Ottobre 2, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Consociata EnBW: il commerciante di gas VNG richiede l’assistenza statale

Stato: 09/09/2022 14:13

A causa dell’aumento dei prezzi dell’energia, anche l’importatore di gas della Germania orientale VNG ha bisogno di supporto. L’USCIS ha presentato oggi una richiesta di assistenza governativa al Dipartimento federale dell’economia.

Dopo Uniper, anche il commerciante di gas della Germania orientale VNG ha bisogno dell’assistenza statale a causa del rapido aumento dei prezzi dell’energia. Lo strumento ha annunciato oggi che “al fine di evitare ulteriori danni da VNG e garantire la capacità del gruppo VNG di funzionare nel suo insieme”, la società si è sentita obbligata a presentare un ordine corrispondente. Una filiale dell’EnBW Energy Group è uno dei maggiori importatori di gas della Germania.

Il Ministero dell’Economia conferma la richiesta

La società in difficoltà ha presentato domanda al ministero federale dell’Economia per le cosiddette misure di stabilizzazione. “Le misure hanno lo scopo di assorbire l’attuale accumulo di perdite significative dall’acquisto di gas naturale sostitutivo e di consentire la continuazione delle attività commerciali”, afferma EnBW, la società madre di Karlsruhe, che detiene la quota di maggioranza.

Lo ha confermato il ministero dell’Economia ARD Capital StudioQuesta mattina è pervenuta la richiesta di misure di stabilizzazione ai sensi dell’Energy Security Act. Ha aggiunto che la domanda sarà ora esaminata a fondo. All’inizio molte domande non erano chiare, ad esempio quali importi fossero coinvolti e se il governo federale potesse prendere in considerazione la partecipazione. Un portavoce del ministero ha detto che ci sono diverse opzioni. Lo strumento da selezionare è aperto.

VNG copre cinque requisiti di gas

Leipziger Verbundnetzgas AG (VNG) è affiliata con Uniper e l’ex filiale Gazprom di Gazprom Germania, Attualmente sotto la custodia della Federal Network Agency E ribattezzato SEFE, il terzo importatore di gas della Germania. Nel 2021, il gruppo rappresentava circa un quinto del fabbisogno di gas della Germania. L’azienda con sede a Lipsia afferma di avere circa 1.500 dipendenti. Nell’anno fiscale 2021, VNG ha generato un volume di fatturazione di circa 18,5 miliardi di euro.

READ  Cifre mostrate: GameStop Stock ancora alto dopo il trading: GameStop continua ad estendere le perdite | newsletter

La società madre EnBW descrive l’azienda come di importanza sistemica per la sicurezza dell’approvvigionamento in Germania, svolge un ruolo importante in Sassonia e Germania orientale. Di conseguenza, il Gruppo VNG fornisce gas a circa 400 aziende municipalizzate e industriali. Per fare un confronto: il travagliato gruppo Uniper, Per il quale il governo federale ha messo in atto a luglio un pacchetto di salvataggio da un miliardo di eurostimato in circa 1000 clienti.

Non vengono più offerti due contratti

Gli importatori di gas devono acquistare gas naturale dal mercato a prezzi esorbitanti per adempiere ai propri obblighi nei confronti dei clienti a causa delle interruzioni della fornitura russa. Secondo la società, la situazione è notevolmente peggiorata da agosto. La Russia ha ora completamente interrotto la fornitura di gas attraverso il gasdotto Nord Stream 1 sul Mar Baltico.

Secondo VNG, due contratti sono interessati dal fallimento della consegna russa. La dichiarazione afferma che esiste un contratto diretto per circa 35 terawatt di acquisto di gas all’anno con Gazprom Export, che non è più in servizio. Anche il più grande contratto “con un fornitore locale a monte”, che copre acquisti di gas per circa 65 TWh annui, non è stato regolarmente rispettato da metà maggio.

Contrariamente a quanto previsto in precedenza, VNG ha dovuto sostenere una parte significativa del costo di acquisto sostitutivo ad agosto a prezzi del gas storicamente elevati. La società ha stimato perdite per quest’anno in circa un miliardo di euro. Anche questo non sarà compensato dai supplementi gas aggiuntivi che entreranno in vigore da ottobre.