Ottobre 5, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Orfeo presto canta di nuovo a casa

DIl Ministro della Cultura Dario Franceschini ha elogiato ancora una volta i suoi amici e assistenti del Commando Carabinieri Tudela del Patrimonio Cultura, una task force per la tutela dei beni culturali. Ma questo metodo è stato determinante per la “straordinaria conclusione”, forse Matthew Bogdanos a New York, capo del Dipartimento di Antichità della Procura di Manhattan: sulla base delle sue indagini, il Getty Museum di Los Angeles ha concordato. Un antico gruppo di statue in terracotta di ritorno in Italia è stato inserito in un elenco di reperti rubati di cui Roma ne chiede la restituzione dal 2006.

La composizione detta “Orfeo e le Sirene” è considerata un’opera importante della seconda metà del IV secolo aC e fu scoperta nei pressi di Taranto in Puglia e contrabbandata all’estero dopo gli scavi dei pirati. John Paul Getty ha acquisito le sculture nel 1976, poco prima della sua morte, attraverso una banca privata svizzera ormai defunta. L’opera d’arte è stata esposta per molti anni in un museo a Malibu. ANNO DOMINI Sono stati restituiti anche una grande testa in marmo del II secolo e uno stampo in pietra per la colata di orecchini, un vaso etrusco in bronzo del IV secolo aC e il dipinto a olio di Camillo Miola L’Oracolo a Delfi (1881). .

“Apprezziamo i nostri rapporti forti e fruttuosi con il Ministero della Cultura italiano ei nostri tanti. . . “Colleghi scientifici di tutta Italia condividono il compito di preservare il patrimonio culturale antico”, ha affermato il direttore del Getty Timothy Potts. Secolo) da anni l’Italia ne chiede la restituzione; nel 2018 la Corte Suprema di Roma ha accolto la richiesta.

READ  20% in meno di pesticidi in Italia Fruchtportal