Novembre 29, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Un cliente Kaufland trova uno scontrino del 1996: “Oggi è quattro volte più grande”

  1. tz
  2. Globalismo

creatura:

a: Kay Hartwig

I prezzi del cibo stanno aumentando in modo significativo. Una cliente di Kaufland trova una ricevuta molto antica che le permette di riportare alla mente dei ricordi.

MONACO DI BAVIERA – Quasi tutti conoscono il detto “vecchi tempi”. In ogni caso, questa o l’altra persona afferma che tutto andava meglio in passato. Resta da vedere se sia davvero così. Almeno ai prezzi in Supermercati e sconti Molto è cambiato. nei rami ripetereE il edicaE il KauflandE il ALDIE il Lidl E altre aziende, le cose ora sono più costose che mai.

L’inflazione e la guerra in Ucraina hanno contribuito ai prezzi elevati di molti prodotti. I clienti ora devono pagare più soldi per molte cose rispetto a pochi mesi e anni fa. Ci piace devastare i ricordi dei tempi passati, quando le spese per la spesa erano inferiori.

Un cliente Kaufland trova uno scontrino antico: i prezzi dei prodotti erano molto più bassi in quel momento

Un cliente di Kaufland ha fatto una scoperta casuale che l’ha riportata a un altro periodo di tempo. su di me Facebook Ha pubblicato una foto di ciò che ha trovato e ha scritto: “Ho trovato un segnalibro durante la ricerca di un libro. Ricevuta dell’11/09/1996”. La ricevuta proveniva da un’epoca in cui i pagamenti in Germania non erano in euro ma in Germania.

Dal 1 gennaio 2002 i tedeschi pagano in euro in contanti, il tasso di cambio fissato nel 1999 rispetto al marco tedesco. Un euro equivale a 1,95583 marchi tedeschi, quasi il doppio della valuta precedente. Se prendi questa formula di conversione come base di confronto, la ricevuta trovata da un cliente di Kaufland a volte fa sembrare gli anni ’90 quasi paradisiaci.

READ  Perché i pellet di legno stanno diventando così costosi?

Il caffè a marchio Onko (forse una confezione da 500 g) era disponibile per i clienti Kaufland nel 1996 per 5,55 marchi tedeschi. Onko è stata successivamente acquisita dal produttore di caffè Jacobs e un pacchetto simile da 500 grammi di Jacobs Auslese ora costa 5,79 euro, secondo kaufland.de. Inoltre, 5 chilogrammi di cipolle costano all’utente solo 2,79 D-Mark. Oggi i chilogrammi di reti sono molto più di un euro, quindi sono valutati quasi quattro volte di più rispetto alla metà degli anni ’90.

Un cliente ha trovato a casa questa ricevuta Kaufland del 1996. © screenshot / facebook.com

Lo scontrino di Cauland degli anni ’90: “Gli incassi di oggi sono quattro volte maggiori”

Alcuni altri utenti di Facebook hanno apprezzato l’ex valuta tedesca nei commenti sulla ricevuta. Il messaggio diceva “Voglio indietro un DM”, o semplicemente un “DM” con un’emoji con il cuore negli occhi. Anche altri dettagli sulla vecchia ricevuta sono stati evidenziati favorevolmente dall’utente rispetto agli scontrini odierni. “Oggi, le sole ricevute sono quattro volte più grandi”, ha scritto.

Ha assolutamente ragione su questo. I clienti continuano a lamentarsi in questi giorni degli enormi scontrini che ottengono al supermercato anche per piccolissimi acquisti. Questo è stato di recente Il cliente Rewe ha infastidito il fatto che “più annunci che acquisti” sulla ricevuta Li avevamo. Inoltre Penny ha provocato la rabbia dei consumatori quando la ricevuta di cinque merci era lunga 71,5 cm Ho ottenuto.

D-Mark a Euro: il confronto pre e post è in ritardo quando si tratta di pura conversione del tasso di cambio

Quando si tratta della questione dei costi, il confronto pre/post descritto è molto indietro. Il solo confronto del tasso di cambio corrisponderebbe a più del doppio dei prezzi in quel momento. Tuttavia, questo semplice calcolo non è corretto. Una semplice conversione fornisce un confronto ingannevole e privo di significato. Inoltre, per stabilire un valore comparativo valido, devono essere inclusi l’andamento dell’inflazione e del potere d’acquisto in Germania.

In generale, appare un’immagine leggermente diversa. In breve, il potere d’acquisto in Germania è in costante calo di anno in anno dalla fine degli anni ’80. Tuttavia, non nella misura in cui lo sarebbe la conversione del tasso di cambio dai precedenti tassi del marco D ai tassi dell’euro odierni. (X)