Ottobre 5, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

‘Voglio mantenere il mio lavoro’: Amanda Seyfried ricorda scene di nudo

“Voglio mantenere il mio lavoro”
Amanda Seyfried ricorda scene di nudo

Amanda Seyfried ricorda di essere uscita dai suoi primi anni come attrice “troppo illesa”. Tuttavia, ci sono state alcune situazioni spiacevoli sul set. Così a disagio che non vuole tornare indietro nel tempo.

Amanda Seyfried è stata davanti alla telecamera in film e televisione per quasi 20 anni. Ora l’attrice sta ripensando ai suoi primi anni nel settore. In un’intervista alla rivista di moda elettronica “Porter” ha parlato del suo lavoro prima di “MeToo”.

Seyfried potrebbe anche accennare a scene del film Alpha Dog del 2006.

(Foto: Image Alliance/The Everett Group)

La 36enne spiega che avrebbe voluto iniziare oggi nell’industria cinematografica. A differenza del passato, i cosiddetti “coordinatori dell’intimità” sono diventati un requisito nel gruppo. Si prendono cura e consigliano la squadra di tiro su scene intime. Allo stesso tempo, si assicurano che le persone coinvolte si trattino l’un l’altro con rispetto.

È anche diventato più facile per gli attori esprimere le proprie opinioni, aggiunge Seyfried. Quando era ancora una giovane attrice, era diverso.

“So chi sono”

“Quando avevo 19 anni e (in gruppo) Andavo in giro senza mutande (…) Come è potuto succedere a me? Seyfried ricorda: ironicamente, risponde lei stessa alla domanda: “Oh, so come fare: avevo 19 anni e non volevo disturbare nessuno e volevo mantenere il mio lavoro”. Questo era il motivo”.

Sebbene sia uscita da questo periodo “abbastanza illesa”, l’attrice rivela di aver affrontato ripetutamente situazioni spiacevoli. Oggi, invece, sii trattato con un livello di rispetto che non hai mai provato prima. Tuttavia, è convinta che questo non abbia nulla a che fare con i suoi ruoli o le sue prestazioni. “Sono rispettoso perché ho 36 anni e so chi diavolo sono”.

Nata negli Stati Uniti nel 1985, Amanda Seyfried ha iniziato la sua carriera alla fine degli anni ’90 con ruoli in diverse serie TV. Ha celebrato i suoi successi nel 2004 con la commedia “Girls Club – Careful Biting!” Ha avuto più successo con film come “Mamma Mia!” (2008), I miserabili (2012) e Un milione di modi per morire in Occidente (2014). È stata nominata per un Academy Award nel 2021 per il suo ruolo nel film biografico Monk (2020).

Ma Seyfried non ha mai davvero rinunciato alla televisione. Tra le altre cose, ha preso parte alle serie “Veronica Mars” (2004-2006) e “Big Love” (2006-2011). Di recente, sono stato entusiasta della miniserie “The Dropout”. Ha ottenuto una nomination all’Emmy Award per il ruolo della truffatrice miliardaria Elizabeth Holmes.

READ  "Chi sarà un milionario?" - Questa domanda immaginaria valeva un milione! - Televisione