Giugno 7, 2023

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Rapporto di mercato: un’opportunità per i cacciatori di occasioni? | tagesschau.de


Rapporto di mercato

Stato: 05/03/2023 09:53

Dopo il forte calo dei prezzi di ieri, in mattinata alcuni investitori sono tornati in borsa. Ma è probabile che il margine di miglioramento sia limitato, perché in serata è prevista un’altra decisione sui tassi d’interesse negli Stati Uniti.

L’indice azionario tedesco è aumentato di circa 0,6 punti a 15.800 punti poco dopo l’inizio delle negoziazioni a metà settimana. Tuttavia, l’indice sta recuperando solo una parte delle perdite di ieri, perché il giorno prima il DAX ha perso circa l’1,2 per cento sulla scia della debolezza di Wall Street. Il massimo di 16.012 punti, toccato ieri in giornata, è già molto lontano.

C’è anche scetticismo tra gli esperti sulle possibilità di prezzi aggiuntivi nel mercato azionario. “Stanno iniziando ad apparire crepe sotto la superficie del continuo rally”, afferma Konstantin Oldenburger di CMC Markets. “In particolare a Wall Street, l’offerta di mercato continua a diminuire e solo le grandi aziende tecnologiche sono responsabili dell’aumento dell’indice”.

D’altra parte, i titoli bancari negli Stati Uniti – e non solo – sono attualmente in una situazione difficile: il crollo della banca regionale First Republic e l’acquisizione della banca principale JP Morgan ieri hanno causato incertezza a Wall Street. L’indice bancario negli Stati Uniti è sceso di circa il cinque per cento. E l’indice Dow Jones ha perso l’1,1% a 33.684 punti. Il Nasdaq Technology Stock Exchange è sceso dell’1,1% a 12.080 posti di lavoro.

Resta da vedere se la Federal Reserve (Fed) americana sarà in grado di dare nuovo slancio ai mercati questa sera alle 20:00 ora tedesca. Dopo i forti aumenti da marzo 2022, i mercati si aspettano solo un altro aumento dei tassi di 0,25 punti percentuali. Il tasso della Fed sarà quindi compreso tra il 5,0 e il 5,25%.

READ  In questo giorno il prezzo del carburante alla pompa è il più economico

L’Euro continua a mantenersi sopra quota 1,10 sul Dollaro, che ha riguadagnato ieri. Prima della decisione della banca centrale, la moneta unica europea costava 1,1024 dollari. I prezzi del petrolio sono leggermente rimbalzati dal calo di ieri questa mattina: un barile di greggio Brent North Sea è attualmente a $ 75,20. I prezzi del petrolio sono sostenuti dallo sviluppo delle riserve petrolifere negli Stati Uniti. Ieri sera è stato reso noto che il gruppo di interesse dell’American Petroleum Institute ha registrato un calo delle scorte di greggio di 3,9 milioni di barili.

Una serie di risultati trimestrali e prospettive di business dal DAX e dagli indici di secondo livello tengono occupati gli investitori oggi. Ad esempio, il produttore di auto sportive Porsche ha beneficiato nel primo trimestre di cifre di vendita più elevate e di prezzi costantemente più alti. Le vendite sono cresciute del 25,5% anno su anno a 10,1 miliardi di euro. Il risultato operativo consolidato è cresciuto del 25,4% a 1,84 miliardi di euro. Un anno fa, i problemi della catena di fornitura e la pandemia di Covid hanno rallentato le vendite.

Aggiungi con una diminuzione delle vendite e dei profitti

Anche Deutsche Post ha pubblicato il bilancio del primo trimestre. A causa delle conseguenze economiche della guerra in Ucraina e di un’economia globale stagnante, il gigante della logistica ha dovuto accettare un calo delle vendite e dei profitti nel primo trimestre. I ricavi da gennaio a marzo sono scesi a 20,9 (anno precedente: 22,6) miliardi di euro e il risultato operativo (EBIT) è diminuito del 24,1% a 1,6 miliardi di euro. Il gruppo ha confermato i suoi obiettivi di redditività per il 2023.

READ  Prezzo strepitoso su eBay: compra una Peloton usata: bici da fitness a meno di 500 euro

L’aumento della domanda di viaggi e l’aumento dei prezzi dei biglietti hanno portato le perdite di Lufthansa a diminuire notevolmente all’inizio dell’anno. Nel primo trimestre, il decremento operativo stagionale normale (EBIT rettificato) è stato di 273 milioni di euro, quindi quasi la metà dell’aumento registrato nello stesso periodo dell’anno precedente. Solo la perdita netta dovuta al taglio è diminuita di un quinto a 467 milioni di euro. Il capo di Lufthansa, Carsten Spohr, vede il gruppo sulla buona strada per superare significativamente il suo risultato operativo di 1,5 miliardi di euro dal 2022 nell’anno in corso come previsto.

Il fornitore di software Teamviewer è cresciuto nel primo trimestre e ha beneficiato dell’aumento dei costi a un ritmo più lento. Secondo MDAX, le vendite degli specialisti della manutenzione remota sono aumentate del 13% a 151,3 milioni di euro. I risultati sono stati positivamente influenzati anche dalla diminuzione del numero delle sofferenze. L’utile netto è stato di 23,1 milioni di euro, in crescita del 58% rispetto all’anno precedente. In una prospettiva piuttosto cauta, il titolo ha comunque perso circa il cinque percento.

La quota del concessionario online di auto usate Auto1, quotata su SDAX, ha invece registrato un aumento di quasi il dieci per cento. Auto1 ha ridotto la sua perdita prima di interessi, imposte e ammortamenti da 47,6 a 25,1 milioni di euro nel primo trimestre. Le vendite si sono contratte dell’8% su base annua nei primi tre mesi, a 1,5 miliardi di euro. In totale, il gruppo ha venduto nel periodo 157.106 veicoli.

La flessione del mercato dei PC ha colpito anche la società americana di chip AMD. Nel trimestre più recente, le vendite sono diminuite del 9% su base annua a 5,35 miliardi di dollari. Particolarmente marcata è stata la flessione del business dei chip per personal computer. La linea di fondo è stata una perdita di $ 139 milioni dopo essere stata in attivo da $ 786 milioni nello stesso trimestre dell’anno scorso.

READ  Guerra in Ucraina nell'indice: le borse statunitensi sono incoerenti - Il DAX è in rosso - A volte sotto i 13.000 punti - Shopify completa il frazionamento azionario - Amazon, FedEx, Siemens Energy, Volkswagen, Fresenius, Mercedes-Benz in primo piano | newsletter

Al contrario, la più grande catena di caffè Starbucks del mondo è stata in grado di aumentare notevolmente i propri profitti. Nei tre mesi terminati a marzo, la società ha guadagnato 908 milioni di dollari, in aumento del 35% rispetto a un anno fa. I ricavi a livello di gruppo sono cresciuti del 14% a 8,7 miliardi di dollari. Starbucks ha beneficiato dell’aumento dei prezzi e della ripresa della sua importante attività in Cina.

Ford, la seconda più grande casa automobilistica degli Stati Uniti, ha iniziato l’anno fiscale con una crescita sorprendentemente forte. Nel primo trimestre, le vendite sono aumentate del 20% su base annua a 41,5 miliardi di dollari. L’utile netto è stato di $ 1,8 miliardi. Gli utili e le entrate hanno superato significativamente le aspettative degli analisti di Wall Street. Un anno fa, una svalutazione di 1 miliardo di dollari nel produttore di auto elettriche Rivian ha fatto scendere notevolmente il bilancio.