Fed Minutes: La Federal Reserve americana sta combattendo risolutamente l’inflazione | newsletter

Date:

Share post:

Saveria Marino
Saveria Marino
"Analista incredibilmente umile. Esperto di pancetta. Orgoglioso specialista in cibo. Lettore certificato. Scrittore appassionato. Difensore di zombi. Risolutore di problemi incurabile."
Molti banchieri centrali vedono i costi per combattere l’inflazione in modo troppo timido, forse superiori ai costi per combatterla troppo duramente, secondo il verbale della riunione pubblicato mercoledì (minuti) dell’ultima riunione sui tassi di interesse a metà settembre. Durante l’incontro, per la terza volta consecutiva, la Fed ha aumentato drasticamente il tasso di interesse di riferimento di 0,75 punti percentuali.

Il testo affermava che l’inflazione è molto alta e che i rischi di inflazione puntano al rialzo. È pertanto necessario aumentare i tassi di interesse di riferimento entro un intervallo ristretto. Questo livello rallenta l’attività economica, ma riduce anche il rischio di inflazione. In questo settore, i tassi di interesse di riferimento dovrebbero essere mantenuti per tutto il tempo necessario, hanno sottolineato i banchieri centrali. Le autorità monetarie hanno sottolineato che da un certo momento sarà necessario rallentare il ritmo dell’inasprimento.

La Federal Reserve americana, come molte altre banche centrali, è nei guai. Da un lato, dovrebbe intervenire contro un’inflazione estremamente elevata, che attualmente supera l’8%. La Fed lo ha già fatto ampiamente quest’anno: da marzo, il tasso chiave è stato aumentato di un totale di tre punti percentuali fino all’attuale tre per cento. Un ulteriore inasprimento è previsto nei prossimi mesi, con il tasso di interesse di riferimento che presto supererà il quattro per cento. Questo livello è considerato limitato tra gli esperti.

D’altra parte, la Fed deve anche tenere d’occhio gli effetti collaterali della sua traiettoria. L’economia statunitense si è già indebolita e generalmente si è contratta nella prima metà dell’anno. Molti economisti negano che si tratti di una tipica recessione, ad esempio perché il mercato del lavoro è così forte. Alla luce dei tanti fardelli, e soprattutto della guerra in Ucraina, la Federal Reserve deve stare attenta a non stringere eccessivamente.

Sui mercati finanziari, il verbale dell’assemblea inizialmente non ha determinato significative oscillazioni di prezzo, essendo già note molte posizioni. Il dollaro USA si è leggermente indebolito dopo la pubblicazione del testo. Inoltre rendimenti dei titoli di Stato statunitensi è leggermente diminuito. La reazione sui mercati azionari è stata limitata.

Washington (dpa-AFX)

Fonti immagine: Mesut Dogan/Shutterstock.com, tlegend/Shutterstock.com

Related articles

Vita sulla Terra: i primi organismi unicellulari vissero 4,2 miliardi di anni fa

Scienze sviluppo I primi organismi unicellulari vissero 4,2 miliardi di anni fa...

Leclerc crede ancora nel titolo mondiale

16:22 Contratti a lungo termine Chi succederà a Ocon riceverà probabilmente un contratto a...

Il vicepresidente di Trump JD Vance critica la Germania: “ridicola politica energetica verde”

Home pagePoliticastava in piedi: 18 luglio 2024, 16:02da: Michele KesterInsisteDivideTrump ha scelto J.D. Vance come suo compagno di...