Ottobre 5, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Partiti di destra in ascesa: perché la democrazia italiana va in pezzi

Stato: 29/08/2022 04:57

I partiti di destra italiani hanno buone possibilità di ottenere la maggioranza dei voti alle elezioni parlamentari di settembre. Perché gli elettori nel Paese sono disillusi – e la classifica classifica la democrazia italiana come “incompleta”.

Lisa Weiss, ART Studio Roma

Un mese prima delle elezioni, Giorgia Meloni, la principale candidata del partito postfascista “Fratelli d’Italia”, è salita sul palco ad Ancona, in provincia di Marche. Per circa un’ora raccoglieva i suoi seguaci; 2000 persone sono venute per sentirla parlare. Meloni inveisce contro la globalizzazione e critica l’Ue, anche se non chiede l’uscita dell’Italia. Dichiara se stesso ei “Fratelli d’Italia” gli unici veri rappresentanti dei cittadini italiani. Al contrario della sinistra, gli italiani parlano dei problemi attuali, dice Meloni. In questa performance cerca di apparire seria: femminile, sobria e determinata.

Nonostante i manifesti di grande formato con il ritratto di Meloni siano appesi da settimane in tutte le città italiane, questo è l’inizio ufficiale della campagna elettorale dei “Fratelli d’Italia”. Il loro slogan: “Brondi” – molto pronto. Pronto a formare un governo.

Il giorno dopo, anche Matteo Salvini della Lega di destra ha lanciato la sua campagna elettorale – a marzo, nella città di Pesaro. Vestito con una maglietta, Salvini ha risposto alle domande dei giornalisti lì, promettendo tasse più eque, più protezione per i cittadini e il lavoro.

Alla ricerca della sostenibilità

Soprattutto è una promessa di parole chiare, di maggiore stabilità in Italia, dove la destra italiana vuole fare punti in questa campagna elettorale. Il calcolo sembra funzionare: i “Fratelli d’Italia” di Meloni sono attualmente il partito più forte, mentre la Lega di Salvini e un’alleanza legale con Forza Italia di Berlusconi hanno buone probabilità di vincere le elezioni di settembre.

READ  Limiti di Velocità Italia: Velocità Massima e Penalità

Sebbene Meloni sia stato attivo in un partito neofascista in gioventù, non si è mai attivamente allontanato dal fascismo. Due anni fa Salvini, sperando di rovesciare il governo di allora e diventare lui stesso primo ministro, chiese agli italiani di dargli “bieni potteri” – il potere assoluto. Un chiaro cenno al dittatore fascista Benito Mussolini.

Qui arde ancora la fiamma nel simbolo della festa “Fratelli d’Italia”. Meloni vuole cambiarlo adesso?

Immagine: Picture Alliance / ZUMAPRESS.com

Legge elettorale complicata

Tutto ciò non significa che l’Italia diventerà uno Stato totalitario se governa una coalizione di destra, ma mostra quanta democrazia sia in crisi qui. L’attuale indice di democrazia della rivista britannica “The Economist” vede l’Italia come una democrazia incompleta.

Ciascun paese è classificato in base a cinque diversi fattori: processo elettorale e pluralismo, funzionamento del governo, partecipazione politica, cultura politica, diritti civili; L’Italia è al 31° posto dietro al Botswana e davanti a Capo Verde.

Tra l’altro, ci sono problemi strutturali che molti italiani vorrebbero avere come capo dello Stato un uomo o una donna forte: una legge elettorale è così complessa che anche le parti interessate spesso non ne capiscono i dettagli. Ciò consente ai partiti più piccoli e marginali di entrare in parlamento tramite collegamenti di lista, portando alla frammentazione. I governi italiani sono generalmente multipartitici. Un primo ministro raramente sopravvive per un’intera legislatura. Nuove elezioni si tengono frequentemente.

Inoltre: gli italiani hanno perso da tempo la fiducia nei loro politici. Gli anziani ricordano ancora il grande scandalo della corruzione dei primi anni ’90 che colpì quasi tutti i partiti e rovesciò l’intero sistema politico italiano. Lo scandalo sessuale Bunga-Bunga di Silvio Berlusconi è noto in tutta Europa, ma negli ultimi anni ci sono stati abbastanza esempi di cattiva condotta e corruzione tra i politici italiani. I politici sono chiamati casta in Italia. Lontano dalle persone.

READ  Crollo della gondola durato un anno in Italia: al via le indagini

Nessuna fiducia nei media

Secondo un recente studio del Reuters Institute e dell’Università di Oxford, c’è scarsa fiducia nei media, che dovrebbero controllare la politica in una democrazia: solo il 13 per cento degli italiani ritiene che i media italiani non siano influenzati dalla politica . . In Germania, oltre il 40% dei cittadini pensa che i propri media possano riferire liberamente.

Il fatto che Berlusconi, un magnate dei media, sia in politica e possieda diverse televisioni e giornali può spiegare lo scetticismo dell’Italia. È vero che la Rai cambia personale amministrativo ogni volta che c’è un cambio di governo. I partiti di destra “Fratelli d’Italia” o Lega sfruttano questa diffidenza: sono molto attivi sui social network e si dice forniscano informazioni non filtrate.

Poiché i “Fratelli d’Italia” di Meloni erano l’unico grande partito contro il governo di unità nazionale di Mario Draghi, storie come queste sono riuscite a fare punti: il governo di Draghi era così antidemocratico che Draghi non si è presentato in parlamento. elezione, ma è stato legato al posto da altri partiti.

All’inizio della sua campagna elettorale ad Ancona, Meloni ha fatto più volte riferimento a governi lontani e non democratici in Italia. In Italia il presidente del Consiglio di solito non è eletto direttamente dal popolo, il che significa che Draghi non ha voluto indicare ai suoi sostenitori che la sua nomina a primo ministro era del tutto legale.