Settembre 27, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Buoni personaggi di Walmart e Home-Depot: i giganti del commercio al dettaglio guidano gli scambi

Stato: 16/08/2022 22:39

I timori di recessione stanno svanendo sempre più in secondo piano nei mercati azionari. Sostenuto dai buoni numeri di Walmart & Co., il Dow Jones Industrial Average è salito ai massimi di quattro mesi. Anche il DAX ha continuato a salire.

Molti professionisti del mercato azionario scuotono la testa per l’attuale sviluppo dei mercati azionari. I prezzi sono in aumento da settimane, nonostante i continui rischi di una recessione e un’ondata di rialzi dei tassi di interesse. Dal suo minimo di metà giugno, il Dow Jones Leading Index negli Stati Uniti è riuscito a recuperare il ritardo con un buon 15%. “Per quanto tempo andrà bene, anche se l’inflazione tornerà un po’ dai suoi massimi”, chiede l’analista Craig Erlam della trading house Oanda. Erlam: “La recessione mondiale sta arrivando e l’inflazione non sta scendendo abbastanza velocemente”.

L’indice Dow Jones salta a oltre 34.000 punti

Anche oggi le cose hanno continuato a migliorare. Il Dow è salito dello 0,7% a oltre 34.000 punti, raggiungendo il livello più alto in quasi quattro mesi. È stato principalmente guidato dai buoni numeri e dalle prospettive incoraggianti dei giganti della vendita al dettaglio statunitensi Walmart e Home Depot. Le azioni Walmart sono aumentate di oltre il 5%.

Il Nasdaq è in ritardo

In generale, Wall Street era mista. L’indice Standard & Poor’s 500 ha chiuso in rialzo dello 0,2% a 4.305 punti. Al contrario, il Nasdaq, ad alto contenuto tecnologico, è sceso dello 0,2% a 13.102 punti. I numeri migliori del previsto dai commercianti al dettaglio hanno alimentato la speculazione che la Federal Reserve aumenterà i tassi di interesse. Ciò ha portato il rendimento del Tesoro USA a 10 anni al 2,84%. I titoli tecnologici in particolare ne hanno risentito.

La Fed ora sta alzando meno i tassi di interesse?

Si attende quindi con impazienza il verbale dell’ultimo meeting della banca centrale statunitense, che sarà pubblicato mercoledì. Gli investitori sperano che i cosiddetti verbali della Fed forniscano loro un’indicazione dell’entità del prossimo aumento dei tassi. Il recente allentamento della pressione sui prezzi negli Stati Uniti ha alimentato la speculazione secondo cui la Federal Reserve statunitense potrebbe rallentare in qualche modo il ciclo di rialzo dei tassi. Soprattutto perché c’è il rischio che un aumento dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve spinga l’economia in recessione.

READ  Tira fuori più di 15 spezie in taglia XXL: anche Kaufland ha smesso di vendere

DAX al suo livello più alto in due mesi

Il DAX, sostenuto da un forte Dow, ha esteso il suo rally estivo. Il principale indice tedesco ha chiuso in rialzo dello 0,7 per cento a 13.910 punti, il livello più alto degli ultimi due mesi. A volte si avvicinava al traguardo dei 14.000 punti a poco più di 50 punti. Dal livello più basso di luglio a circa 12.391 punti, il DAX è aumentato di circa il dodici percento.

Indicatore ZEW nuvoloso

Nel frattempo, i segnali economici negativi hanno causato un lieve cedimento degli aumenti di prezzo. In effetti, l’umore tra gli esperti finanziari è peggiorato ancora di più. L’indice ZEW condotto dal Mannheim Research Institute, che si basa su un’indagine di esperti finanziari, è sceso di 1,5 ad agosto a meno 55,3, il livello più basso da ottobre 2008. Il capo economista ha commentato che le prospettive per l’economia tedesca sono fosche. Dal vicepresidente della Banca del Liechtenstein, Thomas Getzel, i dati: “Il rischio di una grave crisi energetica non è stato scongiurato e gli alti tassi di inflazione privano i consumatori del potere d’acquisto”.

L’euro è tornato di nuovo sulla Terra

Con i timori economici in aumento, gli investitori si sono rivolti al dollaro, che è visto come un “porto sicuro”. L’indice del dollaro è salito dello 0,3 per cento contro un paniere di valute principali, raggiungendo quota 106,80. D’altra parte, l’Euro è temporaneamente sceso a 1,0120$, ma poi è riuscito a recuperare e tendeva ad essere più stabile a 1,0170$ in serata.

