Alla ricerca dei segreti dell’antichità utilizzando l’intelligenza artificiale

Date:

Share post:

Saveria Marino
Saveria Marino
"Analista incredibilmente umile. Esperto di pancetta. Orgoglioso specialista in cibo. Lettore certificato. Scrittore appassionato. Difensore di zombi. Risolutore di problemi incurabile."

I milionari della tecnologia regalano premi in denaro

Per caso, i ricercatori si sono messi in contatto con l’imprenditore tecnologico Nat Friedman e lui ha avuto un’idea: “Ho proposto di condividere con il mondo questo problema su cui stavano lavorando da anni. Il mio background è open source”, ero il CEO di GitHub presso tempo. Era una proposta ovvia per me. Lee: Possiamo rendere i dati accessibili alle persone più talentuose del mondo e magari costruire una comunità in grado di assumersi questo compito?”

Friedman coinvolge altri imprenditori della Silicon Valley e insieme offrono un premio in denaro: 700.000 dollari alla prima squadra che riesce a leggere con successo un intero rotolo utilizzando l’intelligenza artificiale. Tra le migliaia di partecipanti, Youssef Nader, uno studente di intelligenza artificiale di Berlino, è stato uno dei primi a decifrare una parola completa e ha vinto parte del premio in denaro. Parola: Porphyras – parola greca antica che significa “viola”. Solo studenti americani Luc Variator, che leggeva la stessa parola indipendentemente da NaderÈ stato qualche giorno più veloce.

Questo risultato non entusiasma solo gli appassionati di intelligenza artificiale

Per il filologo di Würzburg Kilian Fleischer l’importanza di questo risultato non può essere sopravvalutata: “Era il momento che io stesso aspettavo da 15 anni perché non era chiaro se fosse effettivamente possibile leggere il testo in queste liste carbonizzate”. L’ho scoperto, ne sono rimasto entusiasta, e come papirologo ero molto felice perché il significato di questo risultato mi è apparso subito chiaro. Verranno ora alla luce opere antiche perdute e letteratura antica ampiamente perduta.” Fleischer era da anni in contatto professionale con Brent Sales, che eseguì le prime scansioni dei papiri.

I partecipanti alla Vesuvius Challenge hanno tempo fino alla fine dell’anno per decifrare il rotolo completo. Ma per Kilian Fleischer questo è solo l’inizio. Spera che le scoperte portino a nuovi scavi a Pompei. Perché nella villa di Lucio Calpurnio Pisone ci sono ancora diverse stanze da scoprire contenenti centinaia di ulteriori pergamene.

Related articles

Sono stati segnalati più casi di Oropouche: la clinica fornisce i dettagli

Pagina inizialeil mondostava in piedi: 20 luglio 2024, 6:20Da: Vittoria CrumbeckPremeredivisoIn Italia sono stati segnalati nuovi casi di...

La figlia di Valya è dovuta andare in ospedale!

Samira Yavuz è preoccupata: sua figlia Valya è dovuta andare in ospedale!bromflashSamira W Serkan Sono diventati genitori per...

Il campione olimpico Harting si lamenta di “un’ideologia orientata alle minoranze”

L’atletica tedesca è in crisi. Il campione olimpico Robert Harting ha una visione chiara delle ragioni e...