Giugno 28, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Prima volta in terza elementare!

(Motorsport-Total.com) – Mick Schumacher ha fatto una vera svolta nelle qualifiche di Formula 1 a Montreal e ha ottenuto la migliore posizione di partenza della sua carriera. In condizioni difficili in Canada, il tedesco ha portato Haas al sesto posto, appena dietro al compagno di squadra Kevin Magnussen, e così partirà la gara di domenica (seguace in diretta sulla striscia) dalla terza fila della griglia.

Alla fine, Mick Schumacher ha dominato le condizioni difficili

Ingrandisci

“La macchina è stata fantastica, soprattutto in queste condizioni”, ha detto Schumacher dopo le qualifiche. “Mi sono sentito davvero a mio agio fin dal primo giro e ho trovato coerenza tutt’intorno. Anche i miglioramenti si sono sentiti sempre meglio, nel senso che mi sono sentito più a mio agio con i giri successivi”.

Schumacher è stato in grado di continuare a migliorare durante le qualifiche e, a volte, ha persino guidato i settori viola nel terzo quarto. Ma alla fine non è bastato battere il compagno di squadra Magnussen, che partirà quinto, davanti al tedesco.

Tutto il meglio tranne l’ultimo tentativo

“In effetti, sono stato un po’ più veloce di Kevin per tutto il tempo”, dice, alle prese con il suo ultimo set di gomme. Perché si era appena riscaldato quando ha affrontato Carlos Sainz prima dell’ultimo giro, che ha rallentato prima del suo giro veloce e ha dato una certa distanza all’uomo davanti a lui.

Anche Schumacher ha dovuto interrompere il suo giro e riorganizzarsi nel tiro finale. “Perché ho dovuto frenare, le gomme si sono raffreddate e poi il primo settore non ha avuto aderenza”, dice.

“Quindi, la gomma ha dovuto prima accumularsi di nuovo, e ci sono volute fino alle curve 4 e 5 per rimettere la gomma e sfruttare l’aderenza, che ovviamente in questo caso è troppo tardi”, ha detto Schumacher.

Tuttavia, puoi dire a Schumacher che ama uscire sotto la pioggia, come una volta faceva papà Michael. “Ho sempre amato guidare sotto la pioggia e cercare il limite là fuori”, dice. “Soprattutto nelle qualifiche su una pista come questa, c’è molto potenziale nei piloti. Possono mettersi in mostra. Penso di essere stato in grado di farlo oggi”.

Magnussen è un ottimo quinto

Il suo collega ha anche elogiato il tedesco, dicendo: “Sono felice per lui”, ha detto Magnussen. “Ha fatto davvero bene. Ho potuto vedere che era veloce”.

Alla fine, il danese è riuscito a vincere il duello in squadra e ad estendere il suo vantaggio a 7: 2. Per Magnussen, il quinto non è stato il miglior risultato di qualificazione dell’anno. Tuttavia, è ovviamente felice per la sua squadra: “Era quello che speravamo”, ha detto raggiante.

“Abbiamo visto a Imola che queste condizioni ci andavano bene – dice il pilota Haas – Abbiamo fatto il lavoro. Si trattava di fare sempre migliori tempi sul giro perché la pista migliorava sempre di più”. “Quindi hai dovuto spingere per tutto il tempo. È divertente. Non è solo un giro, continui a spingere”.

READ  Nagelsmann va all'offensiva con Musiala

“Ich freue mich sehr für das Team. Mick hat mit Platz sechs auch einen großartigen Job gemacht. Wir sind Fünfter und Sechster, das ist eine tolle Leistung vom Team”, lobt er und meint, dassau er sol für gen 1 he is.

Steiner elogia: Mantieni la calma

“Giornate come questa ti rendono felice”, ha detto Magnussen. “Non ci sono punti oggi, quindi è un motivo per sorridere, ma niente di più”. “È una buona base per domani, quando dovremo portare a termine il lavoro. Non vedo l’ora”.


Analisi: ecco come è apparsa la folle rete in Canada!

Quindi in fondo può farcela: nelle qualifiche di Montreal, Mick Schumacher è stato il grande clamore. Per Sebastian Vettel, invece, è stata una delusione. Altri video di Formula 1

Secondo il capo squadra Gunther Steiner, la chiave di questo buon risultato è che tutti i membri della squadra hanno mantenuto la calma e hanno fatto un buon lavoro: “Sappiamo cosa stiamo facendo. Sappiamo di non essere male sotto la pioggia”, Alto Adige .

Inoltre, l’auto sembra essere in grado di far funzionare bene le gomme in condizioni di freddo. Ci sono stati alcuni problemi con i sensitivi nella terza sessione di prove libere, ma dopo alcune modifiche all’auto le cose sembravano andare bene. “Ha funzionato”, dice Steiner. “Sono felice per tutta la squadra”.