Novembre 26, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

DAX in ribasso: gli investitori stanno premendo i freni


Rapporto di mercato

Stato: 18/01/2022 09:49

All’inizio delle negoziazioni, l’indice DAX è sceso sotto i 15.800 punti. Le tensioni geopolitiche, le preoccupazioni sui tassi di interesse e la stagione dei bilanci statunitensi, finora debole, non consentono il mood d’acquisto.

All’inizio del trading, il DAX ha perso più dell’1% a meno di 15.800 punti. Ieri, l’indice principale è leggermente rimbalzato e ha chiuso le contrattazioni con un aumento dello 0,3 percento a 15.934 punti. La preoccupazione per gli effetti negativi dell’imminente aumento dei tassi da parte della Federal Reserve statunitense resta un fattore di attenuazione. A ciò si aggiungono le tensioni geopolitiche in Ucraina, che sconvolgono l’umore.

Ma gli attori del mercato stanno rivolgendo sempre più la loro attenzione alla stagione dei rapporti negli Stati Uniti, secondo gli osservatori di mercato di Helaba. La scorsa settimana, le principali banche statunitensi JPMorgan e Citigroup non sono state convinte dai loro numeri di fatturato. Ciò smorza il sentimento degli investitori, poiché il settore bancario è visto come un indicatore dello sviluppo economico generale.

La stagione dei report negli Stati Uniti sta diventando più veloce

Tra le altre cose, oggi la US Goldman Sachs presenterà i risultati, il gruppo di beni di consumo Procter & Gamble sarà il primo domani, anche Bank of America e Morgan Stanley riferiranno. Nel corso della settimana, tra l’altro, è stata la volta di Netflix. In particolare, l’attenzione si concentra su come l’aumento dei costi dovuto agli aumenti dei prezzi e alla carenza di manodopera stiano influenzando i profitti aziendali, ha affermato Marija Wittmann, stratega di State Street Global Markets.

“Sarà interessante vedere se gli investitori torneranno ora che la stagione degli utili è iniziata”, ha commentato Craig Erlam, analista di mercato di Oanda.

Oggi è prevista la pubblicazione di numerosi dati economici. Gli investitori presteranno particolare attenzione alle prospettive economiche di ZEW per la Germania e l’Eurozona, entrambe pubblicate alle 11:00. I dati sul sentiment sono attesi dall’industria statunitense e dal mercato immobiliare. Gli investitori sperano che i dati forniscano indizi su come si sta sviluppando l’economia.

READ  Fury: un terribile incidente sulla A8: un uomo è sceso dall'auto e si è schiantato contro un camioncino

Nikki: Sotto Tokyo

Non ci sono stati scambi negli Stati Uniti ieri a causa di un giorno festivo. La Borsa di Tokyo ha perso questa mattina: il Nikkei è salito nel corso dell’anno, ma ha chiuso con uno sconto dello 0,3% a 28.257,25 punti. Anche il più ampio indice Topix è sceso.

“Gli investitori rimangono concentrati sulla Fed e sul ritmo con cui aumenta i tassi di interesse”, ha affermato John Milroy, esperto dell’intermediazione Ord Minute con sede a Sydney. La Borsa di Shanghai e l’indice delle più importanti società di Shanghai e Shenzhen sono cresciuti di circa l’uno per cento. Ad Hong Kong e Corea del Sud, invece, gli indici di punta scendono di circa l’1%.

Il Brent raggiunge il livello più alto degli ultimi sette anni

I prezzi del petrolio continuano a salire di recente. Il prezzo di un barile di Brent North Sea (159 litri) è salito a oltre 87 dollari, il livello più alto dal 2014. Anche il prezzo del Brent Texas Intermediate (WTI) ha continuato a salire.

D’altra parte, gli analisti vedono l’aumento della domanda globale a causa dell’allentamento delle preoccupazioni sugli effetti economici negativi della variante omicron del coronavirus come motivo dell’aumento dei prezzi.

Il prezzo del petrolio è in aumento da tempo. Solo nelle prime settimane di quest’anno, il prezzo del greggio Brent è aumentato di circa il 12% dopo che il prezzo era aumentato di circa la metà l’anno scorso. Dalla caduta dell’incidente di Corona nella primavera del 2020, l’aumento totale è stato di quasi il 450%.

