Settembre 29, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

“Trash! Assoluta sciocchezza!”: Il politico della CSU Christian Schmidt impazzisce davanti alla stampa | Politica

Quasi come faceva Trapattoni una volta |

Il politico della CSU va nel panico davanti alla stampa

Qui è dove troverai i contenuti di Podigee

Per interagire o visualizzare i contenuti di Podigee e altri contenuti esterni, abbiamo bisogno del tuo consenso.

In qualità di ministro dell’Agricoltura (dal 2014 al 2018), il politico della CSU Christian Schmidt (64) non era esattamente noto per il suo carattere esuberante. Al contrario, era considerato uno dei ministri federali meno conosciuti sotto la cancelliera Merkel.

Oggi Schmidt è il massimo rappresentante della comunità internazionale in Bosnia ed Erzegovina – un lavoro importante e ben pagato alle Nazioni Unite – e ha suscitato molto scalpore – con uno sfogo davanti alla telecamera!

Questo riporta alla memoria Giovanni Trapattoni, famoso solo per il suo discorso arrabbiato come allenatore del Bayern (1998)…

“Trash! Assurdità assoluta! ” Schmidt è stato allarmato da una domanda di un giornalista durante la sua visita alla cittadina inglese di Gorazde. “Non mi siedo e sto qui in piedi”, dice, “riguarda la gente di questo paese”. E: “Sono arrivato qui”, indica il suo collo.

Ha anche sottolineato che ha a cuore il Paese e la sua gente. “Questa è una città dove le persone hanno perso la vita”, ha detto Schmidt, riferendosi alla guerra jugoslava nella cittadina di Gorazde, teatro di un intenso conflitto tra serbi e bosniaci (musulmani bosniaci). “Non siamo qui per fare politica”.

“Fai le tue domande,” disse, “ma prendile come scelgo io.” “Mi dispiace essere così franco, ma sono arrivato fin qui con gli insulti sbagliati”, ha aggiunto.

Il capriccio si è diffuso rapidamente su Internet ed è stato tradotto dalla televisione locale. Il motivo dell’indignazione: Schmidt ha risposto alla domanda di un giornalista se fosse pronto a apportare modifiche alla legge elettorale, poiché non c’era accordo politico.

Le prossime elezioni parlamentari si terranno in Bosnia Erzegovina all’inizio di ottobre. Il membro di lunga data della CSU del Bundestag è stato il rappresentante internazionale nella capitale, Sarajevo, per un buon anno. Le sue responsabilità includono l’attuazione degli accordi di Dayton del 1995, che posero fine alla guerra che separava la Bosnia ed Erzegovina dall’allora Jugoslavia.

READ  "Questo fuoco è una bestia."