Agosto 11, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Tour de France: il trio di Bora attorno a Leonard Kamna perde la vittoria quando la piccola montagna raggiunge Mende nella tappa 14

Un folto gruppo di fantini di 23 corridori ha preparato il terreno accidentato attraverso il blocco centrale e il team di Bora Hansgrohe era rappresentato lì con una tripla, che avrebbe dovuto accontentarsi in finale del quinto e settimo posto dell’austriaco Patrick Konrad e Felix Grosschartner e un posto otto a Kämna.

“In ritardo settimo, ottavo, nono. Veri dilettanti”, imprecò alla fine il 25enne tedesco, solo per essere più indulgente davanti alle telecamere e ai registratori audio:

“Non ero al 100 percento. Alla fine, questo è il cinque percento che manca per lottare per la vittoria qui. Ho fatto del mio meglio, cosa posso fare”. Forse vincere la classifica giornaliera della squadra è stata solo una piccola consolazione.

Giro di Francia

The Mountain Shirt Tour: The Best Stories – con Voigt, Voeckler, Wüst & Co.

07/07/2022 alle 10:34

Kamna fa parte di un grande gruppo di leader da molto tempo, ma nell’ultima salita della giornata di Sam, la potenza non è stata sufficiente per prendere il grande colpo. Dopo il dramma della settima tappa, quando era a pochi metri dalla vittoria della Super Planche des Belles Filles, questa volta Kamna ha dovuto lasciare gli altri top rider a pochi chilometri dal traguardo.

In evidenza: Matthews ha vinto dopo una feroce battaglia a Mendy

Tour: Matthews vince al terzo tentativo

Il felice vincitore è stato Matthews, che ha ottenuto la sua prima vittoria in modo impressionante dopo due secondi posti al Tour de France. Già a 53 chilometri dalla fine è passato all’offensiva ed è uscito dal gruppo di testa, poi si è rinforzato con altri tre piloti e ha dimostrato di lottare e di dar sui nervi su oltre il 10% degli ultimi chilometri taglienti e festeggia alla fine della quarta vittoria in pista.

A poco meno di due chilometri dal traguardo ha superato l’italiano Alberto Pettiol (EF Education-EasyPost / + 0:15), che nel frattempo lo aveva raggiunto e superato. Terzo il francese Thibaut Pinault, dopo 34 secondi.

Vingegaard respinge gli attacchi di Pogacar

Il comandante Jonas Weinggaard riuscì a respingere gli attacchi del suo inseguitore Tadej Pojacar: lo sloveno tentò un attacco all’inizio della 192 km, che sorprese brevemente il danese. A Mendy lo sloveno ha nuovamente inasprito il passo e ha lasciato dietro di sé tutti gli altri concorrenti, solo il detentore della maglia gialla ha tenuto la ruota posteriore.

Gerant Thomas, David Godot e Nairo Quintana hanno perso 17 secondi contro la prima coppia valutazione, Adam Yates, Alexander Vlasov e Roman Bardet ancora qualche secondo.

Lewis Mintjes è balzato al settimo posto assoluto, il sudafricano è stato uno dei fuggitivi di oggi e ha concluso al decimo posto ed è durato poco più di undici minuti.

Geschke indossa una maglietta da montagna nei Pirenei

Lo sforzo nel caldo e nel sentiero difficile è valso la pena per il suo esercito, poiché ha segnato punti lungo il percorso e ha ampliato la sua maglia da montagna a 46 punti su Maintjes (39 punti). Quindi è chiaro che guiderà la classifica speciale fino al prossimo giorno di riposo e nell’ultima settimana porterà “maillot à pois” sui Pirenei.

Domenica sono in programma i 202,5 ​​chilometri da Rodez a Carcassonne, dove i corridori potrebbero avere un’altra possibilità.

Potrebbe interessarti anche:Tour de France 2022: tutte le 21 tappe, profili e salite

(con SID)

Percorso del tour, tappa 15: Possibilità per i corridori a Carcassonne

Giro di Francia

Lacrime dopo la vittoria: Matthews urla felice sulla tappa vincente

6 ore fa

Giro di Francia

Viaggio verso la vittoria dopo una brutale scalata: l’attacco di Matthews premiato

8 ore fa

READ  Vittoria del Real Madrid al decimo posto consecutivo contro l'Atlético: la differenza sale a 13 punti