Ottobre 2, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Spielberg FB 3: Johann Zarco davanti a Quartararo e Miller/MotoGP

Il pilota Yamaha ufficiale Fabio Quartararo ha scosso ancora una volta la flotta Ducati in testa alle FP3. Problemi sul circuito della Red Bull, invece, Alex Espargaro, vicecampione del mondo di calcio (Aprilia).

Le FP3 si sono svolte su pista asciutta, quindi Alex Espargaro, che venerdì ha saltato un biglietto provvisorio per il secondo quarto all’11° posto, sperava di finire tra i primi dieci.

In memoria di: Il miglior tempo di venerdì dell’asso Pramac Johann Zarco è stato di 1:29.837 minuti. Il confronto con i tempi sul giro degli anni precedenti non è più necessario a causa del nuovo design della MotoGP con la chicane Munzer alla curva due.

Con un’aria di 18 gradi e una temperatura della pista di 22 gradi, la sessione delle FP3 è iniziata con Luca Marini che è scivolato alla terza curva del suo giro. Dieci minuti dopo, Lorenzo Savadori, wildcard dell’Aprilia, è caduto nel suo nuovo stile e gli ha afferrato la mano. Aleix Espargaró, invece, ha faticato a fermare la RS-GP alla curva 4 ed è finito in una ghiaia.

A meno di quindici minuti dalla fine, Zarco stava per migliorare il suo tempo obiettivo, ma è andato troppo lontano alla curva 9. Il debuttante della Tech3 KTM Remy Gardner è andato alla stessa curva poco dopo ma è rimasto illeso. La giovane star di Pramac Jorge Martin è stato il prossimo pilota di moto ad entrare direttamente alla curva 4.

Dopo 20 minuti, Miguel Oliveira ha apportato la sua prima modifica notevole ai programmi combinati: il pilota ufficiale della Red Bull KTM, caduto al termine delle FP2 venerdì, è risalito al secondo posto. Mancavano appena 0,006 secondi al miglior tempo di Zarco, che poco dopo fu sconfitto dalla Suzuki Ice Joan Mir: il campione del mondo 2020 passò in vantaggio con il tempo di 1:29.811 minuti.

READ  Bayern Monaco: Salihamidzic è sotto pressione! Oliver voleva tenerlo d'occhio

Jack Miller – a differenza di Oliveira, Mir & Co che sono ancora con gomme posteriori medie – ha stabilito un nuovo miglior tempo di 1:29.787 a 18 minuti dalla fine. Era vicino, i primi dieci erano in un quarto d’ora a meno di tre decimi di secondo.

Quindi il pilota della LCR Honda Takaaki Nakagami è balzato al terzo posto prima che Enea Bastianini stabilisse un nuovo tempo target di 1:29.508. Alex Espargaro è caduto nella nuova curva 2B mentre il compagno di squadra Maverick Vinales era a 0,184 secondi da Bastianini al secondo posto.

Con l’avvicinarsi degli ultimi 10 minuti, Miller ha riguadagnato il comando con un tempo di 1:29.280. Il suo compagno di squadra Ducati Lenovo, Pecco Bagnaia, era 0.097 secondi dietro prima che la stella Yamaha Fabio Quartararo segnasse 1:29.268.

Aleix Espargaró è tornato in pista con il suo secondo team RS-GP a sette minuti dalla fine, ma inizialmente non è riuscito a migliorarsi. Sul giro veloce, si è anche avvicinato pericolosamente a Zarco tra le curve 1 e 2.

Quartararo ha tagliato il suo miglior tempo a 1:29.117 a due minuti dalla fine, ma Zarco alla fine è andato oltre e ha mostrato il suo primo 1:28 sul nuovo layout della MotoGP.

Oltre a Zarco, cinque Ducati sono finite tra le prime sei: Miller, Martin, Bagnaya e Bastianini. Per la gioia di KTM, anche Brad Bender ha superato questo ostacolo all’ottavo posto nel suo Gran Premio di casa, con i piloti Suzuki Works e Maverick Viñales che hanno completato la top ten.

Aleix Espargaró è apparso solo per un po’ nelle posizioni della Q2, ma alla fine ha dovuto fare un giro nella Q1 (inizio: 14:10) all’undicesimo posto. Questo vale anche per il sostituto del marchese Stefan Bradel (ventunesimo).

READ  Ferrari già con le spalle al muro?
Tempi MotoGP combinati dopo le FP3, Spielberg (20 agosto):

1. Zarco, Ducati, 1:28.964 min
2. Quartararo, Yamaha, +0,153 secondi
3-Miller, Ducati +0.316.316.600
4. Martin, Ducati +0.360.360
5. Bagnaya, Ducati +0.413
6. Bastianini, Ducati +0.493.0000
7. Rinz, Suzuki +0.509
8. Brad Bender, KTM, +0,557
9. Vinales, Aprilia +0.559
10. MIR, Suzuki, +0.574.200
11. Alex Espargaro, Aprilia, +0.576
12. Nakagami – Honda +0.621
13. Besequi – Ducati +0.659
14. Di Giantantonio, Ducati +0.677
15- Marini, Ducati, +0.720.0000
16. Paul Espargaro, Honda +0.746
17. Morbidley, Yamaha +0.791
18. Oliveira – KTM +0.857
19. Dovizioso, Yamaha, +0.881
20. Alex Marquez, Honda, +1.053
21. Bradle, Honda +1.062.2007
22. Darren Bender, Yamaha +1.508
23. Gardner, KTM, +1.590
24. Savadori, Aprilia, +1.910
25. Raul Fernandez, KTM +2.240

Moto3, tempi aggregati dopo le FP3, Spielberg:

1. Deniz Onko, KTM, 1:41.285 min
2. Sasaki, Husqvarna, +0,026 secondi
3. Guevara – Gas Gas +0,157
4. Fujia – Honda +0.352.32
5. Garcia – Gas Gas +0.432.200.000
6. Moreira, KTM, +0,435
7. McPhee, Husqvarna +0.438
8. Nipa, KTM, +0,442
9. Holgado, KTM +0.538.2007
10. Tuba, KTM, +0.596.596
11. Macia, KTM, +0.649.649.000
12. Riccardo Rossi, Honda +0.683
13. Munoz, KTM, +0,706
14. Ogden, Honda +0.713
15. Yamanaka, KTM, +0.728.0000