Gennaio 26, 2023

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Programma congiunto di armi: le nazioni del G7 sviluppano un nuovo jet da combattimento

Stato: 09.12.2022 13:13

Gran Bretagna, Giappone e Italia vogliono sviluppare insieme un nuovo jet da combattimento. Di conseguenza, i tre paesi del G7 stanno rafforzando la cooperazione militare.

I tre paesi del G7 Italia, Gran Bretagna e Giappone hanno concordato un programma congiunto di armi: i paesi vogliono sviluppare congiuntamente un nuovo jet da combattimento entro il 2035. Come annunciato dal governo britannico a Londra, i partner del G7 intendono adattarsi alle future minacce alla sicurezza con questa “alleanza spaziale internazionale senza precedenti”.

Il suo scopo è quello di determinare un cambiamento decisivo nella potenza aerea e nelle capacità di difesa attraverso una nuova generazione di aerei da combattimento. Il velivolo sarà compatibile con i motori di altri partner della NATO e alla fine sostituirà gli Eurofighter Typhoon della Royal Air Force.

Il Giappone prevede di raddoppiare le spese militari

Il primo ministro britannico Rishi Sunak ha affermato che l’alleanza con l’Italia e il Giappone chiarisce che la sicurezza delle regioni euro-atlantiche e indo-pacifiche è strettamente collegata. Quando ha visitato la base aerea di Coningsby nell’Inghilterra orientale, ha voluto lanciare ufficialmente la prima fase del Global Combat Air Program (GCAP). Viene quindi pianificata una “rete di capacità” con velivoli senza pilota, sensori avanzati, armi sofisticate e sistemi di dati innovativi.

L’accordo congiunto conferma anche le crescenti ambizioni di difesa del Giappone: il primo ministro Fumio Kishida ha recentemente annunciato che la spesa per la difesa dovrebbe raddoppiare entro il 2027. Questa è la reazione di Tokyo al riarmo di Cina e Corea del Nord.

Creazione di posti di lavoro altamente qualificati

I tre Paesi del G7 vogliono condividere i costi di sviluppo stimati in oltre dieci miliardi di dollari secondo il “Financial Times”. “Lavorando insieme in uno spirito di partnership paritaria, condividiamo i costi ei benefici di questo investimento nelle nostre persone e nella nostra tecnologia”, hanno affermato in una dichiarazione congiunta. Dovrebbe creare posti di lavoro altamente qualificati in tutti e tre i paesi.

READ  Solo una vittoria può salvare l'Italia: la Francia passa ai quarti di finale

Germania e Francia hanno recentemente concordato un programma congiunto di armi. Con FCAS, deve essere sviluppato un sistema di combattimento aereo del valore di miliardi.