Gennaio 30, 2023

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Mondiali 2022 – Il rappresentante di Cristiano Ronaldo mette in ombra tutti: il Portogallo schianta il debole svizzero negli ottavi di finale

L’allenatore del Portogallo Fernando Santos è stato sorpreso da un undici straordinario: Joao Cancelo, Ruben Neves e la superstar Cristiano Ronaldo, che finora hanno giocato dall’inizio in tutte le partite del girone, hanno avuto un solo posto in panchina contro la Svizzera.

Ci sono state un totale di otto modifiche alla formazione titolare. In rosa sono rimasti solo Diogo Costa, Pepe e Diogo Dalot rispetto alla partita contro la Corea del Sud. La Svizzera, invece, non ha osato sperimentare: solo Jan Sommer è tornato al potere dopo essersi ripreso da un raffreddore e ha sostituito l’infortunato Edimilson Fernandez Sylvain Widmer come terzino destro.

Santos aveva ragione nella sua formazione: il portoghese è partito in modo dominante e ha segnato rapidamente l’1-0: il giovane sostituto Ronaldo Goncalo Ramos ha ricevuto la palla da un angolo sfavorevole in area di rigore, ma è scattato con il sinistro così implacabile e così forte che la palla supera Sommer e colpisce la traversa (18′).

wm

Riflettori puntati dalla panchina: come ha reagito Ronaldo alla retrocessione

prima di un’ora

La Selecao tiene alta la pressione e si fa valere quindici minuti dopo: su calcio d’angolo ben piazzato, Pepe vince il duello aereo con Manuel Akanji e calcia in rete da distanza ravvicinata (33′) – poco prima dell’intervallo Ramos mancato dopo un calcio di rigore. La meravigliosa parata di von Sommer fino alla sua doppietta (43).

Così lo svizzero frustrato è uscito di soppiatto dal campo dopo 45 minuti desolati. Ma le restanti speranze di Nati furono presto distrutte. La decisione iniziale è stata presa al 51′ quando il giovane Ramos ha pareggiato due volte e ha completato da distanza ravvicinata su cross di Dalot.

READ  Retrocessione in seconda lega 2022: date, squadre, tv, tutte le informazioni - calcio

Quattro minuti dopo, Guerrero ha messo la palla sotto la traversa con un tiro superbo (55′), prima che Akanji (58′) spingesse la palla oltre la linea dopo un calcio d’angolo per regalare alla Svizzera un gol di consolazione.

Ramos è poi finalmente diventato l’uomo della notte al 67′ quando il 21enne del Benfica ha lanciato la palla su Sommer per il suo terzo gol della partita. Nel recupero, il subentrato Leao sfonda ancora sulla sinistra e con un pettine dall’interno lancia la palla nell’angolino in alto a destra (90 + 2).

Dopo il fischio finale, i portoghesi hanno festeggiato non solo schiacciando 6-1 la squadra svizzera stanca e poco ispirata, ma anche raggiungendo i quarti di finale.

Ramos, vincitore del match, difende Ronaldo: “È il nostro capitano”

Suoni di gioco:

Goncalo Ramos (Portogallo): “Certo è stato un sogno che si è avverato: iniziare oggi e poi contribuire subito. Se continuo a dare il massimo, ci sarò per la prossima partita. Prima della partita ho parlato anche con Cristiano Ronaldo, il nostro capitano”.

Fernando Santos (Portogallo): “Volevamo che la squadra fosse molto flessibile. Siamo stati molto bravi, abbiamo avuto molto possesso palla, molta fiducia e abbiamo lasciato scorrere la palla. Oggi è andato tutto bene”.

Murat Yakin (allenatore della Svizzera): “Purtroppo il piano non ha funzionato, ma dobbiamo accettarlo. Le sconfitte fanno male. Siamo tristi. Volevamo rendere felice il nostro Paese, ma non ha funzionato. L’avversario è partito bene, molte cose non sono andate bene.

Tweet sul gioco:

Era evidente: il Portogallo è un serio contendente per il titolo?

Nella corsa alla Coppa del Mondo, i portoghesi sono stati più volte menzionati come uno dei favoriti per la vittoria del titolo, ma mai nella fascia alta dei contendenti al titolo. Questa valutazione dovrebbe essere rivista al più tardi dopo la partita di oggi. Il Portogallo si è presentato come un’unità tempestosa scatenata, che la difesa svizzera non ha potuto nemmeno iniziare a eguagliare. Bernardo Silva, Bruno Fernandes e Ottavio hanno alimentato la linea d’attacco con passaggi e passaggi perfetti, che Ramos e Joao Felix hanno ricevuto e completato con affilate collaborazioni. In difesa, l’unità formata da Ruben Dias e Pepe ha eliminato tutto ciò che è arrivato davanti alla loro porta, Diogo Costa ha fornito un solido supporto. Inoltre, la squadra portoghese è benedetta da giocatori come Cristiano Ronaldo, Ruben Neves o Rafael Leao in panchina che vediamo raramente. In questo caso, la Selecao dovrebbe essere due pretendenti al titolo.

Ballack analizza il ruolo di riserva di Ronaldo: “È la verità”

Numero di gioco: 3

Certo, il 21enne Goncalo Ramos merita un premio speciale dopo questa folle partita. L’attaccante del Benfica non aveva mai giocato con il Portogallo prima di essere convocato ai Mondiali, e ha collezionato solo 37 minuti nelle partite della fase a gironi prima di emulare Cristiano Ronaldo negli ottavi: la pressione non potrebbe essere maggiore. A Ramos, tuttavia, non importava e con tre gol e un assist vinse il titolo di Man of the Match in modo spettacolare, attirando così un’attenzione impressionante su di sé sul palcoscenico più importante del calcio.

Potrebbero interessarti anche: Le figlie di Pelé smentiscono le voci: “Non dice adios”

La statua di cera di Ronaldo svelata a Times Square a New York

wm

Tre cose che spiccano: Ramos ha tenuto Ronaldo fuori dalla scena mondiale

prima di un’ora

wm

Gala con tripletta contro la Svizzera: questo è il rappresentante di Ronaldo Ramos

2 ore fa