Maggio 18, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Crimine | Tribunale Onu: la Germania intenta causa contro l’Italia

Nel 1943 i nazisti occuparono parti dell’Italia e vi compirono atrocità. I due paesi stanno ancora discutendo sul risarcimento e la Germania ora chiede un tribunale delle Nazioni Unite all’Aia.

C’è una disputa con la Germania Italia Per il risarcimento dei crimini nazisti seconda guerra mondiale La denuncia è stata depositata presso la Corte internazionale di giustizia (ICJ). La Repubblica Federale d’Italia accusa l’Italia di consentire una serie di nuove azioni contro la Germania, nonostante la sentenza della Corte Internazionale di Giustizia dal 2012, ha annunciato venerdì il tribunale.

Dieci anni fa, dopo una lunga controversia legale, l’Alta Corte delle Nazioni Unite ha stabilito che la Germania non dovrebbe risarcire personalmente il personale militare italiano e gli italiani colpiti dal nazionalsocialismo. Ciò sottolineava il principio giuridico dell’immunità dello Stato, secondo il quale non erano valide le sentenze vinte da avvocati privati ​​in Italia.

Nonostante la sentenza della Corte Internazionale di Giustizia, i tribunali italiani, secondo l’istanza di Berlino, “hanno sollevato un numero significativo di nuove pretese contro la Germania in violazione della sovranità tedesca dal 2012”.

Germania: “Deliberata violazione del diritto internazionale”

Il Governo centrale In particolare, la sentenza della Corte Costituzionale italiana del 2014 ha affermato che consente “le denunce personali delle vittime di crimini di guerra e crimini contro l’umanità contro nazioni sovrane”. Secondo la denuncia, la sentenza sarebbe “consapevolmente in violazione del diritto internazionale e dell’obbligo dell’Italia di conformarsi alla sentenza del più importante organo giuridico delle Nazioni Unite”.

Il Palazzo della Pace (Archivio) a L’Aia: è qui che la Corte internazionale di giustizia risolve i conflitti interstatali. (Fonte: Dmitry Ruklenko / Immagini Imeko)

READ  Giro di Italia: Simon Yates continua il suo giro d'Italia dopo una grave battuta d'arresto al 9° round

Secondo l’ICJ, la denuncia parla di “almeno 25 nuovi casi” contro Berlino. In almeno 15 operazioni, “sono state sollevate e risolte richieste anti-tedesche riguardo alla condotta del Reich tedesco durante la seconda guerra mondiale”.

“Azione forzata contro la proprietà tedesca in Italia”

La causa sostiene che l’Italia dovrebbe essere punita per aver illegalmente o minacciato “un’azione forzata contro la proprietà statale tedesca in Italia”. Sono stati colpiti l’Istituto Archeologico Tedesco di Roma, l’Istituto Goethe, l’Istituto di Storia Tedesco e la Scuola Tedesca di Roma. La decisione principale del tribunale è pendente, in quanto nessuno degli oggetti elencati può essere “soggetto ad asta pubblica”.

Strage di Sant'Anna di Stazzema: centinaia di civili furono uccisi dalle SS nel 1944.  (Fonte: dpa)Strage di Sant’Anna di Stazzema: centinaia di civili furono uccisi dalle SS nel 1944. (Fonte: dpa)

L’Italia deve garantire che tutte le decisioni prese dai tribunali siano dichiarate nulle. Inoltre, deve risarcire tutti i danni causati dalla violazione del sistema immunitario dello Stato.

Accordi tra governi nel dopoguerra

Il governo federale sostiene che la questione dei risarcimenti postbellici è stata risolta nel quadro degli accordi intergovernativi. A fine 2008 ha presentato ricorso alla Corte Internazionale di Giustizia per verificare se le sentenze emesse in Italia fossero conformi al diritto internazionale. Questi verdetti erano legati a crimini commessi durante l’occupazione tedesca dell’Italia tra il settembre 1943 e il maggio 1945.

ICJ Hack Istituito nel 1946 per risolvere le questioni interstatali. Le sue sentenze sono vincolanti e non possono essere impugnate. Tuttavia, lo sono ONU– Non dispone di strumenti per l’esecuzione delle sentenze del tribunale.