Dicembre 1, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Selenskyj accenna a più successi della squadra ucraina

Dopo il ritiro delle truppe russe da Lyman, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha accennato a ulteriori successi per il suo esercito. “La storia della liberazione di Lyman è ora la più famosa nei media”, ha detto Zelensky ad alta voce. Informazioni dall’agenzia di stampa Reuters.

Ma le conquiste dei nostri soldati non si limitano a Lyman”. Non ha ancora fornito altri dettagli.

Secondo le stime dell’intelligence britannica, i russi hanno subito pesanti perdite durante il loro ritiro dalla città strategicamente importante nell’Ucraina orientale. La città nella regione orientale di Donetsk era precedentemente difesa da unità russe e forze di riserva, secondo il breve rapporto quotidiano del Ministero della Difesa britannico di domenica.

Si dice che diversi soldati siano morti quando si sono ritirati lungo l’unica strada fuori città che era ancora sotto il controllo russo.

Sabato, un giorno dopo l’annessione illegale della regione di Donetsk e di altre quattro regioni ucraine, la Russia ha abbandonato la città di Lyman in un’aspra sconfitta per mano dell’esercito ucraino. Il presidente ucraino ha confermato che la città strategicamente importante sarà completamente evacuata domenica pomeriggio.

Secondo l’esercito russo, le forze armate si sono ritirate per paura di essere accerchiate. Le autorità ucraine avevano precedentemente segnalato circa 5.000 soldati russi intrappolati.

Un portavoce militare ucraino ha descritto le forze dentro e intorno a Lyman come “particolarmente forti”. Finora non ci sono informazioni specifiche sul numero di vittime e prigionieri russi.

READ  Notizie dall'Ucraina: la Gran Bretagna afferma che i piani della Russia per l'annessione di Donetsk sono troppo avanzati

Anche il numero di cittadini rimasti a Liman non è chiaro. Dal punto di vista russo, ora appartengono alla cosiddetta “Nuova Russia”. Il capo della polizia cittadina Stanislaw Zagrosky, Tuttavia, ha detto al New York Timesche qualsiasi decisione e giudizio sarà considerato nullo.

Le truppe ucraine stanno davanti a un edificio nella città di Lyman.
© REUTERS / Foto: Oleksiy Biloshytskyi / Reuters

“Durante tutto questo periodo, non hanno fatto assolutamente nulla per la gente qui”, ha detto Zagrosky dell’occupazione russa. Ancora oggi Lyman giace in rovina, senza acqua né elettricità.

Secondo gli inglesi, il ritiro ha provocato un’ondata di critiche pubbliche nei confronti della leadership militare negli ambienti del governo russo. È probabile che ulteriori sconfitte nei territori annessi intensifichino questo e aumenteranno la pressione sui leader di alto livello.

Come giornalista del quotidiano russo Komsomolskaya Pravda ha descritto i soldati russi frustrati al fronte che hanno lasciato Lyman con “occhi vuoti” e per giorni hanno sofferto per la mancanza di riserve e la scarsa pianificazione.

I soldati si ritiravano dalla città in modo caotico, a volte in piccoli gruppi individuali. Nessuna dichiarazione ufficiale è stata ancora rilasciata dal presidente russo Vladimir Putin. (Dpa, cucchiaino)

alla home page