, l’anno precedente, il virus si era diffuso rapidamente in Italia prima di nessun altro, e quando il sistema sanitario è stato spinto al limite per diversi mesi, 74.000 persone sono morte a causa del virus. Alcune zone particolarmente colpite della Lombardia – come Pergamo – hanno riportato quasi quattro volte il numero di decessi tra febbraio e marzo 2020.

Avrebbe potuto migliorare entro il 2021, non grazie ai vaccini – almeno questo si può vedere dai dati delle statine: il tasso di mortalità era dell’8,7 per cento, anche se era significativamente più alto rispetto a prima dell’epidemia lo scorso anno.

Le aree in cui il tasso di vaccinazione è stato particolarmente elevato – anche con la disponibilità dei vaccini per la prima volta nel 2021 – sono risultate inferiori, mentre quelle nelle zone del Paese particolarmente sospette al vaccino sono state significativamente più elevate: in provincia di Bolzano era del 13,1 per cento. , Friuli-Venezia Giulia 12,1, Sicilia 11,2, Calabria, marzo e Campania tra il 10 e l’11 per cento.