Obiettivi dell’eroe delle consegne in parità

Tra le singole azioni, il servizio di consegna di cibo Delivery Hero si è distinto positivamente con un aumento del prezzo fino al 14,4%. Delivery Hero crede di essere sulla buona strada per raggiungere la redditività. Nel terzo trimestre, MDax ha annunciato che l’attività di intermediazione e consegna degli ordini alimentari dovrebbe diventare nera sulla base dell’Ebitda rivisto. Tuttavia, Delivery Hero prevede che il consumo rallenterà nei prossimi mesi. Secondo le informazioni, il valore totale delle merci (GMV) per il terzo trimestre dovrebbe aumentare solo del 7% a 10,6 miliardi di euro rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Il CEO di Infineon non vede fine alla crisi dei semiconduttori

Il capo del gruppo di chip Infineon di Monaco, Jochen Hannebeck, non si aspetta che la crisi dei semiconduttori finisca rapidamente. Hannibeck ha affermato che la forte domanda di mobilità elettrica ed energie rinnovabili si stanno unendo. “Siamo in vantaggio sull’acceleratore e sull’espansione della capacità, ma non è chiaro se saremo in grado di soddisfare l’elevata domanda”, ha detto al quotidiano Süddeutsche Zeitung. È anche preoccupato per l’escalation del conflitto su Taiwan. Hannebeck ha affermato che l’Europa dipende più dai semiconduttori di Taiwan che dall’energia dalla Russia.

BHP guadagna bene

L’aumento dei prezzi delle materie prime ha dato al colosso minerario australiano BHP un aumento dei profitti del 26%. I profitti per l’anno fiscale terminato a giugno sono saliti a 21,32 miliardi di dollari. BHP ha battuto le stime degli analisti di $ 20,89 miliardi. La carenza di offerta e le tensioni geopolitiche hanno spinto i prezzi del carbone e del rame. L’utile finale di $ 1,75 per azione è stato inferiore al record dell’anno fiscale precedente di $ 2,00 per azione.

Sulla scia dei buoni numeri di BHP, anche oggi i titoli siderurgici nazionali sono stati richiesti. Le foglie del gruppo rame Aurubis sono notevolmente aumentate.

READ  Quest'estate: Market strategist avverte della recessione: ecco come dovrebbero posizionarsi gli investitori | newsletter

Walmart rassicura gli investitori

I riflettori erano puntati sui giganti della vendita al dettaglio statunitensi Walmart e Home Depot, che oggi hanno rilasciato i numeri. Walmart, in particolare, ha rassicurato gli investitori con un profitto annuo leggermente inferiore a quello temuto di recente. Il gigante della vendita al dettaglio è stato in grado di attirare i clienti colpiti dall’inflazione con sconti. Le azioni Walmart sono aumentate del 5,3%. Proprio il mese scorso, Walmart ha spaventato gli investitori con basse aspettative di guadagno.

Il “fai da te” si precipita a Home Depot

Anche il gruppo DIY Home Depot ha convinto gli investitori con un trimestre record. Le azioni sono aumentate del 4,1%. “Nel secondo trimestre, abbiamo ottenuto i ricavi e i profitti trimestrali più alti nella storia della nostra azienda”, ha affermato il CEO Ted Decker. L’azienda beneficia della sempre maggiore richiesta di lavori di ristrutturazione della casa.

Il carnevale sente il ritorno del mare

Molto apprezzate anche le azioni della compagnia di crociere Carnival Cruise. E nel tardo commercio americano è aumentato di circa il cinque percento. La società ha annunciato che le prenotazioni sono quasi raddoppiate rispetto al periodo prima della pandemia di Corona. Il motivo sono requisiti di test meno severi per i passeggeri. Inoltre, la domanda di viaggi per navi da crociera dopo l’interruzione forzata a seguito della pandemia di Corona è elevata.

Bed Bath & Beyond continua a crescere

Le azioni della catena americana di arredamento per la casa Bed Bath & Beyond hanno continuato la loro vertiginosa corsa a Wall Street. È aumentato del 66 percento nel commercio di fine New York. I titoli sono particolarmente apprezzati dai piccoli investitori, simili a Game Stop. Una lettera dell’investitore attivista Ryan Cohen ha dato una spinta alle azioni. Il suo veicolo di investimento, RC Ventures, ha acquisito opzioni che scadono a gennaio 2023 per 1,67 milioni di azioni. L’investitore prevede un aumento del valore delle azioni Bed Bath & Beyond.