Dicembre 9, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Coalizione di destra in Italia: la benedizione della casa è perversa

Stato: 15.10.2022 11:58

Già prima della formazione del governo in Italia, il conflitto all’interno della coalizione di destra si è intensificato. Le cose trapelano tra Meloni, che ha vinto le elezioni, e il suo ex alleato, Berlusconi.

Georg Seiselberg, ARD Studio Roma

Ha molta esperienza nella gestione dei media. Quando Silvio Berlusconi si è seduto all’auditorium del Senato, scrivendo qualcosa in un testo grande e semplice su un pezzo di carta, deve essersi aspettato che i cameramen in galleria stampa fossero interessati. Hanno fotografato il biglietto che giaceva aperto sul tavolo e l’edizione online de La Repubblica ha pubblicato l’immagine. Adesso tutti possono leggere cosa scrive Berlusconi sul giornale: “Giorgia Meloni – Comportamento prepotente, ipocrita, arrogante, offensivo, ridicolo”.

Georg Seiselberg
Studio ARD Roma

Berlusconi ha colpito un muro

L’errata valutazione da parte del capo dei media del suo compagno di coalizione Meloni. Questo chiarisce che mancano meno di tre settimane alla vittoria elettorale della coalizione legale italiana.

Quando giovedì è stato eletto un nuovo presidente del Senato, molti nel partito Forza Italia di Berlusconi si sono rifiutati di appoggiare il confidente di Meloni, Ignacio La Russa.

Berlusconi in seguito ha ammesso: “Volevamo inviare un segnale. Non puoi porre il veto alle persone. È inaccettabile”.

Le differenze politiche non sono la ragione dell’apparente controversia nell’alleanza legale tra Berlusconi e Meloni. Si tratta di Berlusconi che va contro il muro con il vincitore delle elezioni Meloni come suo candidato per il futuro governo.

READ  AS Roma Hoffenheim Legionario Florian Grillitch View - Calcio - Internazionale

Berlusconi è solo il secondo in linea

Pierluigi Bersani, ex leader del Partito Democratico e da lungo tempo oppositore di Berlusconi, ritiene che l’ormai 86enne multimiliardario abbia difficoltà a sedersi nella seconda fila della coalizione di destra.

“Quando Berlusconi era ancora in carica lì, faceva le liste del gabinetto. Ora Meloni è al vertice, ora lo sta facendo. Umanamente è comprensibile che stia pensando: ‘L’ho messa nell’uno o nell’altro. L’ho fatto grande. ‘”

Meloni sul cambio

Meloni è stato ministro della gioventù sotto Berlusconi dal 2008 al 2011. Ora siede al timone di una coalizione di destra. Il partito Fratelli d’Italia di Meloni ha ottenuto circa il 26 per cento, il triplo dei voti di Forza Italia di Berlusconi.

Tuttavia, Berlusconi preferisce ricoprire posizioni importanti nel gabinetto con il suo popolo. Antonio Tajani, ex presidente del Parlamento dell’Unione europea, assumerà la carica di ministro degli Esteri. Sembra relativamente incontrovertibile. Berlusconi, un evasore fiscale condannato, vuole che in futuro uno dei suoi si occupi della magistratura, il che è un po’ difficile.

Ronsulli e Meloni sono nemici

Tuttavia, la ragione principale per litigare pubblicamente con Meloni era apparentemente la confidente politica più stretta di Berlusconi, Licia Ronzulli. Berlusconi vuole il senatore come futuro ministro della salute o dell’istruzione. Meloni ha posto il veto. Contesto: Ronsulli e Meloni sono nemici da anni.

A volte si trattava di vanità offesa, ad esempio Ronzulli ha voluto in modo dimostrativo rimuovere la sedia riservata a Meloni a un evento a Roma. A volte si tratta di divergenze politiche, con il confidente di Berlusconi che attacca chi si è rifiutato di farsi vaccinare durante la pandemia di coronavirus, che è stato difeso da Meloni. La tendenza attuale: Meloni sta capitalizzando le sue forze come vincitore delle elezioni e non ha incluso nel governo gente come Berlusconi.

READ  Stephen Ulrich sull'Italia - Cultura

Salvini resta ottimista

Sebbene la coalizione sia in conflitto da prima dell’inizio del governo, la terza persona nel trio di leadership della coalizione legale rimane fiduciosa. Il boss della Lega Matteo Salvini afferma che la nuova coalizione durerà per l’intera legislatura.

“Il centrodestra regnerà bene per cinque anni. Potrebbe esserci stato un piccolo incidente. Ma sarà una buona squadra per i prossimi cinque anni”.

Lo stesso Salvini vuole farne parte. Meglio essere ministro dell’Interno. Ma Meloni non ha dato il bene nemmeno a quello. Un caso è ancora pendente in un tribunale di Palermo per il lavoro di Salvini durante il suo primo mandato come ministro dell’Interno.

Obiettivo ambizioso dell’Alleanza Legislativa: nonostante tutte le polemiche sulla distribuzione dell’energia, entro le prossime due settimane dovrebbe essere formato un nuovo governo.