Giugno 29, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Batteri intestinali per malattie infiammatorie intestinali – Heilpraxis

Un nuovo approccio al trattamento dell’enterite cronica

Malattie infiammatorie intestinali Di solito è accompagnato da una serie di cambiamenti nell’intestino, come un cambiamento La composizione del microbiota intestinale (microbioma intestinale). la promozione della salute batteri intestinali Secondo il presente studio, può essere utilizzato in modo mirato per contrastare questi cambiamenti.

cercando da Università di Groninga (Paesi Bassi) è stato in grado di decifrare la catena causale che si verifica nell’intestino infiammazione cronica Guida. I risultati offrono nuove modalità di utilizzo terapeutico dei batteri intestinali per combattere l’infiammazione intestinale. I risultati della ricerca sono stati recentemente pubblicati sulla rivista.buoni microbi” I regali.

Il ruolo delle catechine nel tratto gastrointestinale

catestatina È un peptide biologicamente attivo secreto dalla mucosa intestinale. Già in uno Studio dal 2018 Il peptide è stato identificato come un potenziale bersaglio per il trattamento di malattia infiammatoria cronica intestinale specificato.

La cattestatina uccide i batteri intestinali dannosi

Staff sul Professore di Microbiologia La magia di Al-Aidi È stato in grado di dimostrarlo per la prima volta in un modello murino La cattestatina uccide i ceppi battericigirare con Lo sviluppo dell’infiammazione nell’intestino collegato.

Gli scienziati hanno modificato geneticamente un gruppo di topi in modo che non possano produrre β-catenina. I topi hanno mostrato segni di gastrite senza il peptide.

Scambio batterico intestinale

In altri esperimenti, la maggior parte della flora intestinale di topi senza cistatina è stata rimossa usando un lassativo. Poi gli animali sono stati dati trapianto fecale Microbioma di topi selvatici sani.

“Abbiamo usato un lassativo, non antibiotici perché questi farmaci possono ostacolare la ricolonizzazione dopo la coltura fecale”.spiega il microbiologo Al-Aidi.

READ  Vaccinazione contro il corona: il rischio di sviluppare miocardite, soprattutto negli uomini

Due settimane dopo, sono stati prelevati campioni di feci per esaminare la composizione microbica della flora intestinale. L’analisi delle feci ha confermato che il microbioma si era spostato verso il donatore, quindi la coltura fecale ha avuto successo.

Le reazioni infiammatorie sono diminuite

attraverso l’analisi Metaboliti nel tratto gastrointestinale I ricercatori sono stati in grado di documentarlo accensione Nei topi senza chitina dai batteri intestinali di topi sani ridotto.

Con l’aiuto della flora intestinale di animali sani, i topi sono stati in grado di farlo Per produrre acidi grassi a catena corta che influiscono positivamente sulla funzione intestinale. In questo modo è possibile contenere l’estensione della fibrosi associata all’infiammazione.

La catstatina è stata identificata come un importante regolatore

I risultati indicano che il file I cambiamenti nella composizione microbica sono causati da una carenza di catechine Così la reazione infiammatoria è potenziata. I ricercatori sono stati anche in grado di identificare un certo numero di specie microbiche regolate dalla chitina.

Un nuovo approccio al trattamento delle malattie infiammatorie intestinali

Il trapianto di feci umane ha avuto risultati contrastanti in passato. “Potrebbe essere perché non sapevamo cosa costituisce una sana composizione microbica negli esseri umani”.conclude il professor Al-Ayidi.

Soprattutto i tipi di batteri che provoca Il peptide di catatina sembra essere coinvolto nei processi infiammatori nell’intestino essere. “Questo è ciò che mancava nei precedenti tentativi di ripristinare una comunità microbica intestinale sana”, riassume il capo della ricerca. (FP)

Informazioni sull’autore e sulla fonte

autore:

Editore laureato (FH) Volker Plasek

Fonti:

  • Università di Groningen: il trapianto fecale getta nuova luce sull’IBD (data di pubblicazione: 03.06.2022), rug.nl
  • Pamela Gonzalez-Davila, Marcos Schwalbe, Arpit d’Anivalia, et al: il trapianto di microbiota intestinale guida il trasferimento adottivo delle caratteristiche del genotipo coli tra topi carenti di β-catenina e le loro controparti di tipo selvaggio; In: I microbi intestinali (2022), tandfonline.com
  • Elke Muntjewerff, Gina Dunkel, Mara JT Nicolasen, et al: Catestatin come bersaglio per il trattamento di malattie infiammatorie; In: Frontiere in immunologia (2018), Frontiersin.org

nota importante:
Questo articolo contiene solo consigli generali e non deve essere utilizzato per l’autodiagnosi o il trattamento. Non può sostituire una visita dal medico.