Allianz: Gli attacchi informatici sono la più grande minaccia per le aziende di tutto il mondo

I manager e i professionisti della sicurezza vedono gli attacchi informatici come la più grande minaccia per le organizzazioni. Nella “scala del rischio” pubblicata oggi dalla compagnia di assicurazioni industriali AGCS, filiale di Allianz, gli hacker criminali e le loro attività sono al primo posto. Seguono interruzioni di attività, disastri naturali ed epidemie nei luoghi da 2 a 4.

READ  A partire da lunedì (11 luglio), Lidl ridurrà drasticamente i prezzi per queste cose

Le compagnie aeree statunitensi avvertono dell’imminente lancio del 5G

I capi delle maggiori compagnie aeree statunitensi hanno messo in guardia contro l’implementazione della tecnologia 5G vicino agli aeroporti. I capi del settore hanno chiesto “un’azione immediata” da parte delle autorità “per prevenire gravi interruzioni operative ai passeggeri, alle compagnie aeree, alle catene di approvvigionamento e alla consegna di forniture mediche essenziali”. Mercoledì, la rete sarà operativa con il nuovo standard di comunicazioni mobili 5G a livello nazionale negli Stati Uniti.

Ryanair chiede aiuto al governo

Secondo un rapporto dei media, la compagnia aerea Ryanair chiede assistenza statale per l’industria aerea. “È importante promuovere la crescita dell’intero settore al fine di riportare indietro i passeggeri smarriti”, afferma alla rete editoriale tedesca Andreas Gruber, presidente di Laudamotion di Ryanair e portavoce della Germania. “Il modo migliore per farlo sono i sussidi governativi agli aeroporti. I vantaggi in termini di costi che ne derivano possono essere trasferiti alle compagnie aeree”.

Siemens vende una filiale del trasporto su strada alla società italiana Atlantia

Siemens cede la società di autotrasporti Yunex Traffic, filiale del gruppo italiano Atlantia. La holding di infrastrutture, controllata dalla famiglia Benetton, paga 950 milioni di euro. Yunex Traffic è un fornitore leader di infrastrutture innovative e intelligenti e soluzioni per il traffico urbano e stradale. Atlantia è un “nuovo proprietario a lungo termine, strategicamente orientato” di Unix, secondo Siemens.

Secondo la divisione di tecnologia ferroviaria di Siemens Mobility, Yunex Traffic opera come società a gestione indipendente da luglio 2021. Recentemente, l’azienda con oltre 3.000 dipendenti ha generato un fatturato annuo di oltre 600 milioni di euro.

READ  Nonostante Corona e la guerra in Ucraina, la Volkswagen realizza un profitto di 8,5 miliardi di euro! - un lavoro

Hugo Boss supera gli obiettivi annuali

Grazie a un forte trimestre recente, il gruppo di moda Hugo Boss ha superato i suoi obiettivi annuali. Secondo i calcoli preliminari, il risultato operativo (EBIT) è salito a 228 milioni di euro nel 2021. Nella migliore delle ipotesi, il management ha recentemente promesso 200 milioni di euro. L’anno precedente, Hugo Boss aveva subito una perdita di 236 milioni di euro. Le vendite sono aumentate del 43 percento a circa 2,8 miliardi di euro rispetto all’anno precedente.

Record della serie statunitense nel 2021

Il numero di serie americane nuove e in corso ha raggiunto il picco nel 2021. Questo secondo il censimento annuale delle produzioni dal vivo, via cavo e radiofoniche negli Stati Uniti dai ricercatori televisivi di FX Research presso la Walt Disney Television.

Di conseguenza, il numero di serie (“Original Scripted Series”) è salito a 559 nell’ultimo anno, secondo quanto riferito da servizi del settore come “Variety” e “Hollywood Reporter”. È stato un aumento del 13% rispetto al primo anno Corona 2020, quando c’è stata una piccola recessione con 493 serie. Rispetto all’anno record precedente 2019 con la serie 532, è stato un aumento del cinque percento.

Auto1 soddisfa il suo obiettivo di vendita

Il rivenditore di auto usate online Auto1 (Autohero, wirkaufendeinauto.de) ha appena raggiunto il suo obiettivo di vendita lo scorso anno. La società quotata in MDAX ha annunciato che il numero di veicoli venduti nel 2021 è aumentato del 30% a 596.632 unità. Il valore è ancora nel range della previsione più recente per circa 600.000 auto vendute. I dati sulle vendite o sugli utili saranno annunciati il ​​23 marzo.